Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Progetto "Lame": il Comitato prepara esposto e ricorso

vascone 1

Un esposto-denuncia e un ricorso al TAR Puglia: sono i due strumenti in mano al Comitato spontaneo contro il Progetto “Lame” che ieri sera si è riunito per la prima volta ed al quale hanno partecipato cittadini, tecnici e il consigliere comunale Davide Del Re.

L’obiettivo è noto (leggi l’articolo): impedire che vengano costruiti i due vasconi di raccolta delle acque piovane previsti dal progetto a monte (nei pressi del “curvone” di via Santeramo, vedi foto sopra) ed a valle (più o meno al di sotto del Convento) che dovrebbero proteggere dal rischio allagamento l’abitato di Cassano.

Una scelta progettuale (realizzata dalla società nocese “Advenco”) fortemente contestata dal Comitato che si avvale di tecnici esperti con gli ingegneri Antonio Mavellia, Leonardo Albenzio e Achille Pellerano, affatto convinti che le scelte della “Advenco” siano le migliori. Anzi: il Comitato crede che quei 4 milioni di euro potrebbero essere spesi in tutt’altro modo e cioè per proteggere davvero l’abitato senza inutili colate di cemento armato, taglio di querce secolari, espropri inutili. Ma, più opportunamente, ripulendo il canale tombato (il “canalone”, com’è chiamato a Cassano) che attraversa il paese, rinforzandolo in più punti sia nella parte inferire che superiore, migliorando lo sbocco dello stesso.

Laddove ciò non fosse possibile (si tratterebbe, infatti, di stravolgere completamente il progetto), l’idea è quella di chiedere di migliorare il progetto stesso, eliminando gli interventi più invasivi (i vasconi). Occorre tener conto, infatti, che tutto l’iter si sta concludendo con la gara d’appalto che si chiuderà il prossimo 15 luglio.

Il tempo, però, è poco: entro il 21 giugno occorre presentare il ricorso al TAR per sospendere la gara e occorre raccogliere i fondi necessari (circa 12mila euro) fra i 150 cittadini (ma non solo) che hanno firmato la petizione di protesta. Intanto è pronto un esposto-denuncia ad una serie di enti (dalla Regione Puglia in giù) che spiega con dovizia di particolari perché il progetto è carente in tantissime parti e perché la scelta di realizzare i due vasconi sarebbe dannosa e controproducente, che peggiorerebbe il rischio anziché mitigarlo. A detta dei tecnici, tutti gli enti che hanno dato il parere favorevole al Progetto, ricontatti dai tecnici del Comitato avrebbero in qualche modo incoraggiato il ricorso al TAR per far sì che questo blocchi i termini della gara e tutte le carte si possano rivedere con calma e dovizia di particolari.

Poco fa, in una nota, il sindaco Maria Pia Di Medio ha precisato quanto segue: “non ho mai chiuso le porte in faccia a nessuno, tanto meno a dei cittadini che hanno delle istanze da presentare. Tantomeno non ho mai detto, come costoro possono testimoniare, che “non vogliamo farlo” cioè fermare la gara per l’aggiudicazione dei lavori per la messa in sicurezza idrogeologica dell’abitato di Cassano. Vero è che, allo stato attuale, “non è possibile” fermare la gara, perché il procedimento amministrativo si è concluso ed è avallato dai pareri degli uffici competenti sovracomunali che ne certificano la regolarità progettuale ed autorizzativa, e questo i ricorrenti lo sanno perché a loro ho spiegato tutto pubblicamente. Tutte le illazioni, i sospetti e le fantasiose interpretazioni del progetto, tra l’altro sottoposto a tutte le autorizzazioni ed a tutte le verifiche possibili, sono solo frutto della scarsa conoscenza tecnica dello stesso. Vale la pena ricordare che il progetto preliminare è disponibile da circa due anni ed è stato pubblicato, al fine di recepire eventuali osservazioni e contestazioni, nei tempi e nei modi previsti dalla legge. E, per piacere, non parliamo di ecomostri. Gli ecomostri sono ben altri, anche lì vicino!

Quando l'Autorità di Bacino, la Provincia o altro Ente sovracomunale disporranno diversamente rispetto a quanto hanno certificato fino ad oggi, allora avrei titolo, anzi sarebbe un mio dovere, bloccare il procedimento in corso.

Un sindaco, nella fattispecie, non può, senza giusta motivazione, in alcun modo fermare un iter, iniziato più di cinque anni fa e quindi con la precedente amministrazione che aveva evidenziato le criticità del territorio di Cassano (alluvione del 2005) all’Area Vasta di MTB, sul quale, addirittura con un progetto stralcio data l’importanza dell’intervento, c'è già la garanzia di fondi pubblici e verso il quale, attualmente, non sono arrivati provvedimenti ostativi all'iter di gara avviato per la realizzazione delle opere.

Operando in altra maniera perderemmo le risorse previste, ma soprattutto esporremmo il Comune ad un danno erariale del quale il sindaco, in prima persona, e poi tutti i cittadini sono chiamati a rispondere.

Da parte della sottoscritta, come avvenuto in queste settimane, c'è la massima disponibilità a discutere ed a recepire i suggerimenti migliorativi, purché tutto si faccia nell'alveo di pareri e autorizzazioni (o eventuali dinieghi) rilasciati da autorità pubbliche competenti ed aventi titolo ad intervenire nel procedimento».

 

Commenti  

 
#16 x altruista 2013-06-20 22:26
concordo e' meglio che santorsla sta zitto alla fine e'quello che ha fatto fin ora. noi cittadini siamo in grado di andare avanti da soli come sempre.
 
 
#15 x viva San tors la 2013-06-20 22:20
ma fammi ultimi piacere. chi ha creato l'eco mostro sulla curva di santeramo l'ultimo giorno utile x' poi e' cambiato il piano regolatore senza portare i serviZi. se non sanrtorsola e company. ma fammi il piacere meglio che sta a casa insieme ad arganese o meglio dire de grandi.
 
 
#14 Altruista 2013-06-19 15:22
x viva santorsola

Io sarei sostenitore di questa Amministrazione: l'avevo detto nell'intervento precedente che sei...poco sveglio, ma la Redazione, giustamente, mi ha tagliato.

Leggi l'altro articolo che ho inviato sul punto, e vediamo se stavolta capisci.Altrimenti lascia stare, scegliti un buon libro per cominciare a leggere.
 
 
#13 Altruista 2013-06-19 15:18
x Santorsola

Caro Teodoro,
sono ancora io, lo stesso che ti ha (a proposito!) contestato in un altro articolo sull'argomento.
Sul punto mi rammentavi le battaglie portate avanti da Ideadomani e mi "sfidavi" ad un incontro non prima di rimproverarmi per non essermi preliminarmente aggiornato su altri articoli del sito, relativi a tuoi interventi sul punto.

Non ho al momento dato seguito, conoscendoti di "pinocchiesca" indole.
Ma mi sbagliavo: sei proprio un BUGIARDO di quattro cotte.

Ho letto e posso affermare che i tuoi interventi in Consiglio e sul tuo sito non hanno mai , e dico MAI, riguardato la inopportunità, la pericolosità, la inadeguatezza di questo mega progetto che grida vendetta davanti a Dio. Ti preoccupavi, solo ed esclusivamente delle pastoie burocratiche frapposte dall'Amministrazione per una più celere (da te auspicata) celebrazione della gara di appalto.

E' chiaro, anzi solare, che l'unica cosa che ti interessava fino all'altro ieri (prima che nascesse il Comitato), era che andasse avanti il progetto presentato dai tuoi amici della Advenco (e lo dico con cognizione di causa).

Adesso non è il caso di fare il saltimbanco, stavolta ti conviene stare fuori, altrimenti verrò allo scoperto e ti prenderò a 'male parole' dal palco o con qualsiasi altro mezzo di comunicazione.
 
 
#12 viva santorsola 2013-06-19 11:16
Altruista non capisco veramente le tue informazioni ed il tuo commento anche sul Dr. Arganese che a mio parere senza invidia o per partito preso è e sempre rimane persona stimatissima e non vicino come tu sostieni a questa amministrazione. Io invece ritengo lui insieme a Santorsola gli unici a riprendere in mano seriamente questo paese e senza il contributo di gente come te che scrive cavolate e che invece veramente fa il gioco di questa amministrazione. Cordialita e buona vita
 
 
#11 Altruista 2013-06-18 16:18
x vivaSantorsola (commento#9)

Smettila +++MODERATO+++ dimmi in quale Consiglio è intervenuto Arganese?? Ma quando mai, e non lo volete capire che questo individuo è collegato all'Amministrazione?

Per la verità Santorsola è intervenuto qualche volta, ma con fare poco energico e non coerente con la verve che ci mette quando veramente la cosa gli interessa. E' per questo motivo che l'altro giorno l'ho pure condannato sul 'suo' sito: ma le sue risposte non mi hanno convinto, e sono rimasto delle mie idee.

Qui, cari amici, gatta ci cova perché ho l'impressione (e non solo) che s' stonn' a spart' la vest' d' Crist?'.
Sono in corso approfondimenti sulle 'aderenze' di alcuni personaggi dell'Amministrazione con la società progettista di Noci (Advenco)con +++MODERATO+++
A presto.
 
 
#10 T e G 2013-06-18 13:17
perche lo stesso comitato non si è mai attivato per lo scempio perpetrato sulla collina Santa Lucia? nonostante i vincoli idrogeologici esistenti si è continuato a cementificare la nostra, o meglio, la colllina di proprietà degli Albenzio (ING.) guarda caso firmatario del ricorso. Ma mi faccia il piacere ......
 
 
#9 Viva santorsola 2013-06-18 11:59
sono assiduo frequentatore dei consigli comunali e voto nuovaideadomani e devo dire con onestà che solo Arganese del PD aveva sollevato la questione delle vasche direttamente in consiglio. Ma inascoltato e nessuno sapeva di cosa stesse parlando.
 
 
#8 curioso 2013-06-18 11:52
il sindaco dice "E PER PIACERE NON PARLIAMO DI ECOMOSTRI. GLI ECOMOSTRI SONO BEN ALTRI ANCHE LI VICINO" ma quali sono?
 
 
#7 x il commento 6 2013-06-18 10:11
A servizio del paese? O a servizio degli speculatori?
Gli stessi che sono gli unici responsabili di quei 5 morti?
Vogliamo mettere le pezze allo scempio degli ultimi 30 anni?
Ma che stron**te scrivete? Proteggere il paese? Ma fatevi un giro nel paese e guardate dentro i tombini della fogna bianca? C'è una flora rigogliosissima. Alla faccia della fogna bianca. Se non si ha la capacità di fare ordinaria manutenzione di questo come si può pensare di progettare, costruire e fare manutenzione di opera così importanti? Sapete che vi dico? Facciamole ste lame ma con la firma di un documento in cui consiglieri comunali, progettisti e costruttori impegnano tutto il loro patrimonio (per 5 generazioni) in caso di morti e danni causati da quest'opera. Vediamo quanto ci credete.
 
 
#6 x Lost 2013-06-18 08:48
Vat a culc.
Sono opere a servizio del paese.
 
 
#5 Giuseppe1 2013-06-18 08:40
"A detta dei tecnici, tutti gli enti che hanno dato il parere favorevole al Progetto, ricontatti dai tecnici del Comitato avrebbero in qualche modo incoraggiato il ricorso al TAR per far sì che questo blocchi i termini della gara e tutte le carte si possano rivedere con calma e dovizia di particolari" Scusate ma cosa significa anche i tecnici che hanno dato parere favorevole spingono il ricorso al TAR? Ma questi vengono pagati per il loro lavoro? Credo che la colpa principale non sia del Sindaco o l'amministrazione perché loro esprimono la volontà ma poi sono i tecnici che vengono profumatamente pagate a valutare il lavoro.
 
 
#4 Perbacco 2013-06-18 08:40
Fate con calma, sono passati soltanto 5 anni e le critiche tecniche si sollevano soltanto ora.
Bravi e continuate il letargo salvo quando ledono i propri interessi (mai quelli della comunità).
Continuate a strumentalizzare e a disinformare con calma, c'è ancora tempo per qualche altro decennio.
 
 
#3 iocispero 2013-06-18 08:18
signor sindaco , il nostro comune ha un PIANO ORGANICO ? Se non cè si può benissimo stoppare il tutto , è scritto nella nuova finanziaria in merito ai decreti sull'ambiente , sveglia cittadini , non fatevi infinocchiare
 
 
#2 pippo57 2013-06-18 07:47
Abbiamo un'amministrazione comunale irresponsabile.
Al più incompetente in materia ingegneristica doveva venir il dubbio su l'opportunità di costruire una vasca da oltre 5000 metri cubi acqua sulla testa dei Cassanesi.La quale vasca da calcoli sulle pioggie cadute degli ultimi duecento anni è praticamente inutile se non solo per gonfiare i costi dell'opera complessiva. Qui non è un problema solo delle abitazioni vicine alla vasca , ma ancor di più di quelle che sono a valle.
Nessuno vuole bloccare il progetto , ma solo eliminare l'inutilità e la pericolosità.Casi di disastri idrogeologici in Italia ce ne sono stati un'infinità dal Vajont fino all'ultimo di Genova
SVEGLIATEVI CASSANESI
 
 
#1 lost 2013-06-17 23:30
State distruggendo il nostro paese!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI