Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Performance positive nel 2012 per il personale del Comune

municipio

Sono “più che soddisfacenti” i risultati raggiunti nelle attività ordinarie dall’Amministrazione cassanese, intesa come Uffici, macchina burocratica.

A scriverlo, nella “Relazione sulle performance – anno 2012” è l’Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) varato dal Comune l’anno scorso, sulla scorta della legislazione nazionale che obbliga i Comuni a dotarsi di questo Organismo chiamato a valutare se, quanto e come le Linee Programmatiche che ogni Amministrazione si dà all’inizio del mandato, vengono rispettate anno per anno (leggi l'articolo).

E’ una sorta di monitoraggio continuo, quello realizzato dall’OIV sulla base degli obiettivi che all’inizio dell’anno vengono dati a ciascun Ufficio: alla fine dell’anno, i componenti dell’Organismo vanno a vedere quanti obiettivi sono stati raggiunti e quali criticità si sono presentate.

Ebbene, il Rapporto 2012, approvato di recente dalla Giunta comunale cassanese, segnala evidenti criticità per quel che riguarda il Personale del Comune: su una dotazione organica, sulla carta, di 79 posti, ce ne sono occupati solo 47 ovvero con una percentuale di posti vacanti di quasi il 60%.

Mancano, in particolare, gli Istruttori amministrativi e contabili (7 unità), gli istruttori tecnici (6), tre agenti di Polizia Municipale, sei collaboratori professionali e due operai manutentori oltre ad una serie di altre figure nei diversi settori.

A ciò si aggiungono i continui e forti tagli che il Governo centrale ha operato nei confronti degli enti locali e dunque anche per i Comuni.

In questo quadro di continua emergenza gli Uffici hanno comunque garantito i servizi indispensabili per la cittadinanza, si legge nel Rapporto.

Tutti i Settori (ovvero le diverse parti degli Uffici Comunali) hanno raggiunto al 100% gli obiettivi fissati ad inizio dell’anno tra cui: la realizzazione del market farm, la gestione dell’Ufficio Turistico e la nuova Consulta per le attività produttive (Settore 1 Servizi); il nuovo Regolamento Comunale dei Servizi Sociali e la mappatura delle categorie sociali (Settore 2); l’accorciamento dei tempi di attesa per i certificati e l’efficientamento della macchina elettorale (Settore 3). La manutenzione del verde pubblico, per accrescere la fruibilità degli spazi è stato, invece, un obiettivo non del tutto raggiunto da parte del Settore 2 – Territorio che può però “vantare” una mappatura completa di tutti i consumi (gas, luce, telefono) degli uffici comunali, tenendo sotto controllo la spesa.

Positività, invece, per l’area legale: è diminuito il contenzioso dell’ente grazie alle transazioni e altrettanto positivo è l’avvio della raccolta differenziata dei rifiuti sotto il profilo della tutela dell’ambiente, del risparmio e dell’igiene.

 

Commenti  

 
#5 Ciccio p 2013-09-15 15:07
La manutenzione del verde fra gli obiettivi raggiunti? Ma questi sono fuori di testa! Ė evidente che ė solo un modo per distribuire prebende, tanto pagano i cittadini mazziati e cornuti.
 
 
#4 sincero 2013-09-15 14:17
stam appost....
 
 
#3 cassanese orgoglioso 2013-09-15 11:34
Scusate ma di che paese stiamo parlando? Siete sicuri che parliamo di Cassano. Questa mi sembra pubblicità occulta
 
 
#2 Mister luca a 2013-09-13 22:29
Ma state parlando di cassano? Ma questo fantomatico organismo indipendente ( da chi?) ė mai entrato nel comune ? Ragazzi . Cassano oasi felice. L ' Italia affonda per buona parte a causa dei costi della pubblica amministrazione e qui invece va tutto alla grande. Fino a quando pagheranno gli stipendi ......perchė poi saranno dolori ...
 
 
#1 Maaaaaaaaaa 2013-09-13 20:06
Ma siete sicuri di aver letto e visto bene?
Se si vivete fuori da Cassano.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI