Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Scorre la graduatoria e al Museo di Cassano arrivano 700mila euro

biblioteca civica

Il “Museo del territorio di Cassano e dell'Alta Murgia” avrà la sua sede definitiva.

Ad annunciarlo, il Comune di Cassano con una nota nella quale si spiega che “con l’incontro dell'8 aprile, in Regione Puglia, tra il sindaco Maria Pia Di Medio,  il Responsabile del procedimento e i dirigenti regionali del settore Beni culturali, e con la firma del verbale di attività, si è autorizzato il finanziamento regionale di 738.820 euro a favore del Comune di Cassano.

Lo scorrimento della graduatoria era già stato pubblicato nel BURP n. 158 del 03/12/2013.

La somma di cui beneficia il Comune di Cassano, si aggiunge al cofinanziamento comunale di 209 mila euro. Tutte le risorse serviranno per restaurare gli immobili di via Sanges  prospicienti il Palazzo Miani-Perotti e che ospita la Biblioteca e la Pinacoteca comunale,  attuale sede del Museo.

Il progetto di restauro (già alla fase esecutiva) prevede la valorizzazione delle collezioni che documentano le peculiarità culturali e naturali del territorio.

"Questa notizia è straordinaria per la nostra cittadina - spiega il sindaco Di Medio - e  con i finanziamenti ricevuti portiamo a compimento un altro obiettivo di questa Amministrazione: realizzare un autentico polo culturale nel palazzo Miani-Perotti a  disposizione dei cassanesi e dei tanti turisti attratti dal patrimonio murgiano  ancora sconosciuto".

"Abbiamo lavorato sodo per la cultura -aggiunge l'assessore al ramo Pierpaola Sapienza - puntando alla conservazione dei beni e dei luoghi della storia, della tradizione  e della cultura locale. Il cammino è inziato con il palazzo Miani Perotti e tanti sono stati gli eventi di successo. Questo finanziamento - conclude la Sapienza - è un'altra grossa opportunità per questo paese".

Prima dei lavori bisognerà attendere il parere, come di prassi, della Soprintendenza ai Beni  culturali. Entro ottobre, poi, l'assegnazione provvisoria dei lavori.

Sulla vicenda anche Ignazio Zullo, Capogruppo in Regione di Forza Italia e Presidente del Consiglio Comunale di Cassano, ha diramato una nota:  "A dispetto dello scetticismo di tanti detrattori, anche Cassano si avvarrà del finanziamento regionale per il “Museo del territorio di Cassano e dell'Alta Murgia” con lo scorrimento della graduatoria che in una prima fase di finanziamento non ci vedeva in posizione utile. Desidero ringraziare tutti coloro che ci hanno creduto, dal sindaco al presidente della Commissione Cultura Giulia Masiello a tutta la maggioranza e ai dipendenti del Comune guidati dal direttore generale.

Ringrazio altresì coloro - l’opposizione- che ci deridevano in Consiglio Comunale perché con il loro deriderci hanno reso più caparbia la nostra azione per una sfida che andava vinta non per loro ma per Cassano, per i cassanesi e per i tanti che arrivando da fuori, potranno frequentare un luogo di cultura impreziosito e vanto di una comunità operosa.

Un ringraziamento particolare va all’assessore Barbanente che, al di là della contesa politica che contraddistingue il nostro rapporto in Consiglio Regionale, dimostra di saper essere al di sopra delle parti quando è in gioco il merito e il futuro delle comunità".

 

Sulla vicenda, leggi anche:

http://www.cassanoweb.it/attualita/23466-museo-il-progetto-cassanese-si-classifica-al-44d-posto-su-63.html

http://www.cassanoweb.it/politica/22267-santorsola-nid-un-museo-senzanima.html

http://www.cassanoweb.it/politica/22269-pd-sul-museo-una-occasione-di-dialogo-mancata.html

 

 

 

Commenti  

 
#12 Ramses II 2014-04-10 12:00
CHE DELUSIONE. Ringrazio alcuni commentatori che ci fanno aprire gli occhi. Noi a Cassano come al solito ci accorgiamo che il mondo cambia sempre con notevole ritardo. Altri enti fanno sviluppo con i soldi pochi che hanno in cassa e la Dimedio con Zullo fanno il polo museale per assumere un dipendente. Bravissimi
 
 
#11 x Marias 2014-04-10 10:49
Il progetto era in graduatoria ma non finanziato per esaurimento dei soldini. Adesso che sono stati messi altri soldi dalla Regione, il comune deve rinunciare? Auehhh!!!Chi è il pollo??
 
 
#10 Marias 2014-04-10 09:00
ha ragione franchino. Altri rinunziano e noi come i polli accettiamo anche se il progetto è stato bocciato
 
 
#9 giovane cassano 2014-04-10 06:33
Tanto farete altro debito di 300.000 euro e e si immagina cosa farete all'interno: un tubo. Cara Dimedio piuttosto rinunciate e con quei soldi fate un vero centro per i giovani disoccupati.
 
 
#8 Reale 2014-04-09 21:57
Lo riempiamo con tutti i discorsi del piccolo tremonti...
 
 
#7 franchino 2014-04-09 20:01
Siamo stati ripescati. Come mai gli altri comuni rinunciano ??? Oggi gli altri comuni molto piu sensibili ed intelligenti stanno investendo nel sociale visto la crisi. Gli intelligentoni del nostro comune vanno al contrario. MEDITATE MEDITATE ELETTORI
 
 
#6 X cesar 2014-04-09 19:41
Lo riempiremo, lo riempiremo, stai tranquillo.
 
 
#5 Nerone x coomento 3 2014-04-09 19:39
Trovi alquanto il progetto irrealizzabile? Bontá tua, l'importante è però aver ricevuto il finanziamento e che i gufi e mi auguro no come te, si ricredano. Buon museo a tutti.
 
 
#4 bho 2014-04-09 18:04
che cavolo centra la masiello... vabbè
 
 
#3 Caesar 2014-04-09 15:00
Nerone ti ricordo che siamo stati ripescati… e mi piacerebbe capire con che cose lo dobbiamo riempire sto museo. Perché a parte le foto di Antelmi al mare e di Canosa che coltiva il cece nero trovo il progetto alquanto irrealizzabile. Perché non un teatro?

PS: un finanziamento è arrivato. Quello del "palazzo profughi". Ah se ne dobbiamo parlare…
 
 
#2 Eh moo...!!!? 2014-04-09 14:56
C'è chi diceva, "museo senz'anima", "amministrazione sprecona", "incapaci", "vergognatevi" bla, bla, bla....e mooo!!?? Schhh..silenzio.
A volte è meglio tacere che aprir bocca.
 
 
#1 Nerone 2014-04-09 13:12
Voglio vedere quelli dell'opposizione adesso: non sapete programmare non avrete mai il finanziamento, non siete capaci. Chiedete scusa a tutta la cittadinanza e vergognatevi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI