Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Legambiente premia Cassano come "Comune Riciclone"

Comuni Ricicloni 20 anni

Un premio per il Comune di Cassano, che da oggi può fregiarsi del titolo di “Comune Riciclone d’Italia”.

E’ stato annunciato, poco fa, dall’associazione Lega per l’Ambiente che nella edizione 2013-2014 del Concorso “Comuni Ricicloni” (riservato a quelle amministrazioni locali che si sono distinte nell’attuare al meglio la raccolta differenziata dei rifiuti) ha premiato il nostro Comune per aver superato il 50% di raccolta differenziata negli ultimi mesi.

Un premio che è rivolto a tutta la popolazione cassanese che attua con cura e pazienza la “differenziata”, facendo così raggiungere traguardi fino a poco tempo fa insperati. E’ la prima volta, nei vent’anni dell’edizione di “Comuni Ricicloni” che Cassano viene premiata.

L’anno scorso furono solo due i comuni ricicloni nella provincia di Bari: Rutigliano (con il 64,23%) e Cellamare (con il 53,38%) e si tratta, in entrambi i casi, di percentuali abbordabili da parte del nostro paese visto che l’ultimo dato disponibile (quello di settembre) parla di una percentuale al 63,5% di raccolta differenziata.

Legambiente, dunque, ha riconosciuto lo sforzo fatto dal Comune di Cassano nell’implementare il servizio porta-a-porta e della cittadinanza nel perseguirlo con attenzione visto che proprio qualche giorno fa la “Tersan Puglia” (l’azienda barese a cui viene conferita la frazione organica dei rifiuti) ha riconosciuto al Comune di Cassano l’ottima qualità dell’umido consegnatole, segno di una sensibilità e capacità dei cassanesi di rispondere alle sollecitazioni proposte dagli amministratori.

“Questo riconoscimento – commenta il sindaco Di Medio in una nota – assume un significato straordinario poiché si rivolge ad una intera collettività, che, con una azione sinergica e di vero senso civico, dimostra come si possa, lavorando insieme, raggiungere i migliori risultati per se stessi e per l’ambiente. Questo momento lo riporterò  ai cittadini che sono i veri artefici del risultato. Come abbiamo detto più volte solo grazie alla costanza dei cittadini è possibile avere un Comune che ricicla i suoi rifiuti e che guarda al benessere futuro del suo territorio. Deve diventare anche qui uno stile di vita”.

Voglio rivolgere, in questa circostanza, – prosegue il primo cittadino – un sentito ringraziamento anche agli uffici comunali e a tutti coloro che si adoperano per rendere possibile il raggiungimento degli obiettivi. Non è stato e non è facile e non sarà facile. Serve il massimo impegno per sradicare cattive abitudini. Non dormiremo sugli allori perché vogliamo proseguire su questa strada e rendere la differenziata un valore della nostra comunità”.

“Abbiamo sempre detto di essere sulla strada giusta – prosegue l'assessore all'Ecologia Carmelo Brianoe con questo riconoscimento vediamo ricambiati i nostri sforzi. Tutto questo ci spinge ad impegnarci ancora e presto presenteremo altre novità legate al riciclo dei rifiuti per rendere Cassano un Comune moderno, al passo di altre città che da tempo adottano la differenziata”.

 

Commenti  

 
#24 volavola 2013-12-11 23:17
Per riciclone,come ho specificato nel mio commento tale percentuale verrà meno a partire da maggio a settembre anche se noi(i residenti),come dice lei, saremo bravi a mantenere nel tempo quanto costruito finora.Un saluto.
 
 
#23 Pantera Rosa 2013-12-11 19:33
Encomiabile questo riconoscimento da parte di lega ambiente che vede premiati cittadini, autorita’ ed operatori al settore impegnati nella difesa dell’ambiente. A tale scopo si concorre, anche, con la riduzione delle emissioni dannose per la salute come quelle prodotte dalla combustione della legna. Credo che un’ amministrazione attenta alle tematiche dell’ambiente non debba ignorare un uso smoderato che si fa di uno strumento, il caminetto, che arreda, riscalda e rende i cibi piu’ gustosi, ma nel contempo e’ responsabile dell’emissione nell’aria di numerose sostanze cancerogene come: benzene, formaldeide, diossine, polveri fini e idrocarburi policiclici aromatici (ipa). Il paradosso consiste nel fatto che sia stata istituita e resa obbligatoria l’osservanza delle norme riguardanti le emissioni delle caldaie a gas, molto meno inquinanti del caminetto, e nel contempo nessuno si preoccupa di normare un fenomeno sempre in continuo aumento che crea gravi danni alla salute oltre a rendere impossibile poter sostare sul balcone di casa o tenere le finestre aperte o addirittura stendere la biancheria.
 
 
#22 riciclone 2013-12-11 18:02
CASSANO PAESE RICICLONE E' UN GRANDE RISULTATO. PUNTO E BASTA. ORA BISOGNA ESSERE BRAVI A MANTENERE NEL TEMPO QUANTO COSTRUITO FIN ORA.
 
 
#21 era ora 2013-12-11 15:59
x commento 17
Zenigada che cosa vedete e sapete? Fallo sapere anche a noi.
 
 
#20 da poco a cassano 2013-12-11 13:05
contentissimo di stare a cassano risultati ottimi avanti cosi' finalmente non vediamo quelli orribili cassonetti per le strade
 
 
#19 brian 2013-12-11 11:33
Ed un premio per essere il comune più buio e spoglio a Natale nella provincia di Bari?
Anche quest'anno vedremo gli alberi posizionati alla vigilia e tolti a Pasqua?
 
 
#18 era ora 2013-12-11 09:10
x commento 11
Senti ex amministratore ormai ti abbiamo sgamato. Son sei credibile e soprattutto sei invidioso.
 
 
#17 Zenigata 2013-12-11 08:33
Bene, grazie per il premio..........ma se vengono a vedere il lato oscuro di questa raccolta differenziata e non c'è bisogno di riscrivere quanto tutti vediamo e sappiamo, ci premiano lo stesso????
 
 
#16 santino 2013-12-11 06:16
X inquisitore: ci puoi spiegare perché le cose non andavano bene? Tu che sei il tuttologo di questo paese.
 
 
#15 volavola 2013-12-10 23:02
C'è qualcosa che non torna,la percentuale adesso sta aumentando e vi siete chiesti il perchè? Perchè adesso non ci sono i vacanzieri ,cioè coloro che ai borghi hanno le seconde case e che se ne strafottono di differenziare ma non per volontà loro ma perchè non sono stati tenuti in considerazione per la mancanza di informazione e di mezzi utili al raggiungimento di tale scopo(leggasi dotazione di contenitori).Chi ci dice che gli addetti alla raccolta non facciano di tutta un'erba un fascio perchè mi risulta che ai borghi (dove ci sono i carrellati non rispettino il calendario di raccolta.Un saluto.
 
 
#14 inquisitore 2013-12-10 21:17
Dimenticavo... interessante tempismo nella risposta "strega".
Ho ragione di pensare che fra gli Admin di questo portale ci siano amministratori comunali...
 
 
#13 inquisitore 2013-12-10 21:16
sbaglio o Gentile aveva bloccato i pagamenti proprio per ciò che ho denunciato io?
Qui si parla di cartelli delle dischariche e poi non si è capace di combattare le mafie?
O non si vuole combatterle?
Qui non ci sono streghe. C'è la mafia. La camorra. E lo sapete benissimo!!!
 
 
#12 Strega 2013-12-10 20:15
L'amministrazione Di Medio si insedia nel 2009.....il contratto per la monnezza viene sottoscritto dall'amministrazione Gentile nel 2004.....e la Di Medio doveva impugnare il contratto CINQUE ANNI DOPO? Stipulato dopo regolare gara EUROPEA? E sulla base di che? Colummella se la sarebbe risa.....risarcimenti MILIONARI con soldi presi dalle tasche di noi cittadini...

Te l'hanno già detto una volta e mi sa che avevano ragione, inquisitore: se fossi vissuto all'epoca della Santa Inquisizione, le steghe sarebbero ancora oggi tra noi!!!
 
 
#11 inquisitore 2013-12-10 20:05
Senti Santino i tuoi buoni propositi sono risibili e ridicoli...
Alle frottole di Antelmi ho smesso di credere da tempo. La dietrologia che contraddistingue ogni amministrazione in questo caso non funziona.
Te li ricordi i cassonetti stracolmi di monnezza? Te lo ricordi che la monnezza era ritirata a giorni alterni? E ricordi perchè? Te lo ricordo io: perchè "l raggiungimento di buoni livelli di raccolta differenziata" il servizio sarebbe stato dimezzato... Il 6% per te è un buon livello? Per me no. Ma per questa Amministrazioni SI perchè non ha impugnato il CONTRATTO ed ha concesso gli aumenti contrattuali previsti. Doveva chiedere i danni, doveva difendere l'interesse del paese e dei cittadini. Non lo hanno fatto. Tu lo sai perchè? Io si.
 
 
#10 FALSA POLITICA 2013-12-10 19:58
Questo riconoscimento e' indiscutibilmente lodevole, ma rimango comunque rammaricato nel leggere commenti che speculano su aspetti come quello della difesa dell'ambiente. E, sono ancora piu' indignato quando, nonostante l'impegno da parte della cittadinanza, si profilano ulteriori aumenti della tarsu, solo per far cassa e continuare ad ingrassare i soliti noti. In questo modo non fate altro che incentivare gli incivili che sversano rifiuti ovunque. A proposito, quando arrivano i tanto conclamati controlli? Lo scenario che appare quando si entra in paese, da qualsiasi direzione si arrivi, e' squallido.
 
 
#9 santino 2013-12-10 18:30
Io pagherei 600 per ottenere questo risultato. Un consiglio per inquisitore visto che sei attento alla critica facile, fai un giro dei comuni litrofi e renditi conto di quanto costa il servizio rifiuti. Poi non so se hai letto quello che ha scritto Antelmi, l'aumento di questi anni ha riguardato anche il passato, e non mi sembra ci sia stata una smentita.
Dovresti trovare altri argomenti se vuoi criticare perchè non funzione più l'aumento della tarsu.
 
 
#8 inquisitore 2013-12-10 16:53
che idioti... quei due vi hanno aumentato la TARSU del 33%... ammesso che la paghiate...
quanto ci è costato quel premio? a me 60 euro l'anno... in più.
 
 
#7 era ora 2013-12-10 16:13
Voglio vedere l'opposizione adesso! Chissà se c'è la coda in farmacia per le borse del ghiaccio!
Ottima notizia.
 
 
#6 Fiorone 2013-12-10 16:11
Tresa: Arganese è ormai superato! Invidiosi.
 
 
#5 Tresa 2013-12-10 15:29
Ehhh ma con arganese andrà meglio...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI