Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Raccolta differenziata: arrivano i bollini

rifiuti raccolta differenziata

In queste ore personale incaricato dall'Ati Tradeco Srl - Murgia Servizi ecologici Srl sta distribuendo nel centro abitato i primi avvisi sui controlli che saranno effettuati periodicamente nelle utenze domestiche e non, circa le corrette operazioni di conferimento dei rifiuti negli appositi bidoncini della raccolta porta a porta.

Ne dà notizia un Comunicato del Comune di cassano delle Murge.

"Gli avvisi - si legge nella nota - come già spiegato nel corso di un incontro pubblico il 14 novembre, riportano tre diversi tagliandi di indicazione che potranno essere consegnati ai cittadini e incollati a buste o contenitori.
Il primo tagliando è di colore verde ed esprime una corretta raccolta differenziata da parte dell'utente; il secondo è di colore giallo e indica all'utente che la sua differenziata deve essere migliorata (ad esempio, per materiale conferito o per orario di esposizione del bidoncino); il terzo è rosso e avverte l'utente che le modalità di errato conferimento si ripetono e che si è a rischio sanzione da parte degli organi preposti.

“Quella dei controlli – spiega l'assessore all'Ecologia Carmelo Brianoè una fase che dopo l'avvio del porta a porta si rende necessaria per rafforzare ancor di più il processo di una vera differenziata nel nostro Comune. Possiamo dire che siamo al giro di boa dopo una prima fase di introduzione del sistema. Grazie all'impegno e alla consapevolezza dei cittadini abbiamo raggiunto livelli che superano il 60% di differenziata ed è arrivato il momento di portare a regime il sistema. Pertanto non si potranno tollerare più episodi di disinteresse verso questo nuovo modello d'igiene. I controlli e le eventuali sanzioni sono doverosi per il rispetto dell'ambiente e per il rispetto di quei tanti cittadini che quotidianamente seguono i canoni di una preziosa raccolta differenziata”, conclude l'assessore Briano.

L'Amministrazione comunale intanto, ricorda che, oltre ad un sano conferimento dei rifiuti, è bene operare un vero riciclo dei prodotti consumati e adottare accorgimenti utili per la riduzione dei rifiuti.

 

Questi i principali consigli:

1 Programmare gli acquisti, prediligendo i prodotti sfusi e alla spina;
2 Evitare l'acquisto di prodotti monoporzione. Per piccole quantità di cibo si spreca troppa plastica!
3 Consumare acqua del rubinetto e, all'esterno, utilizzare thermos e borracce;
4 Portare con noi sempre un sacchetto di tela per evitare l'uso frequente di buste in plastica anche al momento della spesa;
5 Evitare l'acquisto di prodotti usa e getta. Preferire i prodotti concentrati o da diluire.
6 Controllare i materiali di cui sono fatti gli imballaggi. Preferire quelli facilmente differenziabili (carta, cartone, plastica);
7 Evitare il ricorso a fazzoletti e tovaglioli di carta. Meglio stoffa o spugne;
8 Per i neonati utilizzare pannolini lavabili;
9 Acquistare prodotti ricaricabili come batterie o cartucce per la stampante;
10 Se si possiede un giardino o un orto, adoperare la compostiera per ottenere concime dai rifiuti organici;
11 Diamo nuova vita ad abiti ed accessori nuovi ma che non utilizziamo;
12 Prima di disfarci di apparecchi elettronici o di elettrodomestici fare in modo che possano essere riutlizzati attraverso la loro manutenzione;
13 Utilizzare contenitori da frigo per la conservazione di alcuni alimenti;
14 Rinunciare alle cialde del caffè in plastica. Meglio utilizzare la moka tradizionale o cialde in garza;
15 Limitare l'utilizzo di carta

Commenti  

 
#16 iocispero 2013-12-16 13:03
x nic , stai tranquillo e rassegnati nessun assessore ti risponderà mai , la tua considerazione è azzeccata e giusta ,ma tutto continuerà come prima , VOI CHE SIETE SINGOLI DOVETE CREARE UN COMITATO ( SONO DI MODA) PER DIFENDERE I VOSTRI DIRITTI .
 
 
#15 ORCHIDEA SELVAGGIA 2013-12-16 01:31
Concordo con la maggior parte dei commenti...io personalmente rispetto la differenziata e mi impegno quotidianamente a dare il" mio piccolo contributo",vorrei che fosse corrisposto lo stesso impegno dagli operatori ecologici,dal momento che da 3 mesi esco il bidone "verde"del vetro e lo rientro sistematicamente con il contenuto,infatti non lo esco più,fino a quando mi gireranno le "palle"...(poi non si lamentassero) ...inoltre il bidone "blu"non lo svuotano completamente lasciando dei residui di carta,in questo caso dovreste fornire a noi "cittadini civili" i bollini colorati per apporli sugli operatori che svolgono questo servizio.
PS. Cmq a prescindere dalle "pecore nere" che si trovano in tutti gli ambienti di lavoro,Ringrazio tutti gli operatori ecologici che svolgono in modo lodevole il loro operato......un plauso da parte mia!
 
 
#14 gvill27 2013-12-14 17:23
Assessore a lei consegnerei un tagliando rosso porpora per l'efficienza della differenziata. CHE MENTE ECCELSA
 
 
#13 1 cittadino 2013-12-13 21:10
anche ai dipendenti della tradeco dovremmo dare i bollini,sono 3 settimane che il giovedì,giorno della carta e cartone,non mi viene svuotato il contenitore,come la mettiamo?allora non si deve impegnare solo il cittadino a fare una corretta differenziata,ma anche chi ci lavora,se non sono capaci ci sono tanti padri di famiglia che cercano lavoro e non questi ragazzi che non hanno pensieri per la testa,quindi cerchiamo di migliorare il servizio,grazie
 
 
#12 volavola 2013-12-02 18:41
Tempo addietro una ditta del sud-est barese si aggiudicò l'appalto per la raccolta del materiale ferroso e piccoli elettrodomestici.Doveva piazzare dei contenitori per tale raccolta.Che fine ha fatto tale progetto,è stato fagocitato dalla Tradeco? Un saluto.
 
 
#11 Mosè 2013-12-01 18:50
Va bene i controlli, vanno bene anche le multe per il rispetto delle regole, ma i proventi del recupero delle materie prime a chi vanno? In altre città i cittadini beneficiano considerevolmente di tali recuperi. E a Cassano che ce ne viene? :roll:
 
 
#10 volavola 2013-12-01 12:15
Ho omesso di dire che i libri raccolti,naturalmente quelli idonei, andranno alla biblioteca e/o alle scuole e non inviati al macero.Un saluto.
 
 
#9 FALSA POLITICA 2013-12-01 09:45
Sono contento che finalmente partono i controlli. Mi e' capitato di osservare il contenuto di alcuni bidoni( grigio) dell'indifferenziata, che erano stati sversati per strada, probabilmente da qualche cane, e c'era di tutto: carta, plastica e sopratutto l'organico. So per certo che c'e gente che non ha mai fatto la differenziata, per cui auspico che dopo i controlli partano anche le multe. Solo cosi' si puo' combattere il menefrechismo e l'incivilta' incallita che contraddistingue buona fetta della popolazione.
 
 
#8 xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx 2013-12-01 09:37
ma ci sarà un controllo per chi non porta mai un bidone fuori è va ad altri paesi ha buttarla? anche questo problema deve essere risolto!
 
 
#7 ops 2013-11-30 22:47
per #4 ohmiodio#- L'articolo non parla che devono entrare nelle case, ma solo nel bidone della spazzatura per verificare che tutto è a posto. Puoi stare tranquilla,non serve il mandato di perquisizione...ciao
 
 
#6 volavola 2013-11-30 19:48
Ho ricevuto il depliant,fatto abbastanza bene,nel leggerlo sono rimasto stupefatto nel vedere l'illustrazione del centro raccolta e mi son chiesto in che paese si trova visto che non corrisponde a quello ubicato in Cassano che è uno sconclusionato letamaio a cielo aperto.Ai borghi sono stati distribuiti(non credo) perchè è da lì che proviene la "monnezza non differenziata".Desidererei dare un suggerimento all'assessore Briano,perchè non colloca dei contenitori per la eslusiva raccolta dei libri (ideale vicino alla biblioteca o scuole).Non vorrei sbagliare ad Acquaviva ci sono già(frigolibro).Un saluto e buona domenica.
 
 
#5 cetto laqualunque 2013-11-30 15:41
POPOLI E POPOLE DI CASSANO,alle comunali votate C.P.P.T. e mettete la x su CETTO e tutti vostri problemi saranno risolti,come non lo sò!! Ma na cosa è certa ci sarà Chiù Pilu Pì Tutti! VOTATEMI!!
 
 
#4 ohmiodio 2013-11-30 09:50
Se dovessero citofonare a casa mia, avrò pure il diritto di non farli entrare? Se vogliono entrare devono dotarsi di un mandato! Io non faccio venire estranei dentro casa!
 
 
#3 nic 2013-11-29 23:30
quando verra' attuato un sistema x pagare la tarsu basato anche sul numero dei componenti del nucleo familiare e sul reale utilizzo della raccolta dei rifiuti? se una persona vive da solo e a mala pena esce una volta a settimana il bidoncino dell'organico e una volta ogni 15-20 giorni il bidone della plastica e del vetro perché paga come chi utilizza tutti i giorni programmati il servizio di raccolta? spero a presto qualche risposta dall'amministrazione
 
 
#2 abbottato 2013-11-29 21:42
yes yes ma non esagerate...che siamo in italia la terra dei politici e della mafia...e cmq ci sono anche altre questioni irrisolte da anni,strade e marciapiedi,immondizia appena fuori paese .. quindi cercate di +++MODERATO+++...quindi accontentatevi di ciò che la gente onestà riesce a fare di differenziata tra mille problemi ...e la gente onestà si accontenta di voi politici,della mafia...insomma non +++MODERATO+++ che siamo stanchi di fare gli onesti tra politici e mafia
 
 
#1 1 cittadino 2013-11-29 20:17
ma il comune e +++MODERATO+++ ma cosa pretende ancora ora ci vuole obbligare cosa usare e non usare oltre che dobbiamo comprare le buste
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI