Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Stop al Progetto "Lame": il sindaco blocca il ricorso

Il luogo dove dovrebbe sorgere il vascone copy copy

Stop al Progetto “Lame”.

Lo ha deciso la nuova amministrazione comunale di Cassano a guida Lionetti che con un Decreto  Sindacale dello scorso 9 giugno ha deciso di ritirare il ricorso presentato dalla amministrazione Di Medio dinanzi al Tribunale delle Acque di Roma nei confronti dell’ex Genio Civile, l’ufficio regionale che aveva sottolineato numerose criticità nel progetto predisposto dalla società “Advenco” di Noci.

Società di progettazione (assieme ad un’altra società, la “Enser” srl e al geologo Massimiliano De Venere) a cui il Comune avrebbe chiesto – stando ad alcune indiscrezioni raccolte da questo giornale - di ripresentare un nuovo progetto che contempli non solo la eliminazione dei contestati “vasconi” (sia il n. 1, quello che avrebbe dovuto essere costruito sulla via per Santeramo – così come chiesto dall’ex Genio Civile – che il n. 2, nei pressi della “Grotta del Lupo”, a due passi dal Convento, contestato soprattutto dal Comitato Cittadino “Lamafutura”, da sempre contraria a questo tipo di progettazione) ma a farlo nel più breve tempo possibile, per far sì che il finanziamento europeo di 4 milioni di euro non  vada perso.

Aderendo alla richiesta dell’ufficio regionale, dunque, il Comune di Cassano ha fatto venir meno i motivi di conflittualità con la Regione, rinunciando alla causa dinanzi al Tribunale romano che ha competenza su progetti di idraulica e non solo.

Nello stesso tempo verrebbe meno anche il ricorso intentato da un gruppo di cittadini cassanesi - prima al Tar e poi dinanzi al Tribunale delle Acque -  con il quale si chiedeva l’annullamento degli atti amministrativi del Comune di Cassano che diedero il via alla gara per la realizzazione del Progetto “Lame”: l’udienza per decidere in merito, a Roma, si terrà il prossimo 9 luglio.

Vito Lionetti e Davide Del Re, dunque, mantengono fede alla promessa fatta durante la campagna elettorale: “se vinciamo, stop al progetto Lame” dicevano dai palchi. Almeno nella versione che finora è stata conosciuta e dibattuta da due anni a questa parte, segnando anche uno scontro fra società civile e amministrazione Di Medio che ha finito per penalizzare quest’ultima elettoralmente parlando.

Ovviamente la vicenda è ben lontana dal concludersi, aprendo spazi a potenziali contenziosi legali: da parte dell’Advenco, ad esempio, che, lo ricordiamo, non fu scelta dalla vecchia amministrazione Di Medio ma risultò vincitrice di un Bando Pubblico.

Senza parlare, poi, delle 13 ditte che hanno partecipato alla gara di realizzazione del progetto, il cui avvio – in piena campagna elettorale – scatenò molte polemiche fra il Comune, l’amministrazione uscente e la lista “Rinascita” guidata da Vito Lionetti.

La gara è stata sospesa con effetto immediato e pur se le ditte erano state preavvisate di un possibile “stop” al progetto perché sotto giudizio, occorrerà capire quale scelta faranno per il futuro.

Da considerare, infine, l’aspetto più preoccupante ovvero il finanziamento europeo di 4 milioni di euro che non può essere perso, pena il procrastinarsi di un problema, quale quello delle piogge torrenziali che investono Cassano, a cui occorre dare una soluzione: delle “Lame” se ne parla già dal 2009 (anno di ottenimento del finanziamento) e i progetti concorrenti cui fanno gola quei soldi certo non mancano.

 

 

Commenti  

 
#45 michel 2014-06-29 11:43
x giannidepinto:
leggendo regolamenti o altro, dubito che troverai molto.e' tempo di fare le misurazioni con gli strumenti che ti ho scritto.
 
 
#44 giannidepinto 2014-06-28 21:51
x michel
caro michel, questa è una cosa seria; se sei bravo con internet e vuoi darmi una mano contattami. Ho già iniziato il lavoro di informazione partendo dal "Regolamento per l'insediamento egli impianti" che emettono campi elettromagnetici. Ora ci sarebbe da vedere alcune leggi cui fa riferimento il regolamento stesso. Se hai tempo contattami così uniamo le forze. Ovviamente se c'è qualche altro volontario ben venga.
 
 
#43 x cittadino mars 2014-06-26 21:24
Tu eri uno del movimento del "Non voto!" (con tanto di logo sul proprio profilo FB), vero? Se è così, e credo sia così, se fosse stato per voi ora stareste ancora alle prese con le spese legali per contrastare il progetto dei vasconi! Rassegnati, ne tu e ne i tuoi amichetti avreste potuto fare i sindaci di Cassano: eravate troppo inconsistenti e incapaci! Non avete avuto alcun merito e vi è stata data una visibilità che non avreste (e ne avrete mai più) mai potute avere.
 
 
#42 michel 2014-06-26 12:58
per quanti sono preoccupati del Wi-Fi nelle scuole, una possibile soluzione e´la tecnologia Li-Fi.ecco un link: http://www.webnews.it/2014/01/14/lifi-trasmissione-dei-dati-con-la-luce/
 
 
#41 michel 2014-06-26 12:49
x giannidepinto: beh,come sono andate le prime misure di campo elettromagnetico? spero bene
 
 
#40 cittadino mars 2014-06-25 21:34
Certi personaggi voltagiacchetta di eticamente. Sindaco se fosse per loro hu stavi a fare il maestrino in vacanza
 
 
#39 Libero 2014-06-25 08:50
dayafter
ma secondo te, con questa banda larga, che sembra di primaria importanza per la crescita dei bambini, pensi che la scuola debba cablare tutto?
Alla scuola media usano solo rete wi-fi per le classi digitali, sarà diverso per la scuola elementare?
 
 
#38 Falco 2014-06-24 23:08
Resto sgomento a leggere dalla pagina FB di Lamafutura i commenti densi di complimenti di alcuni esponenti di Prospettiva Ethica al nuovo sindaco per aver stoppato il progetto "vasconi"..

Gli stessi che hanno avversato in ogni modo la sua candidatura e la sua coalizione; e che fino al giorno del voto invitavano i cittadini addirittura a non votare, perché tanto (così pontificavano) Vito Lionetti e Rinascita erano (per loro) praticamente uguali alla Di Medio e il Centro-Destra.
Di tutto questo c'è ancora traccia sulle loro pagine FB personali e nei loro gruppi (pubblici e segreti), a meno che non decidano di (ri)cancellare tutto il loro recente passato.

Io proverei un pochino di vergogna, fossi al posto loro, e magari farei anche un bel MEA CULPA!!!!!
 
 
#37 volavolavola 2014-06-24 19:02
concordo con libero , per portare nella scuola la banda larga si dovrà bombardare i bambini di onde elettromagnetiche , meglio la fibra ottica
 
 
#36 dayafter 2014-06-24 15:43
libero ma cosa c'entra la banda larga con il wifi?
 
 
#35 libero 2014-06-24 10:34
...e c'é chi vuole la banda larga a scuola elementare, wi-fi per tutti i bambini, evviva, tutti felici e contenti. :cry:
 
 
#34 cittadino mars 2014-06-22 16:55
Tutte le antenne che abbiamo in testa.... dobbiamo ringraziare un ex sindaco che per 10 anni ci ha preso in giro
 
 
#33 cittadino preoccupat 2014-06-21 22:14
...non c'è la conferma ufficiale, ma le onde elettromagnetiche fanno male, eccome! Bisogna aumentare la sensibilizzazione al problema. Anche a livello locale credo sia opportuno informare e sensibilizzare, perché solo in questo modo la questione diventa di "preoccupazione pubblica" e sprona l'amministrazione a un intervento o all'attuazione dei regolamenti esistenti. Grazie, giannidepinto
 
 
#32 Civis 2014-06-21 10:53
Il fiorellino, tra un taglio di gerani, tulipani e..crisantemi, continua ad emanare miasmi dal suo rifugio dorato..

Camin' vattin!!!
 
 
#31 giannidepinto 2014-06-20 19:53
x michel
Caspita com'è semplice! Ho visto che ci sono anche delle applicazioni per vedere gli astri! E io che vedevo la luna con il telescopio! Spero che tu abbia 10 anni.
 
 
#30 Rasmus 2014-06-19 20:48
Bravissimi, sindaco Lionetti e giunta!!!

Altro che quei quattro filosofi di Prospettiva Ethica..

A proposito: sapete che fine hanno fatto?

Secondo me non hanno più il coraggio di farsi vedere in giro, dopo le magrissime figure che hanno negli ultimi mesi!

Meglio così. Game over!
 
 
#29 michel 2014-06-19 16:24
..e se 270 euro sono troppi,sempre meno di uno Smartphone....beh, date un' occhiata al vostro Smartphone. dovrebbe contener un sensore di onde elettromagnetiche. basta scaricar questa app: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.superphunlabs.emf&hl=it
 
 
#28 michel 2014-06-19 16:15
Costa meno di 300 euro ed e' facile da usare...io inizierei con i cellulari che usiamo,la wifi in casa e poi le linee di alta tensione.ma se qualcuno volesse iniziar dai ripetitori...va bene lo stesso
 
 
#27 michel 2014-06-19 16:13
se avessi dubbi sull'inquinamento elettromagnetico a cassano...io ne comprerei uno di questi apparecchi: http://stc-meters.com/strumenti-di-misura/misuratore-di-inquinamento-elettromagnetico-tes92.html?pk_campaign=trovaprezzi
 
 
#26 giannidepinto 2014-06-19 15:14
x commento 25
Hai ragione su tutto, davvero. Certo oggi come oggi è molto difficile gestire un'amministrazione comunale e nello specifico, riguardo i "vasconi" è davvero una patata bollente. Se dovesse succedere qualcosa, sperando non accada mai ovviamente, tanti diranno "è colpa delle vasche costruite" oppure "se ci fossero state le vasche"...Ma in realtà, se fossi io il sindaco, proporrei di responsabilizzare i cittadini attraverso democratici referendum (con degli strumenti molto economici per realizzarli)fatti mettere a verbale in modo che tali decisioni restino per iscritto. Basta poco oggi prendersi un avviso di garanzia e spendere tantissimi soldi per la pratica difensiva. Poi per quanto riguarda il rischio di onde elettromagnetiche posso dirti che si sta già parlando di scrivere sui telefonini (così come avviene per il tabacco da qualche anno a questa parte e dopo che sono passati più di 50'anni dall'uscita in commercio delle sigarette)che l'uso del telefonino nuoce alla salute ma le multinazionali stanno ritardando i tempi di attuazione a tali adempimenti. Poi, tutto sommato, non mi sembra di aver scritto qualcosa di strano se, non essendo un ingegnere elettronico o un fisico, volevo sensibilizzare i concittadini, a cominciare dagli attuali nostri rappresentanti, a informarci meglio sull'argomento e solo e soltanto per migliorare la nostra qualità della vita. Riguardo la circonvallazione ci sarebbe da scrivere tanto però non vorrei cadere nella retorica perchè effettivamente potrebbe sembrare come se all'improvviso adesso con la bacchetta magica l'attuale sindaco debba risolvere tutti i problemi. Certo è bene parlarne e soprattutto ricevere una risposta ma senza stare a dire che "è colpa di questa o di quella amministrazione" ma piuttosto e semplicemente dire come stanno le cose spiegando cosa si può fare nell'immediato.
Se guardiamo oltre le cose è semplice il quadro della situazione. I grossi poteri, ovvero le multinazionali figli del dio denaro, ci stanno usando solo per arricchire le loro tasche. Non è che ci estinguiamo se ci sono meno antenne e telefonini o se in paese ci sono meno mezzi pesanti che ci rinfrescano l'aria...il tutto però va nelle tasche dei potenti. E' come essere ritornati ai tempi degli egizi solo che oggi gli schiavi sono numerosissimi ma meglio vestiti rispetto i loro antenati, si è allungata anche la vita (se prima morivano a trent'anni oggi si arriva a ottanta ma come prima lavoravano fino all'ultimo giorno di vita così sta avvenendo oggi, ma, attenzione, anzichè esserci un solo faraone, oggi ce ne sono tanti. Spero di non essermi dilungato troppo e di essermi spiegato bene.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI