Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Rifiuti, slitta l’avvio del nuovo appalto. Sanzionata la Tradeco

municipio

Lo scorso 25 settembre un atto ufficiale del Comune - la Determinazione di aggiudicazione definitiva – parlava dell’inizio del nuovo appalto per il 1 novembre 2012. Ma a meno di due settimane da quella data, fonti ufficiose ma affidabili in Municipio, dicono che sarà impossibile rispettare quel termine che tra l’altro, ci spiegano, non si capisce da dove arrivi visto che solo il 5 novembre è il termine ultimo per firmare il contratto tra  l’ATI “Tradeco-Murgia Servizi Ecologici” e il Comune di Cassano  per la raccolta e la gestione dei rifiuti sul territorio cassanese.

Gli uffici comunali stanno, in questi giorni, completando la documentazione aggiuntiva e integrativa richiesta come il Certificato “antimafia” per la società cassanese “Murgia Servizi Ecologici”, arrivata sulla scrivania del Direttore Generale del Comune solo qualche giorno fa. La bozza del contratto, tuttavia, è pronta e salvo complicazioni potrà essere firmata a metà mese prossimo: per i prossimi 7 anni, dunque, sarà l’attuale gestore del servizio a raccogliere e gestire i rifiuti dei cassanesi per una somma annuale di 1.523.090,80 euro (oltre all’iva), dunque per complessivi 10.661.635,60 euro (oltre iva) per i sette anni d’appalto.

Intanto, l’ATI si è beccata dal Comune una maxi multa da oltre 15 mila euro annunciata dal sindaco Di Medio lo scorso luglio in una nota e l'altro giorno effettivamente comminata.

La Polizia Municipale ha accertato che nel luglio 2012 il personale della ditta non ha effettuato la raccolta rsu indifferenziati e differenziati della zona industriale nei giorni 01-02-05-07-08 e 09 luglio 2012; che il 12 luglio è mancata la raccolta rsu indifferenziati della zona industriale e della zona; che il 14 luglio si è verificato  il mancato svuotamento di cinque contenitori rifiuti indifferenziati di Via Collina Santa Lucia e Via Costone di Bruno e  che il 15 luglio c’è stata la mancata raccolta rsu indifferenziati dell’intera zona extraurbana.

Sempre nel luglio scorso, la PM cassanese guidata dal maggiore Luigi De Benedictis ha accertato il mancato spazzamento di Via Fratelli Esposito e Via IV Novembre nel giorno 13 luglio 2012. Tanto che il Comune, anche in questo caso, ha comminato una sanzione di poco più di 400 euro all’ATI.

Contestazioni che la Tradeco – inchiodata dalle prove fotografiche della Polizia Municipale cassanese – non ha neppure provato a controbattere.

 

Commenti  

 
#14 murtefam 2012-10-23 19:45
bello far penare i dipendenti per gli stipendi.LA COLPA LE CAUSE SONO TUTTO UN ENIGMA.
 
 
#13 gigi 2 2012-10-22 13:48
ancora credete a tutta questa farsa... nonostante tutto lo schifo rimarrà tutto come prima gli stessi signori tradeco o murgia,povera cassano...!
 
 
#12 murtefam 2012-10-21 18:45
di esserci ci sono anomalie ,ma la fate proprio gigantesca la situazione
 
 
#11 ahahahha 2012-10-20 08:27
Per segnalazioni: lei ha perfettamente ragione, ma, qui mi sa che si coprono le corna a vicenda!
 
 
#10 Segnalazioni 2012-10-19 19:11
"Non chiedetevi cosa fa il comune per me, ma cosa posso fare io per il mio comune".
Segnaliamo ai vigili ogni mancata raccolta, o cattiva gestione dei nostri rifiuti.
 
 
#9 iniesta64 2012-10-19 16:26
Dopo tutte le infrazioni accertate , dopo che la differenziata non è stata effettuata per sversamenti nei rifiuti indiferenziati(vox populi molto credibile) di plastica, vetro etc,etc(vedi dati regionali)
E' possibile affidare il servizio ad una ditta come la TRADECO ?
Credo che la cosa migliore sia che la magistratura faccia luce su questa situazione.
 
 
#8 sindaco inutile 2012-10-19 12:30
e ..chi ben inizia è a metà dell'opera...ovvero: la certezza degli incassi è sicura ..l'attività è molto incerta!...chi è quella persona,amministratore(???), ex di qualcosa, che qualche settimana fà si riempiva la bocca non certamente di discorsi seri,che non doveva fare sconti a nessuno???????? ...quante cose dobbiamo scoprire ancora (e senza alcuna meraviglia!).
 
 
#7 panfili 2012-10-19 09:30
x zattere
mi riferisco, e lo sai bene, a quando in varie situazioni tanti commentatori pongono la domanda : e i vigili dove sono e cosa fanno???????
 
 
#6 john 2012-10-19 06:03
bene ma sappiamo che fine fanno poi le multe a fronte degli aumenti del costo del servizio previsti nei contratti...
c'è lo slittamento a data da destinarsi quindi è ufficiale: è stato applicato un aumento della TARSU del 15% per il 2012 per il nuovo servizio di raccolta rifiuti. Non solo il servizio non è partito ma quello provvisorio è stato peggiore dei precedenti (la disinfestazione chi l'ha vista?) e quindi per la milionesima volta.... ANTELMI STI SOLDI LI RESTITUISCI AI CITTADINI? NON TI VERGOGNI NEMMENO UN PO'?

Brunelli, fosse la Sapienza adesso avresti fatto un articolo al giorno. Qui si parla di tasse con ANtelmi, di soldi nostri freschi freschi ma SUDATISSIMI per centinaia di migliaia di euro... non qualche decina scarsa...
 
 
#5 monnizza 2012-10-18 22:05
ppppppppprrrrrrrrrrr!!!!!!!!!!!
 
 
#4 volavola 2012-10-18 19:49
Come al solito andrà a finire in un'altra sagra paesana,a tarallucci e vino.
 
 
#3 zattere 2012-10-18 19:31
Per "panfili" mi dici da cosa sono bistrattati e accusati ingiustamente...!!
Rientra nei loro compiti istituzionali
sono pagati per questo.
Devono accertare e sorvegliare la ditta
giornalmente e che la raccolta e spazzamento avvenga anche nel centro storico...e non solo.
 
 
#2 ahahahha 2012-10-18 19:10
Propongo di non pagare la seconda rata della monezza! Perchè non facciamo una petizione?
 
 
#1 panfili 2012-10-18 18:15
bravo comandante de benedictis..
bravo Lei ed i suoi uomini così bistrattati ed accusati ingiustamente...continuate così
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI