Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Buoni-spesa dal Comune: ecco come fare per ottenerli

municipio

Nuova misura anticrisi per le famiglie bisognose che risiedono nel Comune di Cassano.

Il settore servizi sociali - rende noto una nota dell'Ufficio Stampa del Comune - ha pubblicato un “avviso per l'assegnazione di buoni spesa a favore dei nuclei familiari che versano in particolare disagio economico e sociale” (vedi sotto).

I buoni spesa hanno un valore nominale di 10 euro e sono distribuiti in carnet spendibile nel negozio convenzionato fino ad un massimo di 20 tagliandi in base ai requisiti economici dichiarati.

“Quella dei buoni spesa – dichiara l'assessore ai Servizi sociali Angela Contursi - è tra le misure più consistenti che abbiamo varato per aiutare le famiglie che sono in difficoltà in questo particolare periodo di recessione. Dopo i doni natalizi e i buoni per l'acquisto di lenti da vista e farmaci – abbiamo introdotto in forma sperimentale questa iniziativa per stare al fianco di chi ha davvero bisogno”.

I buoni spesa saranno concessi in base ad una graduatoria che sarà stilata sulla scorta delle dichiarazioni Isee di ogni famiglia.

I moduli per le domande possono essere ritirati dall'ufficio informazioni del palazzo comunale, oppure scaricabili dal sito internet del Comune www.comune.cassanodellemurge.ba.it e depositati, completi dei dati, entro il 1° febbraio all'ufficio protocollo.

Potranno far richiesta di inserimento nella graduatoria:

- i cittadini italiani residenti a Cassano in data anteriore all'1/01/2011;

- gli stranieri con regolare permesso di soggiorno nella Ue ai sensi del dlgs. 286/98;

- i cittadini disoccupati o inoccupati con un'attestazione Isee relativa ai redditi 2011 non superiore a 10.000 euro e inerente tutto il nucleo familiare.

Il richiedente non deve aver beneficiato nel 2011 di alcun intervento di assistenza economica concesso, a qualsiasi titolo, dal servizio sociale comunale.

 

AVVISO PER L’ASSEGNAZIONE DI BUONI SPESA A FAVORE DEI NUCLEI FAMILIARI RESIDENTI

CHE VERSANO IN PARTICOLARE DISAGIO ECONOMICO E SOCIALE

 

  1. FINALITA’

L’Amministrazione Comunale ha elaborato un programma di misure articolato e di grande rilevanza per la collettività, dirette al sostegno dei soggetti maggiormente esposti agli effetti della crisi economica ed in particolare alle famiglie, e a persone sole in condizione economiche precarie.

Tra le azioni inserite nel pacchetto di interventi anti-crisi rientrano i Buoni-Spesa che sono misure destinate al sostegno economico in favore di soggetti in situazione di difficoltà ed in ogni caso più esposte agli effetti della crisi.

I buoni spesa hanno un valore nominale di €. 10,00 e sono distribuiti in carnet spendibile presso il negozio convenzionato, la persona che risulterà beneficiario dei buoni spesa, sulla base dei requisiti posseduti, riceverà massimo n. 20 Buoni Spesa per un corrispettivo di €. 200,00.

In caso di eccesso di richieste si procederà alla proporzionale riduzione del beneficio a favore di ogni avente diritto fino a rientrare nel limite di spesa previsto.

2. REQUISITI PER L’ACCESSO

I requisiti necessari per poter presentare domanda di assegnazione di buoni spesa sono i seguenti:

  1. a)cittadinanza italiana, oppure cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea, oppure cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione Europea a condizione che sia in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. lgs 286/98. Altri titoli di soggiorno oppure la relativa istanza di rilascio non sono ritenuti validi per la partecipazione al Bando.
  2. b)Il richiedente deve essere residente nel Comune di Cassano delle Murge da data anteriore al 01.11.2011;
  3. c)Il richiedente deve trovarsi in una delle seguenti condizioni : disoccupato o inoccupato con un’attestazione ISEE relativa ai redditi anno 2011 non superiore a €. 10.000,00 del nucleo familiare del richiedente;
  4. d)Il richiedente ed il suo nucleo familiare non devono aver beneficiato nell’anno 2011 di alcun intervento di assistenza economica concesso a qualsiasi titolo, dal servizio sociale comunale.

Alla domanda deve essere allegata quale parte integrante la Dichiarazione Sostitutiva Unica relativa ai redditi 2011.

Ogni nucleo familiare ha la possibilità di concorrere con una sola domanda, anche se ad esso appartengono più persone in possesso dei requisiti necessari all’accesso ai contributi.

Verranno considerate inattendibili e quindi escluse dall’accesso all’assegnazione tutte le domande cui valore dell’attestazione ISEE allegato risulti pari ad €. 0,00 in presenza di un importo del canone di locazione dichiarato uguale o superiore al reddito prodotto dal nucleo nell’anno di riferimento.

Saranno altresì escluse anche le domande nelle quali il valore dell’attestazione ISEE risulti inattendibile a fronte di riscontri con i dati in possesso dell’Agenzia dell’Entrate o altri riscontri oggettivi.

 

Tutti i requisiti sopra elencati devono essere posseduti alla data di apertura del Bando.


3.MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande devono essere compilate utilizzando l’apposito modulo in distribuzione presso il Comune di Cassano delle Murge – Ufficio Informazioni –p. terra P.zza A. Moro.-, oppure scaricabile dal portale internet del Comune di Cassano delle Murge all’indirizzo:www.comune.cassanodellemurge.ba.it.

Deve essere allegata alla stessa, la dichiarazione ISE/ISEE, così come calcolata ai sensi del D. lgs 109/1998 e ss.mm.i. e rilasciata da un Centro di Assistenza Fiscale convenzionato con l’INPS.

Non verranno prese in considerazione eventuali nuove attestazioni ISEE presentate successivamente a quella originariamente allegata alla domanda.

Le domande devono essere sottoscritte dal richiedente con allegata la fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità

LA DOMANDA NON COMPLETA DEGLI ALLEGATI OBBLIGATORI E’ IRRICEVIBILE.

Le domande complete devono essere presentate, entro il giorno 01 febbraio 2013 mediante consegna diretta presso l’Ufficio Protocollo comunale.

4.GRADUATORIA

Entro il giorno 18 febbraio 2013 verrà formata la graduatoria finalizzata all’assegnazione dei buoni spesa.

La graduatoria verrà formata sulla base del valore dell’attestazione ISEE relativa al nucleo familiare del richiedente, collocando per prime in graduatoria le domande che presentano valore ISEE più basso.

A parità di ISEE, precede la graduatoria la domande del richiedente che ha all’interno del proprio nucleo familiare il maggior numero di figli in età inferiore ad anni 18 alla data di apertura del Bando.

L’assegnazione dei Buoni Spesa verrà effettuata seguendo l’ordine della graduatoria fino all’esaurimento dello stanziamento a disposizione.

L’assegnazione dei Buoni Spesa sarà comunicata ai beneficiari tramite lettera.

5.CONTROLLI

L’Ufficio Servizi socio-assistenziali procede, ai sensi di quanto disposto agli articolo 71 e successivi del DPR 445/2000, al controllo della corrispondenza al vero delle dichiarazioni sostitutive sottoscritte nelle domande di assegnazione Buoni Spesa.

Verrà determinata la decadenza dal beneficio per i richiedenti che abbiano sottoscritto false dichiarazioni per entrarne in possesso, fatte salve le conseguenze penali di tali atti, così come previsto agli artt. 75 e 76 del medesimo DPR.

6.MODALITA’ DI FRUIZIONE DEI BUONI SPESA

I Buoni Spesa sono tagliandi cartacei del valore nominale di €. 10,00 cadauno, ogni beneficiario riceverà un massimo di 20 buoni spesa per il valore complessivo pari ad €. 200,00, fatta salva, in caso di eccesso di richieste, la proporzionale riduzione del beneficio a favore di ogni avente diritto fino a rientrare nel limite di spesa previsto.

I Buoni Spesa potranno essere ritirati presso l’Ufficio Servizi Socio- assistenziali presentando la comunicazione di ammissione al beneficio, che sarà comunicata all’indirizzo di residenza del richiedente.

L’eventuale ritiro da parte di persona diversa dal richiedente potrà essere effettuata solo compilando l’atto di delega, accompagnato da copia del documento d’identità sia del delegato che del delegante.

I Buoni potranno essere utilizzati, entro la data di scadenza riportata sul buono stesso, come denaro contante per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità (SONO ESCLUSI L’ACQUISTO DI ALCOLICI E SUPERALCOLICI evitando un uso improprio da parte dei beneficiari dei Buoni Spesa).

I Buoni Spesa una volta scaduti non potranno più essere utilizzati né il loro valore nominale potrà essere risarcito.

7.ALTRE DISPOSIZIONI

I dati forniti sono coperti da segreto d’ufficio e garantiti dal D. lgs 196/2003 (codice in materia di protezione dei dati personali). Saranno utilizzati unicamente per la formazione della graduatoria e per l’erogazione del contributo.

Ai sensi del D. Lgs n. 196/2003, i richiedenti autorizzano il Comune di Cassano delle Murge, a richiedere agli Uffici competenti e ai datori di lavoro ogni eventuale atto, certificazione, informazione, ritenute utili ai fini della valutazione della domanda.

Il Comune di Cassano delle Murge non assume responsabilità per eventuali disguidi postali o disguidi imputabili a terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

Per informazioni in merito al presente bando è possibile contattare la sig.ra Caradonna Anna Maria al seguente numero telefonico 080/ 3211303 o indirizzo mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Cassano delle Murge 11 gennaio 2013

L’Assessore alle Politiche Sociali    

   Angela CONTURSI       

                       

 Il Responsabile del Settore 2 Servizi Socio-assistenziali

                                         Francesca VIAPIANO

 

 

Commenti  

 
#1 clientela cassanese 2013-02-27 20:04
riporto dall' articolo
4.GRADUATORIA
Entro il giorno 18 febbraio 2013 verrà formata la graduatoria finalizzata all’assegnazione dei buoni spesa.
Intanto nel sito del comune non vi è nessuna traccia, non c'è più neanche il bando... come se non fosse mai uscito!!!
sembra proprio come il caso "pacchi dono natalizi" a natale ha fatto i regali ai suoi amici ed ora ha pagato la sua spesa con i soldi dei buoni. se c'è una graduatoria perchè non renderla pubblica o perlomeno date le giuste spiegazioni magari con un avviso pubblico. ps i precedenti commenti su questo argomento che fine hanno fatto?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI