Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Scuola: non ci sarà spostamento di classi in via Gramsci

scuola via gramsci picnik

 

Non ci sarà alcuno spostamento di classi dalla scuola di via Convento a quella di via Gramsci.

Lo ha deciso ieri, nel corso di una riunione, l’assemblea dei genitori degli alunni delle Quinte classi sezioni C e D, in accordo con la Dirigente dell’Istituto Comprensivo, prof.sa Maria Rosaria Annoscia che aveva convocato i genitori per uno scambio di idee sul da farsi, così come già fatto in precedenza con i genitori di altre classi, in particolare delle Prime.

Tutto nasce dalla esigenza di equilibrare il numero di alunni tra i due plessi: mentre, infatti, quello di via Convento ha 19 classi occupate, quello di via Gramsci ne ha solo 15 e dunque occorrerebbe portare entrambe a 17 anche se il problema emerso fin’ora è: chi si sposta? E quando?

Con grande senso di responsabilità, la Dirigente ha voluto ascoltare il Consiglio di Circolo (all’incontro era presente anche il Presidente uscente, Giuseppe Scatigna), i docenti e le famiglie degli alunni che, compatte, hanno chiesto alla Dirigenza scolastica che tutto possa partire dal prossimo anno.

Occorre accettare, in sostanza, meno iscrizioni per via Convento, è stato detto nel corso della riunione. Facile a dirsi, meno a farsi: per diverse ragioni, infatti, che hanno radici urbanistiche e sociali, la grande maggioranza dei nuovi iscritti alle Elementari scelgono via Convento e dunque ci sarà sempre una maggiore richiesta per quella scuola rispetto a via Gramsci. Si vedrà l’anno prossimo come risolvere il problema.

Chi subirà i maggiori disagi, a questo punto, sono i docenti visto che a quelli del Circolo Didattico “A. Perotti” si aggiungeranno quelli della scuola Media “v. Ruffo” per un totale di 130 persone che hanno giustamente bisogno di spazi per la gestione dell’attività scolastica.

Chiederò loro un ulteriore sacrificio – ha detto la prof.sa Annoscia – e sono sicura che lo accetteranno di buon grado visto che sono docenti che amano la scuola e il loro lavoro e per i ragazzi sono pronti a fare ben più di questa piccola rinuncia se tutto ciò va a favore degli alunni”.

La scuola aprirà i battenti il prossimo 17 settembre.

 

Come chiameresti le scuole di Cassano? Partecipa al sondaggio

 

Commenti  

 
#3 Fatina 2012-09-05 14:42
Sono d'accordo con te "una mamma". Cmq l'anno prossimo ci sarà lo stesso ed identico problema perché chi dovrà iscrivere altri figli in prima e avrà già altri figli frequentati via Convento si ribelleranno. Quindi visto che in via Gramsci c'è così tanto posto mi chiedo, ma perché non spostare gli uffici allora!
 
 
#2 una mamma 2012-09-04 09:06
Pur di accontentare un gruppo di mamme insistenti si sacrificano aule per i docenti?
Ma quante di queste avevano altri figli in Via Convento?
Qualcuno lo dica così capiremo questo enorme DISAGIO.
Poteva portarglieli il pulmino del Comune da Via Gramsci a Via Convento così chiacchieravano piu' a lungo fuori dalla scuola!
 
 
#1 delfino curioso 2012-09-04 09:00
Il prossimo anno sarà la stessa storia e nessuno vorrà sposrarsi in via Gramsci.
Alla COMODITA' non vuole rinunciare nessuno.
Molti delle 5 classi tornano a casa a piedi, quelli delle 1 no!!!!!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI