Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Sfida ai fornelli per la Di Medio contro i sindaci del Gal

sindaco con microfono

Potrebbe essere una gara già vinta in partenza, quella del sindaco di Cassano Maria Pia Di Medio che domani sera sfiderà in un “cooking-show” i 9 sindaci del GAL “Conca barese” nell’ambito della ventisettesima edizione della “Sagra delle Olive” in programma a Sannicandro di Bari.

La Di Medio assieme ai suoi “colleghi” amministratori di Adelfia, Binetto, Bitetto, Bitritto, Cassano Murge, Grumo Appula, Palo del Colle, Sannicandro e Toritto è stata invitata dagli organizzatori a preparare un piatto tipico, la cui bontà sarà poi giudicata da una apposita giuria e premiato.

La Di Medio dovrebbe avere vita facile perché viene considerata un’ottima cuoca, che sa coniugare i sapori murgiani con le ricette imparate in gioventù, a Pescara.

La manifestazione è prevista alle ore 19.30 in Largo Carmine, presentata da Lucia Carabonara, subito dopo il convegno, presso il Castello Svevo, sulla valorizzazione delle olive che fa da apertura alla Sagra 2013.

Top-secret, ovviamente, la ricetta che il sindaco cassanese cucinerà ma per tutti i concorrenti pare ci sia l’obbligo dell’utilizzo delle olive e dei prodotti provenienti dai territori del Gal.

Per chi volesse ammirare l’altro lato della Di Medio – quello culinario – non resta che andare a Sannicandro e vedere se dietro i fornelli ha la stessa tempra che mostra sullo scranno più alto del Municipio.

 

Commenti  

 
#11 Nerone 2013-10-12 11:31
x mina
Se ricordi quella famosissima manifestazione di dolores de panza costò 10.000 euro. pubblico partecipante non più di 20/25 persone. Vergogna.Viva il cece nero di cassano che è patrimonio comunale non tuo, vero Mina?
 
 
#10 Mina 2013-10-12 07:43
Il GAL ha coperto d'oro questa associazione che azzera molti dei costi vivi con i contributi degli espositori e la vendita del vino e di pietanze. Dove finiscono i soldi visto che la pubblicità è quasi inesistente?
Costa molto di più di Dolores, almeno il doppio!
 
 
#9 Atos 2013-10-11 18:58
X tizio, sempre meno delle serate di dolores de panza costa il cece nero. Invidioso. E poi, vattene a Sannicandro.
 
 
#8 nerone 2013-10-11 15:37
x tizio - scusa ma ci spieghi dove hai letto del cece nero? Vai a cucinare vai che è meglio. Prima di scrivere nefandezze informati, invidioso.
 
 
#7 Tizio 2013-10-11 14:28
Dovrei amare un sindaco che ha dimostrato non amare il proprio paese?
Il mio è realismo, istinto di sopravvivenza.

PS: chiedete quanto cosa la sagra delle olive a Sannicadro. Scoprirete che nonostante il grande ospite musicale costa molto meno del cece nero… meditate gente…

PS2: un articolo scritto correttamente dovrebbe riportare data completa... non "domani".
 
 
#6 Caio x tizio 2013-10-11 14:21
....e la data - sotto il titolo - ....reca: "Giovedì 10 ottobre" dunque il domani di giovedì è venerdì cioè il giorno prima del cece nero....sempre odio è.....
 
 
#5 Ornella 2013-10-11 10:20
Nell'articolo c'è scritto "domani sera"
 
 
#4 Tizio 2013-10-11 08:32
Caro Caio... verrà il giorno che saranno i giudici a bollire il tuo amato sindaco. Perchè di ricette ne stanno studiando...
 
 
#3 Caio x tizio 2013-10-11 08:13
Sei così obnubilato dall'odio....che non ti sei accorto delle date: la Di Medio cucina stasera; il cece nero verrà cucinato domani sera....quanto a te....sei bollito da tempo ....(quasi cinque anni.....)
 
 
#2 Tizio 2013-10-11 07:40
I cassanesi li ha cucinati bene.
Comunque fantastico che il sindaco snobbi il cece nero...
 
 
#1 Orazio 2013-10-11 06:57
Speriamo che riesca meglio in cucina perchè come Amministratore....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI