Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Alfabetizzazione motoria per i bambini della Primaria

scuola via Convento

Il programma nazionale di promozione motoria e sportiva nella scuola primaria, denominato “Alfabetizzazione Motoria”, è il progetto che il Coni ha costruito insieme al Miur e che pone l’attività motoria e sportiva in posizione di eccellenza nei processi educativi e formativi delle giovani generazioni. I lusinghieri risultati del progetto pilota ottenuti nello scorso anno scolastico hanno confermato l’impegno del Coni e del Miur nella sua prosecuzione per un periodo di sperimentazione triennale.
L’Alfabetizzazione Motoria è un progetto rivolto a tutti gli alunni e gli insegnanti della scuola primaria con l’obiettivo di promuovere e trasmettere il valore della pratica sportiva nel tessuto sociale, quale fattore di benessere individuale, coesione e sviluppo culturale ed economico. L’insegnante titolare è affiancato da un consulente Esperto qualificato che, in orario curriculare, propone attività didattiche semplici e divertenti, diversificate per ciascuna classe. Le attività sono finalizzate all’acquisizione delle competenze motorie e di stili di vita attivi, nel rispetto delle Indicazioni Ministeriali per il Curricolo.

Attraverso il movimento il bambino può esplorare lo spazio, conoscere il suo corpo, comunicare e relazionarsi con gli altri. L’educazione motoria, vissuta in forma ludica e divertente, diviene l’occasione per promuovere esperienze cognitive, sociali, culturali ed affettive.

Nello specifico gli obiettivi dell’educazione motoria che si andranno a conseguire sono:
- sviluppo degli schemi motori di base e delle capacità motorie;
- apprendimento di differenti e diverse abilità motorie;
- avviamento allo sport.

Gli obiettivi di apprendimento invece riguardano:
- il movimento del corpo e la sua relazione con lo spazio ed il tempo;
- il gioco, lo sport, le regole e il fair play;
- il linguaggio del corpo come modalità comunicativo-espressiva;
- la salute, il benessere, la prevenzione e la sicurezza.

Tutti questi obiettivi devono poi trasformarsi in “competenze” per il bambino, cioè le diverse conoscenze e abilità che il soggetto avrà sviluppato nel corso degli interventi di attività motoria dovranno tradursi in una reale acquisizione di una determinata capacità: salto, corsa, lancio, presa, corsa con lancio…

Il progetto prenderà il via il giorno 28 gennaio 2013 nei due plessi della scuola primaria di Cassano delle Murge dell'Istituto Comprensivo "Miani-Perotti" guidato dalla Dirigente Anna Maria Annoscia e si estenderà fino alla fine del corrente anno scolastico. Dieci sono le classi coinvolte, come da indicazioni nazionali e precisamente: 1B e 1F; 2A e 2E; 3B e 3F; 4A e 4E; 5A e 5H. L’esperto esterno è il prof. Natuzzi Giuseppe, laureato in scienze motorie con esperienze GIOMOVI nella scuola primaria; referente del progetto l’insegnante Vincenzo Marsico .

Il Coni e il Miur inoltre, per svolgere queste attività, hanno previsto anche la dotazione, per ogni scuola, di un Kit di materiali sportivi che servirà sia per la regolare lezione giornaliera e sia per la realizzazione dei “monitoraggi motori” degli alunni coinvolti.

 

Commenti  

 
#2 Queen 2013-01-24 22:08
Sono molto dispiaciuta nell'apprendere che il progetto preveda la partecipazione solo di alcune classi..... e poi vorrei sapere sulla base di quale criterio sono rientrate solo alcune classi ed altre no! Vista la validità del progetto per quale ragione non dare a tutti l'opportunità di parteciparvi? Dal momento che di attività sportiva, nella scuola, se ne pratica poca(a volte non se ne pratica affatto), sarebbe questa l'occasione giusta per vedere coinvolti nel progetto tutti gli alunni, nessuno escluso. Non mi sembra giusto che ne debbano poter usufruire solo pochi eletti!
 
 
#1 genitore 2013-01-21 22:09
Perche` un progetto cosi bello solo per poche classi.. Vorrei ricordare a tutti che con lo sport si cresce sani. Quindi dirigente si impegni affinche tutti possano portecipare. Le saremo grati.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI