Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Gentile: il porta-a-porta getta ombre sull'appalto

giuseppe gentile piccola

“Una vicenda che getta molte ombre sulla gara d’appalto” che ha assegnato all’ATI “Tradeco-Murgia Servizi Ecologici” il servizio rifiuti sul territorio di Cassano.

Il duro giudizio viene dall’ex sindaco e attuale consigliere di minoranza in Consiglio Comunale e alla Provincia di Bari, Giuseppe Gentile che in una nota prende posizione sull’avvio della raccolta differenziata porta-a-porta in una parte del paese (Centro Storico, via Acquaviva e quartiere “San Gaetano”) che sta mostrando diverse e non previste criticità.

“I mezzi nuovi – scrive Gentile - non sono ancora disponibili, i cassonetti già distribuiti sono diversi da quelli previsti nel capitolato. Così parte a Cassano Murge il nuovo servizio rifiuti dell' amministrazione Di Medio, secondo quanto riferito dallo stesso assessore al ramo. Se ciò fosse vero, e non si ha ragione di dubitare vista la fonte, saremmo di fronte ad una vicenda scandalosa che getta molte ombre sulla regolarità di una gara che ha visto di fatto una sola ditta partecipante e naturalmente aggiudicataria”.

A rilevare le incongruenze rispetto al Capitolato d’Appalto è stata la società incaricata dal Comune di verificare il rispetto di quel che il contratto prevede e che ogni giorno stila un rapporto: dai primi rilievi, risulta che l’ATI sta effettuando la raccolta con i vecchi mezzi anziché con i nuovi, che sono in corso di immatricolazione; che non è stata ancora messa a disposizione l’auto per il monitoraggio e la verifica del servizio di raccolta; che i mezzi con cui viene effettuata la raccolta non sono sempre e perfettamente “riconoscibili” dall’utenza.

Secondo Gentile, dunque, tali criticità suscitano dubbi sulla correttezza della gara d’appalto, assegnata all’ATI nel marzo 2012 dopo che l’altra concorrente, la Cooperativa “Avvenire” era stata esclusa per carenza di documentazione lasciando in gara l’altra e unica concorrente ovvero l’ATI “Tradeco-MSE” che già dal 2004 effettuava il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti sul territorio cassanese.

Intanto anche oggi non mancano le segnalazioni di cittadini per quel che riguarda la mancata raccolta in più punti della Zona 1 e c’è chi lamenta addirittura la mancata consegna del kit di raccolta.

Ieri l’Assessore all’Ambiente Carmelo Briano aveva assicurata massima sorveglianza su tutti i punti presso i quali cittadini indisciplinati continuano a lasciare inopinatamente i propri rifiuti visto che col passare dei giorni i cassonetti stanno sparendo dalle strade dove la raccolta è già cominciata.

Commenti  

 
#12 gibivito 2013-06-20 19:01
Qualcuno dubita sulla correttezza dell'appalto?
Hai VINTO!!!!
 
 
#11 anemone 2013-05-16 06:52
Mi spieghi come si fa a far causa ?
 
 
#10 XXX 2013-05-15 23:35
Ah ma è ancora vivo Gentile?Perchè non sta un po zitto? Ha amministrato per dieci anni, facebdo morire il nostro paese, e ora che stanno facendo una cosa utile, parla pure? Gentile, ma statt citt nu picc-
 
 
#9 asese 2013-05-15 21:30
bravo chiacchiere...sei stato puntuale in tutto!io non sono un fan di questa amministrazione ma l'iniziativa è lodevole e i nostri sforzi devono essere tali da rendere il servizio efficiente. giusta anche l'osservazione e l'invito di Sepp.infine:apriamo la caccia ai zozzoni che ancora abbandonano i loro rifiuti x strada?stamattina via acquaviva (altezza fontana) era una vergogna con le buste x terra accanto all'unico cassonetto rimasto e con due grossi bustoni verdi pieni di bucce di fave sul marciapiede accanto all'ingresso del centro analisi..occhi aperti a sgamare e denunciare questi incivili (e quindi non solo a guardare capitolati,lettere di gara etc..) 8)
 
 
#8 mastrolindo 2013-05-15 17:35
complimenti al sig. chiacchiere mi chiedo come faccia ad essere cocosí bene informato e competente in materia. perché non va in consiglio comunale a chiarire tutti i dubbi che i cittadini hanno a riguardo.
 
 
#7 Orazio dr. Grullo 2013-05-15 16:51
Caro chiacchiere.
Io cittadino normale, come te, se pago con un giorno di ritardo una bolletta pago la cosiddetta mora. Allo Stato non gliene frega niente se ero in vacanza, malato o a zappare nel Sahara.
Ecco, fatta questa premessa, siccome fra un mese circa il COmune mi chiederà di pagare la TARSU e dovrò essere puntuale, io ME NE FREGO di questa tolleranza unilaterale.
PAGO A PESO D'ORO questo servizio e dunque DEVE essere efficiente IMMEDIATAMENTE.
Appena toccherà alla mia strada starò col fucile spianato e se non effettueranno correttamente la raccolta farò denuncia e chiederò i DANNI.
Un milione e 300mila euro... Hanno voluto la giostra? CHe lavorino i fratellini.
 
 
#6 chiacchiere 2013-05-15 16:00
solite chiacchiere a vuoto da parte di chi è di parte o non sa/vuole conoscere le procedure...le ditte che possono permettersi di partecipare a gare di questi importi non sono molte e così devono costituire delle associazioni di imprese temporanee..durante la fase di verifica della docuentazione di gara di una partecipante,se vi sono delle carenze evidenti e non integrabili, la ditta deve venire esclusa, e così è stato. Detto questo, sicuramente il capitolato prevede delle penalità, anche elevate, da applicare alla ditta per tutti i disservizi.Quindi, il buon cittadino cassanese, deve impegnarsi per la qualità del rifiuto che raccoglie e segnalare, meglio per iscritto, tutte le inadempienze al Comune. L'avvio è sempre difficile ed è inevitabile che la "nuova ditta" abbia delle carenze, che devono essere solo temporanee, altrimenti potrebbero incorrere nella risoluzione contrattuale in danno. Impegnamoci tutti e vedrete che nel giro di 2 mesi la percentuale di raccolta differenziata sfiorerà il 60% e dall'anno 2014 dovrebbe esserci una riduzione, almeno del 50%, della quota di ecotassa che tutti noi paghiamo. Il progetto di Cassano è da "Comune del Nord"..nella nostra provincia non so quanti comuni facciano una differenziata porta a porta.
Buona differenziata a tutti, da un cittadino che cerca di guardare le cose senza troppi pregiudizi.
 
 
#5 Sepp 2013-05-15 15:50
Gentile se ti vuoi veramente rendere utile sorveglia vicino casa tua e smaschera chi deposita i rifiuti nonostante sono stati ritirati i cassonetti. Poi visto che ci sei raccontaci come e' andata nel 2004.
 
 
#4 xxxxxxxxxxxxxx 2013-05-15 15:09
allora prima che viene coinvolto tutto il paese fate qualcosa ora prima che sia troppo tardi
 
 
#3 caspita 2013-05-15 13:19
Ma a qualcuno perché non viene in mente di ritirarsi a vita privatissima.
 
 
#2 sicc. 2013-05-15 12:04
Ho provato a telefonare al numero verde
per qualche chiarimento, ma non risponde. A dire dell'assessore nell'ultimo consiglio, noi saremmo gli sporcaccioni.
 
 
#1 Anemone 2013-05-15 08:35
Se quello che dite sia vero!!! xche nn avete controllato ha priori se correttezza di chi ha partecipato alla gara? xche solo ora esce il fatto che nn vi sono mezzi x la raccolta? xche noi dobbiamo pagare le vistre multe o sansioni quando voi siete i primi ha far piombare il paese nel caos quando tutto doveva partire e poi nn e partito nulla? siamo noi quelli incivili? o siete voi che nn sapete gestire gare di appalto e controlli sulle gare e su controlli di chi partecipa ad una gara? poi saremmo noi cittadini gli incivili!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI