Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Al "Vittoria" la rassegna sponsorizzata dal Comune

cinema 1

La Giunta comunale ha approvato il programma della rassegna cinematografica 2014 a cura degli assessorati alla Cultura e Gioventù e di quello ai Servizi sociali e che partirà da mercoledì 15 gennaio nel Cinema Vittoria per tutti i mercoledì fino a Febbraio. Questi i titoli: “La mafia uccide solo d'estate”; “Planes”; “Una piccola impresa meridionale”; “I segreti di Walter Mitti”; “Philomena”.

Il Comune ha stanziato per questa rassegna 5mila euro.

Il costo del biglietto ad uno spettacolo è di 3 euro, la metà del solito, e l'Amministrazione Comunale mette a disposizione 100 tessere gratuite (per la visione di soli 2 film a scelta) da destinare ai cittadini che versano in particolari condizioni socio-economiche e che abbiano un reddito ISEE da €. 0 a €. 7.500, (reddito di riferimento anno 2012). Le tessere saranno rilasciate fino ad esaurimento delle stesse. Quelle  che, alla data della scadenza, non risulteranno assegnate saranno messe a disposizione dei soggetti con ISEE fino a 14 mila euro.

Le tessere potranno essere ritirate nell'Ufficio Servizi Sociali da oggi al 14 gennaio.

“Conviti dell’importanza del nostro cinema Vittoria, anche quest’anno con il gestore del Cinema Vittoria abbiamo pensato ad un cartellone di spettacoli fruibile da tutti, famiglie e bambini, giovani e adulti – spiegano gli assessori Pierpaola Sapienza (Cultura) e Angela Contursi (Servizi sociali) - ma abbiamo soprattutto pensato a garantire più che in passato momenti di svago per le famiglie meno abbienti che potranno usufruire di tessere gratuite per l'accesso alla sala”. “Allo stesso tempo la rassegna permette di rilanciare la funzione del nostro unico e prezioso cinema e di provare a battere la crisi della piccole sale cinematografiche”.

 

Commenti  

 
#9 Red.ne a Xx 2014-01-10 16:37
TUTTI (anziani compresi) pagheranno 3 euro per quei film in quelle giornate.
 
 
#8 volavola 2014-01-10 13:11
Quindi se ho compreso il mercoledi per la visione dei film in elenco si pagherà 3€? Un saluto.
 
 
#7 Xx 2014-01-10 12:46
A me sembra di aver capito che gli anziani oltre i 14.000 euro di reddito avranno l'agevolazione concessa a tutti, ovvero il biglietto costerà 3 euro piuttosto che 6 o7 con so, comunque non il prezzo pieno.
 
 
#6 Red.ne x volavola 2014-01-10 11:40
Gli anziani oltre i 14mila euro non avranno alcuna agevolazione.
 
 
#5 volavola 2014-01-10 09:38
Per Redazione.Scusatemi,come ho specificato in altri commenti io son tardo.Le tessere saranno distribuite a chi ha un reddito minimo ed entreranno gratis mentre gli altri pagheranno 3€.Ditemi se ho compreso bene.Gli ultrasessantacinquenni con reddito superiore a 14000€ che agevolazioni hanno? Grazie per le delucidazioni.Un saluto.
 
 
#4 X la serie 2014-01-09 22:59
X la serie come la fai e la fai la sbagli. Il cinema chiudeva e allora la colpa era della Dimedio & C. il cinema si riapre e si cerca di sostenerlo e ancora non va bene, i biglietti vengono dati ai consiglieri ed è scandalo, i biglietti vengono messi a disposizione di colora che pur amando quest'arte ( sapete i poveri non sono brutti e ignoranti), e solo che non possono permettere di mettere il cinema tra le loro priorità', e ancora non va bene. Perché' secondo voi le persone in difficoltà vanno lasciate fuori anche da ogni tipo di vita sociale e culturale.
 
 
#3 x PIPPUCCIO IL MAGO 2014-01-09 17:08
Devi essere proprio un mago per prevedere 25 euro di costo per un film.....Chissà che il gestore del cinema e il comune possano pensare a te come contabile... Geniale!Casamassima vi saluta
 
 
#2 JR DOL 2014-01-09 14:40
Dopo la lavata di cervello e la figuraccia dell'anno scorso nessun tentativo di distribuzione di biglietti a consiglieri di maggioranza ? ?
 
 
#1 pippuccio il mago 2014-01-09 14:16
Vergognatevi queste sono le misere politiche per i meno abbienti.....5.000 euro di soldi pubblici per dare 100 tessere geatuite per vedere soli sue film......a conti fatti un film costa 25 euro alla comunità.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI