Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

SEL Cassano su Piazza Dante: costosa manutenzione

piazza dante monumento ai caduti

Dal circolo cassanese di “Sinistra Ecologia Libertà”, riceviamo e pubblichiamo.

 

A proposito della Villa dei Caduti, è bene precisare che si tratta di una manutenzione effettuata attraverso l’accensione di un mutuo. Si, attraverso un mutuo di 185.000 euro con la Cassa Depositi e Prestiti, procedendo velocemente in vista delle prossime elezioni amministrative a rifare il look alla Villa dei Caduti.

Ma cos’è la Cassa Depositi e Prestiti?

E’ la cassa che gestisce e investe i soldi depositati dai risparmiatori sui libretti e sui buoni fruttiferi alle Poste: sono i denari di 24 milioni di pensionati, giovani e famiglie.

La cassa prima era un ente pubblico con determinate ‘finalità pubbliche’, poi divenuto SpA, controllato oggi per il 70% dal pubblico e per il 30% da fondazioni bancarie, e con la ‘tremontizzazione’ della finanza del 2003, si cambia appunto la sua forma giuridica in Società per Azioni, si apre alle fondazioni bancarie e si ammettono ai finanziamenti anche i privati e gli imprenditori, per consentire loro mega opere pubbliche infrastrutturali (autostrade, il cosiddetto MOSE ossia l’opera faraonica prevista a Venezia per la difesa dall’acqua alta, ecc.) con rendimenti elevati per le sole banche.

La Cassa Depositi e Prestiti presta i soldi secondo regole impensabili per una banca, però si comporta come un istituto bancario privato.

A questo punto, ci chiediamo un po’ di cosette.

Quanti cittadini e risparmiatori cassanesi sanno che i lavori effettuati sulla Villa dei Caduti sono realizzati con un bel mutuo?

Quali sono i tassi di interesse che i cittadini cassanesi ed i loro figli pagheranno?

Il tasso è fisso o variabile?

In quanti anni è spalmato l’ammortamento?

E poi, siamo sicuri che il risparmio postale sia garantito dallo Stato?

Il ricorso ad un mutuo, è frutto della finanza innovativa e creativa locale e della grande inventiva modaiola di indebitare gli enti, peraltro in piena distonia con la cura dimagrante tre-montiana?

Ricorrere all’indebitamento, non dovrebbe essere un’estrema necessità da utilizzare in modo diligente e intelligente?

La Cassa è un mezzo per aggirare il patto di stabilità od una macchina per incrementare il debito pubblico?

Si badi bene, su questo mutuo c’è scritto: “maneggiare con cura e prestare debita attenzione alle avvertenze”!

Ma l’innovazione e la creatività del sistema fiscale e finanziario cassanese, invece di tradursi soltanto nel restyling di una piazza, perchè non si sforza di tramutarsi nella capacità di attrarre investimenti, o meglio, nel preoccuparsi a far tornare i cervelli dei tanti concittadini in fuga dal nostro amato territorio?

E tutto questo, lo si fa per far sembrare Cassano più bella ma con più debiti gravanti sulle future generazioni?

Perché non è stato chiesto ai cittadini/contribuenti come utilizzare i loro soldi?

Dal nostro punto di vista, sarebbe stato meglio pensare alla sicurezza ed al monitoraggio statico e strutturale delle scuole cassanesi, attrezzare l’asilo in zona Sacro Cuore con un montavivande, investire nella banda larga e nei servizi pubblici locali, nell’edilizia popolare e in tanto altro ancora.

Ma come si fa, in un momento così drammatico per i cittadini, a spendere soldi pubblici per ‘farsi il vestito nuovo’ e non per investimenti utili alla crescita economica della città, quando dovrebbe essere prioritario sostenere chi è in difficoltà economica, adottare una fiscalità più equa differenziando le aliquote della tassazione sul reddito, e non come fatto dalla Giunta Di Medio, che ha applicato un’unica aliquota dello 0,8% dagli € 15.001 in su, senza prevedere ulteriori fasce di progressività per la tassazione?

No grazie, preferiamo una Cassano sicuramente migliore, ma più efficiente e meno sprecona.

Il motto della Cassa Depositi e Prestiti è: “Facciamo Crescere l’Italia”.

Noi rispondiamo: Cassano vuole crescere, ma con idee innovative e sane, senza sottoscrivere nuovi debiti e soprattutto seguendo un’agenda politica che sia in sintonia con i desideri dei propri cittadini. Ma per tutto ciò, cari concittadini, ‘manca poco’.

Circolo territoriale di SEL

 

 

 

 

 

Commenti  

 
#19 Osservazione 2013-07-24 13:27
Passando dalla villa dei caduti ho notato che i lavori sono quasi al termine. Mi chiedo: ma perchè i tabelloni dei necrologi sono stati messi all'ingresso della Villa? Vi è uno da un lato e l'altro dall'altro lato. Insomma guardando il monumento difronte è antiestetico vedere questi tabelloni. Dato che non hanno ancora terminato si potrebbero spostare entrambi da un solo lato?
 
 
#18 quellollà 2013-06-16 18:17
il nulla traspare dai tuoi luoghi comuni. ripeto la mia parte finale di commento. siete obsoleti, i problemi sono altri ma sapete sempre e solo fare nomi di gente politicamente morta.
 
 
#17 ernest x quellolà 2013-06-15 17:49
Ti qualifichi per ciò che scrivi. Il nulla.
 
 
#16 Altruista 2013-06-15 17:28
X Petruzzilli G.

Carissimo, ma lo sei o lo fai??
Allora non capisci, Arganese e' supercollegato con l'attuale amministrazione: una per tutte.
Cosa ha detto e cosa ha fatto per il mega Progetto LAME di cui si discute animatamente in altro articolo???

Ascolta, finiscila o sei Lui stesso sotto falso 'cognome' per far sembrare attendibile il commento: ma chi volete prendere in giro, siete stati sgamati.
 
 
#15 volavola 2013-06-15 16:31
Che spreco di denaro pubblico. Si poteva benissimo ridurre al massimo di un paio di metri il marciapiede oppure multare chi parchggiava selvaggiamente. Tanto a lavori ultimati non cambierà nulla perchè il lupo perde il pelo ma non il vizio.Un saluto.
 
 
#14 petruzzelli g 2013-06-15 14:34
Opera inutile come anche questo comunicato. Il 2014 è vicino e si faranno i conti con le elezioni. Questa volta vincerà un nuovo sindaco e vincerà la terza lista del Pd con Vivi Cassano se Arganese rimarra in politica.
 
 
#13 quellollà 2013-06-15 13:45
ma allora a cassano siete tutti berlusconi...predicate bene ma non riuscite nemmeno a razzolare metà male...citt citt ernest
 
 
#12 ernest 2013-06-15 08:17
x claudio e tutti quelli che plaudono al fumi negli occhi di questa opera. strafelice perchè? pensate che risolverà i problemi di traffico? Gli incivili continueranno sempre a parcheggiare in divieto di sosta per comprarsi un giornale, il caffè o le sigarette.
Mai una multa, mai un verbale, mai un richiamo. Questo è il berlusconismo, l'anarchia, l'arte di fare ognuno quel che gli pare. Ed a Cassano è così.
 
 
#11 I am Joe 2013-06-14 20:57
Certo che Cassano è diventato un paese un pò strano ( come l'Italia d'altronde),prima una circonvallazione che per fortuna si è arenata ( altro gigantesco spreco per un'opera inutile per il paese), poi aumenti di tasse ( TRSU- IMU)per che cosa? Forse per una pinacoteca che sta languendo...Ora risorse per il giardino dei Caduti, altre tasse da recuperare sempre dai soliti.. cosa abbiamo visto di interessante in questi anni ...solo la canalizzazione dell'acqua piovana ed ora l'avvio ritardato di un anno della differenziata che ci è costata parecchio...non si può andare avanti così...stiamo affogando in un mare di tasse e mi auguro che ci sia un'ondata che spazzi via tutto quello che lo ha provocato ( parlo anche dell'Europa dei tedeschi).
 
 
#10 Gvill27 2013-06-14 19:26
E solo uno spreco di soldi ,tra la differenziata e la ristrutturazione con i soldi dei cassanesi,il sindaco e tutto i suoi seguaci pensano di essere rieletti ????? È meglio che esiliano
 
 
#9 Mah 2013-06-14 18:01
Ma SEL è il partito dell'ingegnere?
Aaaahhh! E' vero...ogni amministrazione comunale ha "i suoi ingegneri" e lui evidentemente non fa parte di questa.... :-p
 
 
#8 bubusettete 2013-06-14 15:34
Bravo Claudio R. questi di SEL non sanno nemmeno loro quello che vogliono. Solo demagogia. Pensassero a chiedere conto dello sperpero di soldi pubblici al loro Poeta-Governatore.
Brava Sindaco Di Medio continua così.
 
 
#7 Altruista 2013-06-14 12:32
In questo momento storico di crisi economica di inaudita gravità, ad avere la "disponibilità" di tali risorse finanziarie, eppure questo spreco sarebbe stato a dir poco ingiustificato, incauto e non razionale.
Andando, poi, a prendere in prestito detti fondi indebitando ulteriormente le casse comunali, che già di debiti ne ha a iosa, vuol dire che siamo di fronte ad irresponsabili (finanziariamente parlando).
Un buon padre di famiglia (prima qualità che si chiede ad un pubblico amministratore, e forse unica visto che i medici di economia non ne capiscono un beato c...), e sempre ad averne, avrebbe dato priorità ai punti salienti indicati da SEL (ma ben noti a tutti i Cassanesi) che pure riguardano i nostri figli e i fabbisogni primari della comunità.
Invece abbiamo preferito indebitarci ancora di più per un restyling tanto intempestivo quanto effimero e sinceramente inutile.
Un semplice e significativo commento: VERGOGNA!!!!
 
 
#6 iocispero 2013-06-14 09:21
ma noi poveri PEDONI che stiamo camminando inmezzo alle macchine e ai camion per attraversare la villa , come faremo a camminare quando ci toglieranno anche il marciapiede della villa ? Signor sindaco , la prego pensi anche a noi anziani che ormai rinunciamo a uscire di casa per paura del traffico e non abbiamo un nostro marciapiedi , mi rispondera ,io ci spero
 
 
#5 Mr. X 2013-06-14 09:20
Io ho sempre scritto, in commenti inerenti questi lavori, che si poteva sistemare tranquillamente la "Villa dei Caduti" senza fare un mutuo così esoso e senza stravolgere tutto.
Purtroppo quando si va al potere uno se ne frega altamente di cosa è giusto o sbagliato, conta solo avere soldi e, come ho sempre scritto e detto, FINCHé VOTIAMO IN BASE ALLA NOSTRA FEDE POLITICA NON OTTERREMO MAI NIENTE, il voto deve essere dato alla PERSONA non al partito, va dato alla persona che ha COMPETENZA, INTERESSE, VOGLIA DI METTERSI IN GIOCO.
Poi vorrei concludere con una provocazione...da quello che ho letto e credo di aver capito in articoli precedenti, credo ci sono un po di persone di Cassano (credo 6) che avrebbero dovuto risarcire il comune di un bel po di soldini, sempre se non sbaglio, con singole quote che ammonterebbero circa all'importo speso per sistemare la villa...be perché fare un mutuo se c'è un ingresso di questa portate?! o forse quei soldi non si vedranno mai?! RIPETO QUESTA è UNA PROVOCAZIONE, OLTRETUTTO BASATA SU RICORDI PRECARI, SE HO SBAGLIATO VI PREGO DI ILLUMINARMI...grazie ;)
 
 
#4 Claudio R. 2013-06-14 09:16
Ma questi che vogliono? Io che abito nelle vicinanze di piazza Dante sono strafelice di questa ristrutturazione. SEL sempre con il solito populismo da strapazzo. Poesie, poesie e poesie.
 
 
#3 evolution 2013-06-14 06:58
in effetti questa mega ristrutturazione poteva farsi in tempi più favorevoli e dirottare la spesa su altre necessità.
 
 
#2 LOL 2013-06-13 22:51
era bello quando i fessi vandalizzavano il monumento e nessuno diceva e faceva niente...li tutti zitti. quando si vuole ripristinare qualcosa escono come i ratti...nascondetevi voi, chi vi ha votato e il padroncino che cammina alla Regione.
 
 
#1 my names is luca 2013-06-13 21:29
LA STORIA SI RIPETE....per quattro anni il nulla e poi prima delle elezioni a cercare di far vedere ai cittadini tutto quello che si può pur di essere rivotati......ma come si può accettare che in un paese si veda qualcosina giusto una volta ogni 5 anni?......Ma perchè non ci sono amministratori che si impegnano realmente per il nostro paese TUTTI I GIORNI....e non solo a dodici mesi dalle elezioni per interessi personali.....Per quale motivo dobbiamo assistere impotenti nel vedere il nostro paese alla deriva da un sacco di tempo???...ma voi l'avete visto quanto è meraviglioso il nostro paese, esteticamente parlando??...ma perchè tutto resta nelle mani di Amministratori che avrebbero potuto in questi anni fare molto di piu' per il paese??? Cassano era la "perla delle Murge".....per favore alle prossime elezioni, cerchiamo dei candidati che riescano ad unire davvero tutti i cittadini ....ci vuole solo democrazia e rispetto per tutti, ci vogliono persone che non facciano differenze fra cittadini mettendo al primo posto il bene del paese...perchè il bene del paese è l'unica risorsa che può avviare la crescita economica e sociale.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI