Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

70mila euro di ecotassa grazie alla"differenziata" al 4,75%

rifiuti raccolta differenziata

Ammonta a 15 euro a tonnellata il costo dell’ecotassa che per l’anno corrente la Regione Puglia applicherà al Comune di Cassano per i rifiuti conferiti in discarica dunque non differenziati.

Lo stabilisce una Determinazione dell’Ufficio Gestione Rifiuti regionale, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia che certifica il vero e proprio tracollo che la differenziata ha avuto nel nostro paese e di cui già ci siamo occupati nel mesi scorsi, pur con dati non definitivi (leggi l’articolo).

La raccolta differenziata nel nostro comune, cioè, nel 2012 si è fermata al 4,75% su base annua, la più bassa di sempre dal 2006 e la più bassa di tutto l’ATO Bari 4 di cui fanno parte, oltre a Cassano, altri otto Comuni.

Peggio di noi, insomma, nessuno, come si rileva dallo schema in basso, che prende in esame tutti i comuni dell'ATO.

La bassissima percentuale di differenziata e altre cause concomitanti e non direttamente attribuibili al Comune di Cassano (ad esempio: l’ATO non ha un gestore unico per i rifiuti ma diversi e per diversi paesi), hanno fatto sì che il “punteggio” per determinare l’ecotassa sia stato molto basso.

Se, infatti, per Comuni come Poggiorsini o Toritto l’ecotassa vale la metà o poco più (7,5 euro e 11,2 euro a tonnellata) è anche grazie a percentuali di raccolta differenziata a due cifre (rispettivamente: il 43% e il 37,5%).

Cassano paga dazio, insomma, dato che l’ecotassa la versano alle casse della regione i cittadini che – stando ai dati di rifiuti prodotti nel 2012 – dovranno contribuire con circa 70mila euro.

Riuscirà il nuovo progetto di raccolta differenziata – che l’assessore all’ambiente Briano promette partirà il prossimo 1° maggio – a invertire questa tendenza?

Immagine raccolta differenziata rifiuti 2012

 

Commenti  

 
#17 sognatrice 2013-04-05 21:03
Cassano sembra una discarica:immondizia dappertutto tranne che dove deve essere,cassonetti rotti,sempre aperti e stracolmi,cassonetti della differenziata che contengono di tutto(poi ci meravigliamo che finisce tutto in discarica),per strada divani,frigoriferi,imballaggi che volano,cassonetti dell'umido o sempre vuoti o contenenti qualunque cosa...facciamoci prima di tutto noi un esame di coscienza e cominciamo ad essere cittadini con la C maiuscola,chi ci amministra dovrà necessariamente seguire.Io i rifiuti li differenzio e li porto altrove,in paesi più civili dove la differenziata la fanno da anni e molto bene.
 
 
#16 uno che la vede nero 2013-04-04 09:55
Il dott Z. l'ho visto l'altro giorno in un supermercato a fare la spesa, lo vedo un pò preoccupato.. chi sa...secondo me dovrebbero indagare su tutti gli abusi fatti in quest'ultimo decennio, verificare stipendi, rimborsi, bonus per commissioni, spese al di fuori del già lauto stipendio che i politici ( regionali, nazionali, comunali) si sono autonomamente concessi a loro discrezione alla faccia di coloro che devono tirare a campare con la cassa integrazione, con la misera pensione,subire gli aumenti indiscriminati per coprire tutti questi buchi con tasse, sovratasse, contributi regionali ( ma quando vedo sulla mia pensione quelle trattenute per addizionali regionali e comunali mi viene tanta rabbia perchè penso a quali personaggi vanno a finire) ...facessero tutto un conto e valutassero tutte le azioni penali che si dovrebbero attuare in merito compreso i sequestri di beni. Qui ci vuole veramente un cambiamento ma per recuperare su tutti i sorprusi e gli abusi, per togliere a Cesare quello che non gli toccava e restituire il maltolto a chi gli è stato sottratto impunemente. Se Grillo o chi per lui non farà queste cose , alla fine il popolo dovrà scendere a vie di fatto sicuramente, perchè sono tanti i suicidi per dissesti a causa della mal politica. Mi fermo qui e mi fa senso rivedere in TV ancora certi personaggi politici che si ostinano a voler continuare a rovinare l'Italia e pur avendo capito che se ne dovrebbero andare, farsi da parte ed augurarsi che non succeda un golpe, si ostinano a rimanere attaccati a quelle poltrone macchinette mangia soldi a più non posso. Uno che la vede nero.
 
 
#15 x Deluso64 2013-04-03 21:45
E Zullo? Stava a guardare?
Non dimentichiamoci chi è il suo miglior amico.

PS: Zullo compliemtni per la dichiarazione dei redditi. Esilarante.
 
 
#14 Deluso64 2013-04-03 18:12
I 70.000 Euri deve pagarli la TRA.DE.CO e il sig Briano :la prima perchè sversava la differenziata nei rifiuti normali , il secondo perchè non si è accorto o ha fatto finta di non accorgersene di questa prassi denunciata più volte.Dopodiche dimissioni immediate di quest'ultimo.
 
 
#13 pino u vamp 2013-04-03 07:47
bravo masiello è questa la tecnica da parte di questa amministrazione non fare un tubo di niente per poi gridare al miracolo quando faranno pochissimo. Ma noi siamo più intelligenti di loro, ANDRANNO A CASA LO STESSO.
 
 
#12 beppe masiello 2013-04-02 07:30
Premesso che continuo ostinatamente a differenziare i rifiuti, mi chiedo come sarà possibile che l'amministrazione a la ditta autori du questo sfascio possano tirarci fuori.
E' evidente che Zullo, Di MEdio e compagni stanno scommettendo un bel po' di voti sui risultati della nuova modalità di raccolta.
Non vorrei che abbiano tutto l'interesse a precipitare gli attuali livelli di differenziata in modo da poter gridare al miracolo semplicemente ritornando al 10-15%; a pensar male si fa peccato ma a volte si indovina.
 
 
#11 Differenziatore 2013-04-01 20:04
I cassonetti della differenziata sono sempre stracolmi, peccato che quando passa il camion dei rifiuti li mischia tutti insieme... E poi ci domandiamo perché abbiamo la percentuale così bassa...
 
 
#10 Eze 2013-03-31 23:50
Io faccio la raccolta differenziata.
Poi i rifiuti differenziati finiscono nei normali.
Visti, fotografati, denunciati.
E devo impegnarmi? Certo, porto i rifiuti a Bari dove la fanno davvero.
In piu a Cassano m tocca pagare un servizio inesistente e pure la multa per una colpa che non ho.
Da galera sono questi
 
 
#9 jennifer 2013-03-31 16:42
Una parola sola, DIMISSIONI!!
 
 
#8 tranquillo 2013-03-30 18:43
Figliastro, se sei giovane,condivido il tuo pensiero, fai le valigie e scappa! Ma chi come me cinquantenne, famiglia con figli..dove va? Gia' e ' tanto che qui ho un lavoro....vorrei tanto andar via.....ma tu che sei in tempo......muoviti!
 
 
#7 piero 2 2013-03-30 18:32
sono di Bari con una seconda abitazione a cassano. Non trovo cassonetti disponibili per la raccolta differenziata e sono costretto a portarla a bari. Pensateci
 
 
#6 franco 2013-03-30 18:30
per la riscita della differenziata sono fondamentali la presenza di cassonetti in più punti del paese
 
 
#5 Il_figliastro 2013-03-30 18:10
bla, bla ,bla, ...........fatevi prendere ancora per +++MODEARTO+++ da questi signori.....
 
 
#4 cittadina cassanese 2013-03-30 15:48
è facile dare la colpa agli altri... credo che ognuno debba farsi un esame di coscienza e chiedersi cosa fa, nel proprio lo, per aiutare il proprio paese. personalmente faccio la raccolta differenziata ed è una cosa che richiede giusto un pò d'impegno e buona volontà; la realtà è che molti non provano nessun interesse e considerano tutto ciò solo un fastidio
 
 
#3 cèchidiceno 2013-03-30 09:19
non io non me ne vado. RESTO!
Ma raccolta differenziata non funziona. Ribocchiamoci le maniche.
 
 
#2 Il_figliastro 2013-03-29 21:14
....io da questo paese finito me ne vado altrove.... Questo paese non è piu'quello che conoscevo....Ho dovuto assistere impotente al suo declino anno dopo anno grazie ad una mentalità chiusa e gretta dove chiunque dimostrava o faceva qualcosa per il bene del paese veniva gabbato da un atteggiamento ostile....per non parlare poi di chi ci ha amministrato sino ad ora .....non hanno fatto altro che dividere il paese in due fazioni...i Figli e i Figliastri!
 
 
#1 sindaco inutile 2013-03-29 21:08
propongo una class-action nei confronti di questa incapace amministrazione,che da due anni sta parlando di raccolta differenziata ,che sta ciurlando con una serie di rinvi,con assessori di dubbia capacità sia nelle competenze specifiche che nella gestione di un assessorato, che ora costringeranno noi cittadini a pagare per le loro inefficienze....se avete ancora un minimo di decoro, chiedete scusa ai cittadini e dimettetevi!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI