Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Primo giorno di differenziata "porta-a-porta": com'è andata?

pattumella in piazza Moro

“Tutto sommato, è andata bene”: l’Assessore all’Ambiente del Comune di Cassano, Carmelo Briano commenta così, a CassanoWeb, la prima giornata della raccolta differenziata porta-a-porta dei rifiuti, iniziata stamattina nel settore 1 (Centro Storico, via Acquaviva, zona san Gaetano).

Gli abitanti di questa parte del paese erano tenuti a conferire – nei secchielli color marrone – la frazione umida dei rifiuti (dalle ore 21.00 di ieri alle ore 6.00 di stamattina) e per la gran parte il conferimento è stato rispettato anche se occorre dire che cassonetti e bidoni stradali, in qualche zona, erano ancora lì, questa mattina alle ore 8.00 (come testimoniano le immagini scattate in piazza Rossani, via Roma, via Gramsci, via Galietti) e dunque qualcuno può aver avuto la tentazione di lasciare ancora una volta dentro o presso i cassonetti i rifiuti indifferenziati.

Lo stesso Briano ammette che qualcuno può averlo fatto, anche se molti dei bidoni erano stati rovesciati proprio per impedirne l’utilizzo e comunque entro oggi spariranno del tutto dalle strade e dalle piazze del settore 1.

Qualcun altro ha pensato di lasciare ancora una volta per strada le buste con l'immondizia, indifferente ad ogni richiamo ecologico e civile: gente che potrà usufruire di qualche giorno di tolleranza, poi partiranno le sanzioni.

“Ora – ha detto ancora Briano – con la società che verifica l’attuazione del contratto, vedremo se tutto ciò che il capitolato prevedeva è stato effettivamente compiuto e rispettato dall’ATI “Tradeco-Murgia Servizi Ecologici”.

Inizio “soft” dunque, per quella che è una vera e propria “rivoluzione” nel conferimento dei rifiuti e che tanto timore, alla vigilia, ha suscitato e in parte suscita: occorre, infatti, verificare sul medio-lungo periodo la tenuta del servizio soprattutto nelle zone più popolose di Cassano anche se il primo esperimento fa ben sperare. Per ora, stando a quanto ascoltato da parte del personale addetto alla raccolta, le maggiori critiche e perplessità riguardano il numero e la grandezza dei cinque bidoni consegnati ad ogni famiglia (umido, indifferenziato, plastica, carta e vetro) dato che non per tutti è facile ricavare presso le proprie abitazioni uno spazio che possa accogliere tutti i contenitori.

L’obiettivo, lo ricordiamo, è arrivare entro la fine dell’anno al 60% della raccolta differenziata.

 

bidoni 1

 

bidoni 2

bidoni 3

bidoni 4

 

Commenti  

 
#31 Red.ne x Mbà nn ci s 2013-05-20 17:28
Quella strada rientra nella Zona 3 che non è stata ancora interessata dalla distribuzione dei kit di raccolta.
 
 
#30 Mbà nn ci siamo... 2013-05-20 13:56
Salve vorrei gentilmente capire il motivo perchè in via acquaviva,via san gaetano e limitrofi siano arrivati i bidoncini della differenziata in delle traverse come la mia no.
Via martin luther king quando dovrebbero portarli???
 
 
#29 zig 2013-05-17 07:14
x preoccupata#27-- Ma secondo lei l'operatore si deve mettere a controllare il contenuto dei bidoni? e quando la finisce di fare il giro. Lui prende il bidone e lo svuota. Dipende da noi essere tanti civili da non sabotare la raccolta perchè va a tutto nostro beneficio. Se poi c'è il malintenzionato o il cretino che si diverte a fare questi scherzi,ahimè farà parte di quella percentuale di idioti grazie ai quali non potremo mai raggiungere percentuali elevate. Ma non penso che ce ne siano tanti in giro, mettere il lucchetto non penso sia una cosa logica. Non preoccuparti più di tanto,i risultati positivi già si vedono, e se proprio vorranno fare un processo a chi metterà un foglietto di carta nel suo bidone della plastica, penso che le daranno solo un paio di anni di carcere,che con le attenuanti e la buona condotta potranno diventare solo quattro o cinque di lavorii forzati . Cioa, avrai anche il difensore d'ufficio però.
 
 
#28 criticam 2013-05-16 22:13
polemiche a parte,la parte di cassano privata dei cassonetti è decisamente più bella e più accogliente...nella zona scuola via gramsci ho visto tanti bidoni dell'organico posti fuori dalle abitazioni,segnale che dimostr la sensibilità della gente..nn solo giovani ma soprattutto anziani si sono cimentati in questa nuova ed importante esperienza che qualora fatta bene da tutti lascerà positivi segnali alle generazioni future...poi,vogliamo discutere dei bidoni non conformi al capitolato,dei mezzi non ancora arrivati...a ciò si provvederà subito (mi auguro) ma l'ostacolo + temuto non era la burocrazia o le clausole dell'appalto ma l'humor della gente che,contrriamente a quanto supposto da molti, ha apprezzato lo sforzo del porta a porta!!!!forza,andiamo avanti:io ho già messo fuori casa il bidoncino del vetro.....
 
 
#27 preoccupata 2013-05-16 16:12
sono molto d'accordo per la differenziata è mi sta bene oggi ho ricevuto i bidoni è ho visto che chiunque li puo' aprire la cosa che mi preoccupa è .non era meglio mettere una chiave in modo da poterli chiudere quando sono fuori? se passa qualcuno apre il bidone è ci butta qualunque cosa la sanzione poi me la prendo io? non è giusto cosi' non mi sta bene se io sono attenta voglio essere sicura che nessuno puo' aprire il mio bidone-......dovreste fare qualcosa..... :sad:
 
 
#26 Aiuto x cittadino 2013-05-16 14:58
Anche io ho provato a chiamare il numero verde dal cel, ma non risulta raggiungibile. Lavoro tutto il santo giorno, come faccio? In Piazza Mercato c'è un ufficio? Qual'è Piazza Mercato? Pizza Merloni forse? Chi lo ha detto? A quali orari è possibile trovare qualcuno? Dove trovo informazioni in merito? Via Peucetia e traverse in quale settore sono? Non ho ricevuto nulla e non so a chi chiedere. Grazie
 
 
#25 testimonianza 2013-05-16 08:38
Il grado di civiltà di un popolo
è anche predetendere che le istituzioni funzionino e rendano conto del proprio operato.
La differenziata molti di noi già la facevano ma come già detto da molti tutto finiva in un unico "calderone".....
Magari ci si sentiva più civili ma sicuramente presi per i fondelli.
Gli aumenti della TARSU , quelli si che erano reali e tempestivi.
Allora, per favore, evitiamo le ipocrisie e smettiamola di giustificare chi per anni si è cullato e ha badato solo ai propri interessi, attingendo continuamente al nostro portafogli.
La raccolta è partita (male)
UMIDO-MERCOLEDI ore 12:00:bidoni ancora pieni.
Diamo tempo....ok?
Per quanto ancora?
E infine aggiungo che per salvaguardare l'ambiente,
la spazzatura non bisogna differenziarla ,
bisogna smettere di produrla....
E magari iniziare anche a lasciare la macchina in garage...
E comprare alimenti con meno pesticidi....
E usare meno la tecnologia. ....
Siamo pronti?
 
 
#24 E. Mantegazziani 2013-05-14 10:06
@falsa politica
Se devo dirla tutta, pure le istituzioni si sono cullate.
Faccio la differenziata da anni e mi cascano le braccia quando leggo che i dati sono in calo o che (peggio) si scopre che poi tutto finisce nello stesso calderone.
Spero che adesso TUTTI siano costretti a darsi una mossa: noi cittadini nell'essere attenti e costanti; le istituzioni nell'essere efficienti, nel sorvegliare e nell'intervenire ove richiesto.
 
 
#23 FALSA POLITICA 2013-05-14 08:49
X testimonianza: La raccolta differenziata richiede impegno e genera diffilcolta', sopratutto tra quelle persone che solo adesso si cimentano con questa pratica. Mi congratulo con chi tra tante diffilcolta' sta adeguando i propri spazi e le proprie abitudini, ma nel contempo mi rammarico se le condizioni economiche, il guadagno, il risparmio, diventano il principale scopo di una pratica che doveva gia' essere una consuetudine. Abbiamo dovuto attendere che le istutuzioni c'e' la imponessero, e cio' la dice lunga sul nostro grado di civilta'. Molti la considerano un obbligo voluto dalle istituzioni. No cari signori, e' l'ambiente che lo impone, ed e' la salvaguardia dello stesso per il nostro bene e dei i nostri figli il vero ed unico guadagno.
 
 
#22 testimonianza 2013-05-14 08:00
qualche giorno fa sono arrivati nella nostra PICCOLA dimora i famigerati 6 cassonetti.

dopo il panico iniziale, stringi quà e sposta là, anche loro hanno uno spazio in casa,sacrificando il nostro angolo relax-lettura in balcone(con buona pace della cultura).

in casa ci sono anche due bambini che hanno cominciato anche loro a sfogliare opuscoli e a "tremare" ogni volta che dovevano differenziare, comunque anche questo ostacolo è stato superato e sono diventati bravissimi (meglio degli adulti);
anche la nonna ottantenne ha recuperato i suoi vecchi occhiali da vista e ,in barba alla cataratta ha rispolverato nella sua memoria capacità di lettura ormai dimenticate,ha iniziato a studiarsi colori, materiali e calendari vari.

quindi a questo punto si può affermare che
"l'ora della differenziata è arrivata" e "noi siamo pronti!!!".

tutto questo per dire, però,
che adesso siamo noi a chiederci quando arriva "L'ORA DEL RENDICONTO".
L'impegno chiesto ai cittadini è enorme e a parte sporadiche lamentele sento una positiva predisposizione a questo cambiamento;
però penso che gli stessi cittadini meritino adesso, lo stesso impegno da parte delle amministrazioni, che devono urgentemente attivarsi per creare INCENTIVI , SCONTI IN BOLLETTA , SERVIZI MIGLIORI e non "a breve","il prima possibile", "appena si può"....ADESSO!!!

Perche noi ai nostri figli e ai nostri nonni non diciamo usa i bidoni giusti "appena puoi".

di soldi risparmiati, adesso il comune ne avrà sicuramente...ne dia conto!

altrimenti penseremo tutti che la vera IMMONDIZIA non è quella che sta nei bidoni.....
 
 
#21 FALSA POLITICA 2013-05-13 18:09
Premesso che molte lamentele sono inutili, visto che chi fa la differenziata da decenni e' abituato ad avere in casa diversi raccoglitori, capisco chi per motivi di spazio ha problemi. Allora si puo' sopperire a questo disagio con la raccolta porta a porta solo per l'umido, provvedendo a quella differenzia con il metodo tradizionale, distribuendo in modo piu' capillare i relativi cassonetti.
 
 
#20 cittadino 2013-05-13 17:42
In una strada privata chiusa con 20 condomini il bidone dove va messo sotto ogni portone o fuori dal condominio
 
 
#19 maurizio 2013-05-13 17:40
Alcuni stanno facendo di un erba un fascio!! x i nomi potete scrirlo voi sui bidoni o stampare fogli con stampanti dato che sono state buone informazioni e anche ci sta un numero verde!!! poi sono stati dati due calendari uno grande e uno piccolo dei giorni della differenziata!!! sappiamo che fare la differenziata e un po stancante ma finche nn entriamo nel sistema!!!
 
 
#18 Ragazzo 2013-05-13 16:38
Ma chi sono quelli che distribuiscono i bidoni? Da chi sono assunti? Spero che l'assessore mi risponda
 
 
#17 al sindaco 2013-05-13 15:10
rivolto a tutta la amministrazione,alla zona industriale quando arriverà la differenziata?vi chiedo questo perchè fino ad ora non abbiamo ancora ricevuto nessun bidone
 
 
#16 facilitatore 2013-05-13 14:57
se un bidone sparisce si puo' richiedere un altro....non si paga niente......il bidone si puo' personalizzare anche con un adesivo ,un fiore,un qualsiasi geroglifico......oltre al num verde c'e' un ufficio in piazza mercato aperto dalle 8:30 ALLE 20 per distribuire kit e per chiarire qualsiasi dubbio .......posso anche rispondervi da qui
 
 
#15 Red.ne x maurizio 2013-05-13 14:53
Ci mandi la foto. Grazie:
 
 
#14 perplesso 2013-05-13 14:46
vorrei invece avere delucidazioni su come dovrebbero comportarsi gli anziani assistiti da badanti..i pannetti e i cateteri dovranno essere gettati ogni 2 giorni??
 
 
#13 ops 2013-05-13 13:47
Ho visto che nonostante l'avviso sui vecchi contenitori, ancora adesso non sono stati rimossi e mi son detto, finchè stanno lì io non metto fuori nulla, ma continuo a servirmi di questi cassonetti.
Volevo solo suggerire di fornire alla popolazione degli adesivi da mettere sui bidoni con indicato il giorno e l'ora in cui occorre metterli fuori ( perchè è un rompicapo la cadenza e gli orari a cavallo di due giorni) e se possibile, anche un buon autoadesivo , con scritto il nome e cognome del proprietario oppure se per la privacy non si può fare , un numero progressivo assegnato a tutti gli spazzaturisti .
Un'altra cosa : la soluzione dell'umido è ottima, gli altri cassonetti ingombrano tanto nelle piccole e medie case, un piccolo trespolo su cui mettere tre- quattro buste ,che una volta piene si possano poi svuotare nel bidoncino , sarebbe una soluzione. Una nostra amica mi chiedeva dove poteva tenere i bidoncini, perchè le riempiono già il balcone. Le ho detto di metterle o in salotto oppure sotto il letto.
 
 
#12 ca! 2013-05-13 13:29
X REDAZIONE: GIUST'APPUNTO!!!!! :sigh:
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI