Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Swap: il Comune di Cassano fa causa alla BNL

municipio

 

Dopo una inutile trattativa durata oltre un anno, il Comune di Cassano chiama in causa la Banca Nazionale del Lavoro (Bnl) in merito ai contratti “swap” sottoscritti dalla vecchia amministrazione comunale, nel 2003, per un valore complessivo di oltre 300mila euro e che oggi costano alle casse del Comune, ogni anno, circa 50mila euro di interessi passivi.

L’Assessorato al Bilancio del Comune, retto da Franco Antelmi, avviò nel luglio del 2010 le procedure per disfarsi di questi “contratti capestro” sottoscritti con la Banca Nazionale del Lavoro, affidando ad uno studio di consulenza di Milano, la “Brady Italia” l’approfondimento della delicata vicenda e soprattutto le modalità per uscirne nel più breve tempo possibile e al minor costo.

Il 18 gennaio 2012, il primo concreto passo per portare a compimento lo studio della “Brady Italia”: il Comune di Cassano e la BNL si incontrarono presso uno studio di conciliazione di Roma, l’ADR Center dinanzi ad un arbitro terzo.

La richiesta del Comune di Cassano fu di uscire dai due contratti senza pagare alcuna penale e contrattando sulla cifra residua che ancora doveva, all’epoca, alla Bnl, oltre 280mila euro.

Lo studio della “Brady Italia” dimostrerebbe una serie di anomalie. Una su tutte: la Bnl da advisor (una sorta di consulente del Comune per cercare la soluzione migliore) diventa controparte. La Bnl, cioè, consigliò al Comune di Cassano di sottoscrivere gli Swap da essa stessa emessi.

Ma la proposta del Comune non è stata accolta dalla Banca che adesso ha deciso di trascinare in Tribunale l’istituto avvalendosi della consulenza dello studio legale associato “Cedrini-Urbinati-Zamagni” di Rimini che li ha già assistiti in queste prime fasi, con alle spalle esperienze simili.

Una causa che costerà alle casse comunali fino a 40mila euro in caso di vittoria. L’intento è quello di far dichiarare dal Giudice nulli oppure inefficaci e dunque andare versa la risoluzione degli stessi, con conseguente richiesta di danni.

 

Commenti  

 
#11 Nanuccio 2013-10-01 18:50
Viva Santorsola che ha creato tutto questo!
 
 
#10 volavola 2013-09-26 16:52
Che ne pensa Santorsola di tutta questa storia? Dovrebbe essere un esperto visto che lavora in banca (o ci lavorava).Un saluto.
 
 
#9 punto interrogativo 2013-09-26 13:53
per cittadino cassanese:
mi scusi la franchezza, ma se per lei in paese non ci sono le professionalità adeguate, è chiaro che non conosce di che cosa si parla, nè tantomeno, mi permetto, le professionalità cittadine, che spesso, come nel suo caso, vengono sottovalutate. Vogliamo poi parlare dei compensi a cui nell'articolo si fa cenno? Magari ...
 
 
#8 iocispero 2013-09-26 10:23
ma neanche in tutta la regione o provincia abbiamo uno straccio di avvocato adatto ? o forse sono tutti collusi ? una spiegazione per favore !!!!!!!
 
 
#7 mercadante 2013-09-25 20:54
vi è piaciuta la percoca? ora spolpatevi il nocciolo!
 
 
#6 Cittadino cassanese 2013-09-25 15:03
La notizia, invece, è importante! Per quanto riguarda il "dare lavoro alle professionalità locali", non credo che in paese ci siano professionalità specifiche per questo tipo di cause. Spero (magari) che qualcuno mi smentisca...
 
 
#5 Bigazzi 2013-09-25 14:41
Cioè a parte il costo degli swap adesso pure gli avvocati per una causa che chissà quando finirà. Antelmi, grande intelligenza. Finiremo di pagare gli swap e continueremo a pagare gli avvocati magari...
 
 
#4 Gb x cicciofreedman 2013-09-25 14:36
Vecchia? deve essersi perso qualche passaggio....forse lei si riferisce all'individuazione dello studio legale a cui il comune si è affidato ma non alla volontà di muovere causa alla Bnl....
 
 
#3 1+2 2013-09-25 13:08
Poveri noi!!!!!! E chi paga tutte queste situazioni??? Noi e solo noi cittadini!!!!
 
 
#2 punto interrogativo 2013-09-25 13:02
Ma questi in campagna elettorale non promisero di dare lavoro alle professionalità locali? E vai con gli avvocati riminesi, quelli sì che sono bravi! E' solo questione di immagine spero, come tutto in questa società ... che non niente è al tramonto.
 
 
#1 ciccio freedman 2013-09-25 08:19
ma non è una notizia vecchia? cos'è antelmi ha bisogno di un po' di propaganda? ahahaha
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI