Prima Festa del dolcetto di mandorla: ecco com'è andata

foto2

Una degustazione guidata di vini e piatti a base di mandorla: fresca e originale l'idea che il “Caffè Garibaldi” e il ristorante cassanese “Grillaio del Passo” di Angelo Fatiguso in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier “Murgia” hanno organizzato domenica scorsa, in occasione della “Prima Festa del dolcetto di mandorla”

Il menù era composto da un antipasto di gamberi al lardo di Colonnata con fumetto di mandorla; fagottino di manzo farcito con mascarpone e mandolrla; trofie con speck, radicchio e mandorla; pezza dolce della tradizione cassanese. Il tutto annaffiato con i vini della cantina “Feudi di San Marzano” selezionati dagli esperti sommelier dell’AIS guidati dal delegato del distretto "Murgia" Vincenzo Carrasso e alla referente comunale per Cassano, Palma Zambetta (al centro, nella foto).

In piazza Moro, intanto, si è svolta la Festa con alcuni stand che vendevano - dietro rilascio di una ricevuta non fiscale che indicava un generico "contributo", il che ha fatto storcere il naso a qualche nostro lettore che giustamente non ha visto di buon occhio la cosa - dolcetti di mandorla fatti (probabilmente) in casa e prodotti da forno, questi ultimi presentati in maniera abbastanza "rudimentale" senza, cioè, alcuna protezione igienica dettata dalle minime norme di igiene.

Sul palco, oltre alla sempre brava Elisabetta "The Voice" Burdo che ha presentato la serata, anche la Presidente dell'Associazione "Orchidea della Murgia" che ha organizzato la manifestazione, sig.ra Posa e il sindaco Maria Pia Di Medio che ha fatto gli auguri per l'iniziativa.

Musica e balli hanno allietato i presenti, anche se purtroppo a causa della forte umidità, il palco era diventato per i ballerini una pista scivolosa e pericolosa tanto da menomare le esibizioni.

 

Nelle foto di Giuseppe Ferrante, alcuni momenti della serata.