Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

L'Istituto comprensivo muove i primi passi

scuola via gramsci picnik

Ultima riunione, questa mattina, per il Consiglio del Circolo Didattico “Armando Perotti” che comprende le scuole dell’infanzia e le elementari.

Il prossimo 31 agosto, infatti, scade il mandato del Presidente Giuseppe Scatigna e il Consiglio sarà “commissariato” – così come prevede la normativa – fino alla nuova costituzione che dovrà riguardare, oltre al "Perotti", anche la Scuola Media “Vincenzo Ruffo”. Anche qui, cessa dalle sue funzioni la Presidente Marilena Porreca e il relativo Consiglio d'Istituto.

Com’è noto, infatti, il Circolo Didattico e la “Ruffo” sono diventate un Istituto Comprensivo, sulla base della Riforma Gelmini, e gli aspetti operativi saranno da quest’anno evidenti; da qui la necessità – non condivisa, per la verità, da alcuni sindacati e associazioni di genitori - di commissariare il Consiglio di Circolo che sarà guidato nei prossimi mesi dalla dirigente del Liceo Scientifico-Classico di Cassano, la prof.sa Tina Gesmundo chiamata a traghettare la scuola verso nuove elezioni, nel 2013. Fino ad allora, l’Istituto Comprensivo cassanese (che non ha ancora un nome) sarà orfano della rappresentanza dei genitori, in una fase delicata qual è, appunto, quella che la scuola sta vivendo.

Un esempio è lo spostamento di almeno due classi dal plesso di via Convento a quello di via Gramsci nell’anno scolastico 2012/2013 che comincerà il prossimo 17 settembre.

Dovendo, infatti, accorpare in un unico complesso gli Uffici della Dirigente (la prof.sa Maria Rosaria Annoscia), quello della Vicaria (la neo-nominata insegnante Elisabetta Campanale), la Segreteria e i servizi per i docenti sia del Circolo Didattico che della Scuola Media, è stato necessario trovare nuovi spazi nel plesso di via Convento dove, appunto, ci sarà la Presidenza dell’Istituto Comprensivo e la Segreteria unificata. Proprio per questo motivo si dovranno spostare almeno due classi da via Convento a via Gramsci dove ha trovato posto già una “prima” in più rispetto all’anno scorso.

Per comunicare questa decisione, la Dirigenza del Circolo ha convocato una riunione dei genitori degli alunni delle due classi (le quarte delle sezioni C e D) per il prossimo 3 settembre. “Nulla di deciso – dicono fonti della scuola – poiché sono allo studio diverse ipotesi, idee che potrebbero anche arrivare dagli stessi genitori su come meglio organizzare la nuova disposizione”.

Altra questione è quella che riguarda il tempo pieno: quest’anno non è stato concesso al Circolo “A. Perotti” e dunque niente mensa e lezioni pomeridiane per quelle classi che già l’anno scorso avevano sperimentato questa occasione di maggiore vicinanza alla scuola. Per le classi seconde e terze, invece, il "tempo pieno", incluso il servixio mensa, continuerà regolarmente.

Tra le ultime novità, infine, vale la pensa segnalare l’ingresso dei “tablet” in due prime classi della Scuola Media: i nuovi studenti, infatti, non studieranno sui libri né faranno i compiti sui quaderni ma tutto sarà svolto su questi computer (non mini computer, spiega un lettore, ma pc dotati di penna e touch) che ogni famiglia ha acquistato (a proprie spese) e che costituirà, per i prossimi tre anni, il bagaglio dei ragazzi su cui studiare, prendere appunti, comunicare tra casa e scuola.

Una piccola rivoluzione che interesserà, da qui a qualche anno, tutta la scuola italiana.

- - - - - - - - - - - - - -

Dalla dirigente prof.sa Annoscia, riceviamo e pubblichiamo.

 

Nell’imminenza dell’avvio del nuovo anno scolastico 2012/2013, comunico che, a seguito di delibera della Giunta Regione Puglia n. 125 del   25 gennaio 2012 ,dal Primo Settembre prenderà avvio nel Comune di Cassano delle Murge l’Istituto Comprensivo Perotti-Ruffo,.

L’istituto Comprensivo, cod. meccanografico BAIC825004, aggregherà il C.D. Perotti e la Scuola Secondaria di primo grado “V.Ruffo” che dal 31 agosto 2012 cesseranno formalmente di esistere come istituzioni autonome .

La nascente Istituzione comprenderà quindi la Scuola Primaria di Via Convento, la scuola Primaria di via Gramsci, la Scuola dell’Infanzia di Via cap. Galietti, la scuola Secondaria di Primo Grado "V.Ruffo", per un totale di 1496 alunni in 66 classi e di 130 docenti sui quattro plessi dei tre ordini di scuola.

La sede legale e amministrativa dell’ Istituto Comprensivo sarà in Via Convento n. 156, dove sono stati ubicati gli uffici di Dirigenza e tutti gli Uffici Amministrativi.

La Dirigenza Unica dell’ Istituto è stata affidata, con nota del 10/08/2012 dell’Usr Puglia, alla Scrivente, dirigente scolastico Annoscia Maria Rosaria, che sarà coadiuvata dall’ insegnante vicaria Elisabetta Campanale, per la quale è stato previsto l’esonero dall’insegnamento e dai docenti che saranno designati referenti di plesso.

Il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi è il rag. Domenica Angela Desantis, che coordinerà direttamente i quindici collaboratori scolastici dei vari plessi e i sette assistenti amministrativi, che, come detto, opereranno tutti negli Uffici di Via Convento.

Pertanto dal 31 agosto non saranno più operativi gli Uffici di Via Mameli nel plesso V.Ruffo.

Tutte le informazioni relative allo staff di dirigenza, alla organizzazione degli uffici, agli orari di ricevimento e di lezione saranno a breve disponibili sul sito della scuola.

Poiché nasce un’ Istituzione scolastica giuridicamente nuova il Consiglio di Circolo della Scuola Perotti e il Consiglio di Istituto della Scuola Ruffo decadono, in attesa delle elezioni del Consiglio dell’Istituto Comprensivo.

Nel frattempo dal primo settembre le funzioni del Consiglio saranno svolte da un commissario designato dall’USR : la prof.ssa Tina Gesmundo, dirigente del Liceo Leonardo /Platone.

Le elezioni dei rappresentanti dei genitori di classe e di sezione si svolgeranno secondo le ordinarie procedure entro il 31 ottobre, come indicato dalla C.M. 73 del 2 agosto 2012.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti i genitori componenti dei Consigli Uscenti e in particolare i Presidenti sig.ra Porreca Marilena e sig. Scatigna Giuseppe per la partecipazione attiva, sentita e competente e per la proficua collaborazione alla vita della Istituzione scolastica in questi due anni di mandato e in particolare nella delicata fase di start - up del nuovo Istituto.

Un sincero ringraziamento va anche ai Dirigenti e ai dipendenti del Comune di Cassano delle Murge e della Banca di Credito Cooperativo per il lavoro svolto durante questa estate al fine di espletare quegli adempimenti e attività concrete quali trasloco, predisposizione di ambienti, operazioni di chiusura della contabilità, che renderanno possibile dal primo settembre la piena operatività dei nuovi uffici a beneficio di tutti i Cittadini- utenti della Scuola.

Ai Genitori, Amministratori , Funzionari degli Enti locali,esponenti delle Forze dell’Ordine, ai Sig. Parroci,ai Componenti delle Associazioni Territoriali e a tutte le persone che, a vario titolo hanno collaborato con la Scuola in questi anni, rivolgo l’invito a continuare con il loro prezioso contributo a coadiuvare tutta la Comunità scolastica affinché nasca realmente una Nuova Scuola la cui identita’ non sia data dalla semplice somma del valore delle scuole PEROTTI – RUFFO, valore della tradizione e della esperienza che sarà tutelato, ma divenga una identità caratterizzata da un valore aggiunto derivante dalla unitarietà e continuità di intervento nella formazione degli alunni dai tre ai quattordici anni .

Con questo proposito e con la ferma volontà di continuare e potenziare il proprio impegno,il Dirigente, i Docenti e tutto il personale scolastico attendono ciascun alunno e alunna nella propria classe/sezione, nei rispettivi plessi per l’ inizio delle lezioni dell’anno scolastico 2012/2013 il giorno diciassette settembre.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dott.ssa Maria Rosaria Annoscia

Commenti  

 
#29 Fatina 2012-09-06 07:58
Per A83, per la scuola dell'infanzia dovrebbero esporre a giorni delle liste, come tutti gli anni, su chi eè stato preso o meno.
 
 
#28 Fatina 2012-09-06 07:56
Per Iniesta64... È vero non c'ero alla riunione perché per il momento non ho figli di quell'età, cmq prima di scrivere ho pensato :) tranquilla, perché altrimenti non avrei scritto nulla, perché se uno non pensa non parla e non scrive, non crede? Non mi voglio ripetere ma devo farlo, non credo abbiano puntato una pistola alla tempia di nessuno minacciando di non far frequentare la scuola media ai ragazzi, se non frequentano il corso sperimentale, perché se questo è successo allora denunciate scusate. Se non è stata offerta nessuna garanzia sull'utilizzo, rottura o quant'altro di questo tablet allora io per prima non iscriverei mio figlio a questo corso. Ognuno cmq è libero di PENSARE quello che vuole ;)
 
 
#27 Iniesta64 xFatina 2012-09-05 19:34
Sicuramente non vi è stata imposizione..ci mancherebbe altro.Lei doveva essere presente alla riunione di presentazione del progetto e avrebbe capito tante cose su di esso,specialmente sui motivi della nascita di questa sperimentazione(come cavie i figli altrui e senza rischi per la dirigente).Se naufraga , i soldini li perdono i genitori(quanti sacrifici per quella tavoletta inutile) se va bene(lo escludo)tanta gloria per la dirigente.In questa maniera è facilissimo sperimentare non c'è bisogno di una laurea in psico-pedagogia.
Qui mi fermo ma potrei proseguire per parecchio tempo elencando tutti i motivi sull'inopportunità di tutto cio'. Prima di scrivere pensi.
 
 
#26 Fatina 2012-09-05 14:53
L'ipocrisia regna imperterrita!!!! Alcuni si stano ribellando per l'uso dei tablet, su quanto facciano male agli occhi,al cervello etc. etc.Per prima cosa nessuno vi ha imposto nulla, chiamasi corso sperimentale, quindi non si è obbligati ad iscrivere i propri figli a quel tipo di corso, per seconda cosa voglio vedere quanti di voi finti puritani hanno vietato ai propri figli (ancora minorenni e quindi dai 10 ai 18 anni)di iscriversi ai social network, e non mi venite a dire che li controllate ogni volta che sono al pc. Quindi non combattete battaglie che non vi si addicono proprio.
 
 
#25 delfino curioso 2012-09-03 08:30
Spero che questa unione delle scuole significhi anche parita' trà un plesso e gli altri!!!!!!
Spero che nel continuare e potenziare gli impegni presi non si facciano favori a nessuno!!!!!!!
 
 
#24 Fatina 2012-09-03 08:19
Sicuramente se la dirigente decide di spostare le nuove quinte, darà la possibilità a chi ha altri figli in prima di spostare anche loro nelle nuove prime di via Gramsci, senza creare troppi problemi, perché sicuramente ci saranno anche delle altre problematiche tipo altri che hanno i figli in quarta o in terza.
 
 
#23 giuseppe p. smal. 2012-08-29 21:52
Io non "temo rappresaglie". Chi teme è chi si nasconde dietro l'ombra dell'anonimato per sublimare le proprie frustrazioni. La società per fortuna non è fatta di gente (o "censo" per chi ritiene di stare sotto gli altri) tutta uguale! E' già un privilegio non appartenere alla categoria di chi presume di essere e, nella fattuale consapevolezza di "non essere", prova invidia per chi pensa che sia ad un livello superiore. Orbene se la pusillanimità spinge a "temere rappresaglie", convinca pure il codardo a rinchiudersi nel guscio della rassegnazione o esca finalmente allo scoperto nel fare nomi e cognomi. In questo paese c'è ancora troppa gente che cova nel nido delle serpi senza mai poter assurgere alla dignità di persona. Coraggio "non temere rappresaglie" perchè non c'è nessuno che si abbasserà al tuo livello!
 
 
#22 genitore 2012-08-29 12:19
ma la smetta giustiziere come fa a parlare forse lei non dovrà affrontare il problema di fare la spola da un plesso all' altro per recuperare i figli.e poi perché solo due quinte e perché proprio quelle?o tutti o nessuno.
 
 
#21 il giustiziere 2012-08-29 12:03
Ma smettetela vi state fasciando la testa prima di cominciare. Troppo facile lanciare accuse su persone invece che Lavorano!!!!!!!!
Basta con queste polemiche assurde ogniuno faccia il proprio lavoro a ogniuno il proprio mestiere AWAST.................................................................................
 
 
#20 mamma 2012-08-29 07:59
chiedi alla dirigente se sia vera la storia dello spostamento e ti risponde si ma nn è più fattibile almeno x quest'anno...iscrivo mio figlio che frequenterà il primo anno di elementari nella stessa scuola della grande(via convento)e oggi dopo belle giornate al mare leggo tutto questo....grazie io da sola come farò??come mi devo dividere???ASSURDO
 
 
#19 nicola peppino 2012-08-28 20:17
per gianni: in europa non si stanno diffondendo i tablet solamente ma anche tantissime altre cose... sta ad ognuno di noi appartenere o meno ad un gregge. sono d'accordo che l'uso delle "quasi nuove" tecnologie può coadiuvare l'apprendimento tuttavia la pigrizia tra i ragazzi la fa da padrona. questo è quello che avviene ai miei 350 studenti...
 
 
#18 :D 2012-08-28 20:05
E si, quest'anno alla scuola media arriva il TROTA e quindi bisogna innnovare :lol:
 
 
#17 in_school 2012-08-28 15:56
che tristezza leggere commenti pessimisti e denigratori su una scuola che lancia una sfida nuova, che si pone in prospettiva avanguardista in Europa..
 
 
#16 veggente 2012-08-28 15:01
come si divertiranno gli studenti a cazzeggiare su facebook invece di studiare!!!! XD
 
 
#15 genitore 2012-08-28 14:43
non vediamo l'ora di sapere qual'è il criterio con cui verranno o sono già state scelte le classi che si trasferiranno...sorteggio,o i soliti amici degli amici?
 
 
#14 temo rappresaglie 2012-08-28 14:38
E' una pazzia che si spostino 2 classi invece che cercare diverse soluzioni logistiche per gli uffici.
Le esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie vengono sacrificate
E' inutile, questa scuola funziona al contrario: invece di venire incontro all'utenza, va incontro alle esigenze di chi vi lavora!!
 
 
#13 mamma 2012-08-28 14:38
cosa diremo adesso ai nostri figli dopo che abbiamo trascorso anni a spiegare loro quanto danno alla vista e al cervello avrebbero procurato i videogame la tv e l'uso eccessivo del pc, se devono passare tutto il loro tempo a studiarci su?
forse come svago ci chiederanno un bel libro di carta........
 
 
#12 temo rappresaglie 2012-08-28 14:35
L'introduzione dei tablet è stata fatta con lo scopo di fare una "selezione per censo" nelle formande prime classi. Andate a vedere chi sono e come sono distribuiti gli iscritti alle due classi nonchè i docenti assegnati e capirete immediatamente tutto; quello che successe con le prime dello scorso anno è nulla rispetto a quest'anno, ma questa volta hanno provato a coprirsi le spalle.
Nella questione specifica dell'uso del tablet, sarà un macello vero e proprio. Intanto il suo acquisto non sostituisce gli acquisti di materiale tradizionale (tranne i libri) e poi vedrete cosa succederà nella classi (chat, telefonate, facebook, ...) durante la lezione ed a casa quando faranno i compiti. Per non parlare di quando i ragazzi se ne verranno fuori con "è scarico", "si è impallato" ......
 
 
#11 Iniesta64 X Brunelli 2012-08-28 13:58
Anche 20 anni fa l'uso delle e-mail dovevano soppiantare la classica spedizione delle lettere o l'uso dell'informatica doveva fare diminuire il consumo della carta,infatti è aumentato o le stampanti fotografiche dovevano far chiudere i fotografi etc,etc.Sono previsioni ad alta percentuale di insucesso e meno male.
 
 
#10 genitore 2012-08-28 13:52
Se ha assistito alla presentazione del progetto Tablet,presentato giustamente come sperimentale in quanto nuovo dal punto di vista strumentale , perchè le sue osservazioni non le ha fatte nella sede opportuna? Nessun genitore è stato obbligato nè ad acquistare il tablet nè ad aderire alle classi digitali che si sono formate, e su questo la dirigente fu chiara tre mesi fa,solo perchè c'è stato un numero di adesioni che ha permesso la costituzione delle due classi prime,altrimenti non si sarebbe fatto nulla...Comunque Brunelli ha ragione e lei dovrebbe informarsi meglio...L'Europa e le tecnologie vanno avanti e i nostri ragazzi devono essere all'altezza della situazione...N.B.se i genitori non potevano acquistare i tablet potevano chiederli in comodato d'uso alla scuola,ovviamente a certe condizioni che dimostrassero l'impossibilità di poterli acquistare...Ma anche questo era stato detto alla riunione.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI