Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Centro Storico al buio: Santorsola chiede spiegazioni al Sindaco

buio

Da oltre dieci giorni ampie zone del territorio cassanese sono al buio: l’impianto della Pubblica Illuminazione, infatti, ha subìto danni dalle piogge torrenziali del 1° dicembre e ad oggi la corrente elettrica che alimenta l'impainto non è stata rispristinata.

La situazione è particolarmente grave nel Centro Storico dove molte strade sono completamente sprovviste di luce nelle ore serali.

Sulla vicenda il capogruppo di “Nuova Ideadomani” Teodoro Santorsola ha inviato due giorni fa una interpellanza urgente al Sindaco di Cassano (e per conoscenza al Prefetto di Bari) nella quale si chiede all’amministrazione “quando intende far ripristinare la normale accensione dei lampioni del centro storico onde scongiurare potenziali e concreti pericoli pr la pubblica incolumità e per la sicurezza dei residenti e dei cittadini di Cassano”.

Con le luci spente, infatti, sono a rischio le fasce di popolazione anziana che vivono del Centro Storico sia per quanto riguarda la normale circolazione pedonale che per la possibilità che malintenzionati possano approfittare di questa situazione per commettere furti e scassinamenti, agevolati dalle tenebre.

Santorsola chiede alla Di Medio una risposta scritta sulla questione.

Che riguarda tutto l’impianto di Pubblica Illuminazione: dalla zona industriale al centro cittadino fino, appunto, al centro storico.

L’impianto è obsoleto, sottoposto solo alla ordinaria manutenzione e con poche risorse: la squadra di elettricisti (due operai comunali con un mezzo dedicato) insediata una decina di anni fa non è più operativa poiché uno di essi è stato destinato ad altra mansione per motivi di salute mentre il secondo operaio provvede ad una serie di operazioni (dalla conduzione dello scuolabus alla manutenzione ordinaria e via dicendo) dunque senza tempo necessario per operare sulla Pubblica Illuminazione.

Al momento, da quel che si conosce sulla base degli atti ufficiali dell’amministrazione cassanese,  ci sono “linee di indirizzo politico” per dare in appalto esterno la manutenzione dell’impianto e la sostituzione delle lampade e delle linee obsolete ma per adesso non ci sono né progetto né gara d’appalto.

C’è solo da augurarsi che piova poco e che l’acqua non vada a finire nelle cassette e nelle cabine di derivazione dell’impianto per evitare ulteriori e prolungati black-out.

 

 

Commenti  

 
#10 Zenigata 2013-12-16 10:32
eheh, spengono tutto per non far notare lo sporco che c'è (in tutti i sensi, perchè c'è di tutto)...e magari per non far vedere tutti i giovani di colore che abitano, in locali 5x5, senza contratto e senza servizi!!! La parte "oscura del paese"
 
 
#9 fustigatoresoft 2013-12-15 22:16
.....per FALSA POLITICA : hai perfettamente ragione che tocca all'opposizione, se veramente agisse da opposizione, però......si tratta di FALSA OPPOSIZIONE ...... ormai ancora poche mesi è finirà anche questa opposizione inefficace e improddutiva. Qualcuno conosce quali progetti ha presentato e quanti risultati hanno ottenuto. ???? grazie e si attendono chiarimenti.
 
 
#8 FALSA POLITICA 2013-12-15 18:02
Va bene NiK interpellare in merito ad un grave disservizio come quello dell'illuminazione nel centro storico, ma e' altrettanto doveroso interpellare sulla questione dei 250.000 euro. A chi spetta farlo, se non all'opposizione?
 
 
#7 Nik 2013-12-15 15:17
Al solito, qui i commenti sono sempre distanti dal tema trattato. Nuova idea domani, infatti, pone una questione di sicurezza del centro storico abitato essenzialmente da anziani. E poi c'è anche la questione manutenzioni. Con tutto quello che il comune chiede di tasse ai cittadini, lasciare intere zone al buoi per 15 giorni è veramente tanto!
Eppure c'è chi pensa a fare inutile polemica.
Quanto ai soldi che i vecchi amministratori devono al comune (250mila€!!!!) beh bisogna i chiedere a chi oggi amministra, cioè alla moglie di chi deve dei soldi al comune e non certo a NID
 
 
#6 obiettivo 2013-12-15 11:35
Teodoro meno male che ogni tanto ti fai sentire allora esisti!!!!
 
 
#5 fustigatoresoft 2013-12-13 15:38
......e con il restanta dovuto si potrebbe illuminare a giorno ed a LED tutto il centro storico e circonvallazioni varie...
 
 
#4 fustigatoresoft 2013-12-13 15:36
.............ehi Amico Teo che fine hanno fatto i soldi che il TAR nei suoi 3 giudizi ha condannato la INTERCOMUNALE a risarcire il Comune con sentenza anche della Corte dei Conti con la quale si intimava la restituzione e che è stato anche un Vs. cavallo di battaglia nella precedente campagna eletterola e che tu in Piazza avevi urlato che l'assegno di 250.000 era già nella cassaforte del Comune quale quota del DR. GIULIANI (marito dell'attuale Sindaco) in aperto conflitto di interesse??? se sono questi i tuoi risultati.....alle vicine prossime elezioni ti coonviene espatriare ad Antigua...li c'è posto per tutti. Ad majora
 
 
#3 PH ACIDO 2013-12-13 15:30
Qui si muore di fame e l'amministrazione non ne azzecca una....e niovaideadomani pensa al centro storico. Siamo messi male
 
 
#2 Mah 2013-12-13 11:01
alla prefettura?!!Ehhh
 
 
#1 era ora 2013-12-13 10:27
Teo: si è spento il sole, chi l'ha spento sei tu!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI