Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Rifiuti, via al progetto con una differenziata al 5.14%

firma rifiuti

Prende forma il nuovo modello di raccolta rifiuti, a oltre un anno dalla approvazione dello stesso in Consiglio Comunale e quasi un anno dalla indizione della gara d'appalto.

E' stato, infatti, firmato il verbale per l’avvio del nuovo servizio tra Comune di Cassano, Direzione dell’esecuzione del contratto “C.Li.Ma.” Studio Tecnico Associato di Bari e l’ATI TRA.DE.CO.Srl-Murgia Servizi Ecologici Srl, aggiudicatari dell'appalto.

Da domani si comincerà con le nuove modalità di spazzamento manuale, spazzamento meccanizzato, lavaggio del suolo pubblico e gestione del numero verde 800-401670.

Le raccolte domiciliari con il sistema del porta a porta, invece, saranno avviate entro il 1° maggio 2013, per essere portate a regime nell’arco di tre mesi da tale data. Nel frattempo sarà messa in campo una capillare campagna di comunicazione e fornitura del kit di attrezzature necessarie alle singole raccolte di rifiuto da differenziare a domicilio.

Occorre tener presente il tremendo dato da cui si parte: nel 2012 la percentuale di rifiuti differenziati raccolti a Cassano è stata del 5,14%, un record negativo da quando (anno 2002) è partito un serio e rigoroso controlli sui dati trasmessi dai Comuni alla regione Puglia.

La percentuale è più bassa persino della già bassa dell'anno scorso (leggi l'articolo).

Nella fase transitoria all’avvio delle raccolte porta a porta, l’utenza - spiega un comunicato del Comune - "è invitata a conferire i rifiuti differenziandoli in ogni loro singola frazione osservando le prescrizioni contenute nelle precedenti ordinanze sindacali. Al fine di scoraggiare comportamenti passibili di sanzione sarà potenziata l’attività di controllo sul territorio".

Invitiamo la cittadinanza – spiegano il sindaco Maria Pia Di Medio e l'assessore all'Ecologia, Carmelo Briano – a sentirsi protagonista di un cambiamento. Questo nuovo corso, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, servirà ad assicurare alla nostra città livelli di decoro e civiltà degni di una comunità evoluta. L'auspicio è di vedere tutti i cittadini partecipi di un gioco di squadra che veda l'ambiente la vera priorità.

Leggi anche

SPECIALE PROGETTO RIFIUTI

Commenti  

 
#3 Deluso 2013-02-02 09:05
L'unica cosa che deve fare Briano,se gli è rimasto un pò d'onore dell'arma,è quella di dimettesi immediatamente.
 
 
#2 sicuro 2013-02-01 08:46
briano su rispondi e mostri un po di dignità al signor INKAZ
 
 
#1 INKAZ 2013-02-01 06:51
La verà priorità è la restituzione dei soldi INDEBITAMENTE riscossi dai cittadini nel 2012. Cosa sulla quale non si risponde e quando si risponde si dicono bugie: vero Briano?
La verità è di un costo aumentato del 40% in 4 anni per un servizio PEGGIORATO.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI