Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Dal Comune pacchi alimentari alle famiglie bisognose

municipio

 

Il Comune prova a dare una mano alle famiglie bisognose. Nell'ultima seduta di giunta prima del Natale l'esecutivo ha approvato una delibera con la quale ha stanziato 2700 euro per l'acquisto di “pacchi alimentari” contenenti beni di prima necessità.

L'elenco delle famiglie che potranno usufruire dell'iniziativa sarà predisposto dall'ufficio servizi sociali secondo le segnalazioni di disagio pervenute e secondo il criterio Isee. Potranno ricevere il sussidio quei nuclei familiari che hanno conseguito nel 2011 un reddito Isee fino a 5 mila euro.

I “pacchi alimentari” saranno consegnati da un incaricato dell'Ente entro l’Epifania.

“Cerchiamo di rendere più sereno il Natale di quelle famiglie indigenti a cui tutto l'anno e non solo durante le festività natalizie, rivolgiamo il nostro pensiero con le politiche di assistenza sociale; purtroppo mai come in questo momento giungono diverse segnalazioni di disagio sociale e gli uffici saranno pronti a soddisfare tutte le esigenze sulla scorta delle risorse economiche a disposizione come già fatto in precedenza con altre misure come i buoni per l'acquisto di farmaci e lenti da vista” dichiarano il sindaco Maria Pia Di Medio e l'assessore ai Servizi sociali Angela Contursi.

 

Commenti  

 
#13 iocispero 2014-01-09 12:26
perchè non aumentate le "risorse economiche " facendo pagare i DEBITI (88.000) che la giunta leporale deve pagare ancora e non si decide ?
 
 
#12 jxl 2014-01-08 18:59
questo è per aiutare quei +++MODERATO+++ che scroccano a noi cassanesi
 
 
#11 Caritas 2013-01-07 16:49
Sig. Campanale G. la Caritas delle due parrocchia è viva e vegeta e come sempre svolge il suo servizio. Poi se ha domande perchè non le pone ai parroci di Cassano?
 
 
#10 pestifera 2013-01-07 09:22
per famiglia:tra i poveri metti quelli che stanno davanti al bar dalla mattina alla sera a bere birra? io non gli darei neanche un pò di latte! andassero a lavorare che mi sembrano dei fannulloni ubriaconi che stanno sempre a vedere chi entra e chi esce dalla banca!!!!
 
 
#9 famiglia 2012-12-31 13:27
ma perchè la gente critica sempre le iniziative per i poveri. MA FINITELA voi fate politica solo per criticare quello che fanno gli altri e che voi non siete stati capaci di fare e non pensate che c'è gente come me che a natale ha chiesto soldi in prestito per fare la spesa. BASTA, FINITELA, LASCIATE CHE SI LAVORI PER I POVERI.
 
 
#8 Burocrazia Cassanese 2012-12-30 12:48
per Carlo Neri provaci tu ad andare a chiedere alla banda bassotti!!!
 
 
#7 Carlo Neri 2012-12-30 08:40
Io penso che se l'iniziativa fosse per glia amici degli amici come dici tu, non avrebbe avuto senso pubblicizzarla mettendosi alla berlina di chi amico non è.
 
 
#6 pestifera 2012-12-28 08:20
mi chiedevo se tra le famiglie bisognose rientra anche quella di quel tipo che sta sempre davanti al comune a chiedere soldi ai passanti per poi andare a giocare alla slot machine?
 
 
#5 Burocrazia Cassanese 2012-12-27 18:39
Come molte iniziative di questo Comune, bisogna conoscere qualcuno per ottenere spiegazioni e/o assistenza dal personale effettivo all' ufficio servizi sociali... con gentilezza e competenza. Al telefono, di mattina, dicono una cosa, il pomeriggio, di persona cambiano versione!!! Siamo alle solite, se non si è parente del parente o amico dell' amico in questo paese non si viene trattati con il dovuto rispetto! Ma il requisito unico per ottenere il pacco alimentare non è quello di non aver superato nel 2011 i 5000 euro di ISEE? Invece, ad una persona di mia conoscenza, che è in possesso del requisito richiesto, non hanno dato le giuste spiegazioni con il rispetto e l'educazione dovuta... tra mille scaricabarile, tra un piano e l'altro degli uffici del comune, senza comunque ad oggi risolvere niente! Chissà se riusciranno ad ottenere qualcosa prima che finiscano i 2700 euro stanziati magari spiegando meglio i requisiti anche sul loro sito dal quale questa spettabile redazione ha ottenuto la notizia.
 
 
#4 Campanale G. 2012-12-27 16:19
Fin'ora ci pensava la Caritas. A proposito: che fine ha fatto?
 
 
#3 mary 2012-12-27 14:45
che bella idea sin ora non era mai stato fatto niente del genere.
 
 
#2 lucia grassi 2012-12-27 12:48
SONO FELICE X QUESTA BELLA INIZIATIVA, BRAVI.
 
 
#1 alex 2012-12-26 04:00
Davvero complimenti a questa lodevole iniziativa
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI