Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Prosegue lo sciopero dei netturbini in tutto il paese

sciopero netturbini

Ier e oggi il servizio di raccolta dei rifiuti solido-urbani potrebbe subire un rallentamento a causa di uno sciopero dei lavoratori del servizio di raccolta aderenti alle segreterie nazionali Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel che hanno indetto un'astensione dal lavoro di 48 ore.

Ne dà notizia il Comune di Cassano.

La mobilitazione "si è resa necessaria di fronte all'indisponibilità a trattare della parte datoriale, Assoambiente-Confindustria, che ha mantenuto un atteggiamento di contrarietà al contratto unico del settore rifiuti e avanzato proposte irricevibili sul rinnovo contrattuale", spiegano i sindacati.

"La progressiva privatizzazione, i pesanti tagli subiti dal settore, la crescente insicurezza dei luoghi di lavoro e l'ormai allarmante livello di infiltrazioni criminali nel settore richiedono - dicono i sindacati - uno sforzo comune per costruire un sistema di regole che garantisca la legalità nella filiera della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti. Allo stesso modo vanno garantiti i diritti dei lavoratori, esposti a rischi sempre maggiori, e la qualità dei servizi offerti alla collettività".

Tra le richieste unitarie dei sindacati di categoria in primis il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto da 13 mesi. E ancora il raggiungimento del contratto unico di settore come strumento utile a regolare la liberalizzazione dell'igiene ambientale, quelle di evitare la frantumazione del ciclo dei rifiuti, di contrastare la logica delle imprese che intendono scaricare sui salari i ritardati pagamenti delle Amministrazioni Locali, di tutelare la sicurezza del lavoro e la qualità dei servizi offerti ai cittadini per un ciclo dei rifiuti ambientalmente sostenibile a tariffe possibili.

Saranno garantiti i servizi essenziali come previsto dalle norme in materia - si spiega in una nota del Comune di Cassano -  Lo sciopero potrebbe avere conseguenze dirette sull'impianto di biostabilizzazione dell'Amiu a Bari e quindi sull'impianto finale di smaltimento “Daneco” di Giovinazzo. Tale situazione impone ai Comuni di non conferire i rifiuti. Si invitano i cittadini ad astenersi dal depositare i rifiuti nei cassonetti dislocati sul territorio, al fine di evitare problemi igienico-sanitari”.

 

Commenti  

 
#15 fc 2012-01-19 19:02
x cittadino cassanese. Io ho chiesto direttamente ad un operatore ecologico se era nelle sue mansioni il lavaggio della strada..e per strada non intendo per esempio via vittorio veneto ove effettivamente una tantum il camion con due /tre gocce d'acqua ci passa! Intendo nel centro storico...mi ha risposto che non era compito suo!
 
 
#14 Cittadino cassanese 2012-01-19 18:06
Caro fc,
qua ci sono 2 alternative:
1. ci danno delle spiegazioni sul funzionamento del "sistema" pulizia
2. aumentiamo il numero di processioni...

Naturalmente protendo per la prima.
 
 
#13 fc 2012-01-19 12:11
Per cittadino cassanese. In effetti come dici tu non riguarda la pulizia delle strade.Servirebbe 1 volta ogni 15 gg una bella lavata alle strade...ma oltre a quelle principali devono essere lavare soprattutto i vicoli, il centro storico che a vederlo fa pena...Dalla strada di casa mia sai quando vengono a lavarla? Solo quando deve passare la processione....quindi 1 volta l'anno! Pero' il mio pezzettino viene lavato assiduamente dal sottoscritto che la domenica mattina si munisce di secchiello, candeggina e scopa e pulisce..il bello è che noi paghiamo per questo servizio! Sono svariati anni che combatto per questo ma ne questa nè la precedente amministrazione ci sente!.
 
 
#12 Cittadino cassanese 2012-01-19 10:54
Gennarino, capisco benissimo lo sfogo! Siamo all'assurdo e spero che con il nuovo piano dei rifiuti possa cambiare qcs...anche se non riguarda direttamente la pulizia delle strade!
Viste le tante lamentele, chi di dovere potrebbe fare un'operazione trasparenza, e cioè dirci:
- come vengono impiegati i SOLDI destinati al servizio
- quante ORE al giorno lavorano i netturbini e come spendono il loro tempo
- se esiste un "piano di pulizia delle strade", qual è la distribuzione delle zone e qual è la cadenza temporale.

Grazie!

n.b.: una mancata risposta la direbbe lunga sulla trasparenza dell'amministrazione e lascerebbe ombre sulla qualità del servizio.
 
 
#11 Gennarino 2012-01-19 08:54
Scusate, tutti dicono la stessa cosa, anche al di fuori del Forum, allora se provassimo a stare un anno o due senza personale addetto alla spazzatura delle strade, limitandolo solo per la pulizia delle piazzette del mercato o del passeggio ( ritengo che un solo addetto sarebbe più che sufficiente,tutto incluso ferie e per assenze per malattie, matrimonio,varie ed eventuali), ci possiamo rendere conto che con un pò di fai da te ( ogni tanto chi può dà una scopata davanti a casa sua ecc.) si potrebbe risparmiare almeno il 50% della tassa TARSU. Stiamo vivendo una fase di crisi avanzata e potremmo tutti quanti collaborare , con un pò di volontariato, a risolvere tante problematiche connesse allo sperpero generalizzato. La stessa cosa potrebbe funzionare con tanti altri servizi di competenza pubblica, facendo un taglio netto del 50% del personale addetto , si libererebbero tante risorse che andrebbero ad incrementare l'esercito volontario della salvezza sociale e nazionale. Scusate lo sfogo. Il bitontino
 
 
#10 pinuccio campanale 2012-01-19 08:28
Stessa situazione da me, ma io ci abito da 15 anni, MAI visto spazzare nulla. Persino le buste abbandonate dagli animali a 2 zampe o trascinate da quelli a 4 zampe vengono rimosse da noi residenti.
 
 
#9 fc 2012-01-18 12:24
x cittadino cassanese: allora io sono più fortunato di te! Dalla strada dove abito ci passano 2 volte l'anno! Se vuoi posso dirti dove trovarli i netturbini.....piazza Dante, piazza Rossani ***MODERATO***.....così li vai a chiamare!
 
 
#8 Cittadino cassanese 2012-01-18 09:56
Scusate l'ignoranza...ma i netturbini scopano ancora le strade?
Abito in una casa (quasi in centro) da oltre 3 anni ma non è mai passato nessun netturbino!
 
 
#7 toto 2012-01-17 22:35
quand rmmat a stu pais
 
 
#6 contribuenteççç 2012-01-17 19:00
ma nelle date dello sciopero noi paghiamo lo stesso le tasse per la raccolta o ci vengono rimborsate per non aver usufruito del servizio previsto????!!!!???
 
 
#5 sciopero 2012-01-17 09:23
scusate quindi tutta la spazzatura la dobbiamo lasciare nelle nostre case?e poi anche se la gettiamo nei cassonetti la situazione non cambia comunque resterà li come altre volte ***MODERATO***
 
 
#4 gino 2012-01-16 18:36
Strano questa volta il Messia (Z....) non è stato in grado di accordare la Tradeco con i dipendenti........E' in declino per caso?
 
 
#3 xxx 2012-01-16 08:16
siamo abituati,non sentiremo la loro mancanza!
 
 
#2 Gennaro 2012-01-15 15:07
Ma cosa cambia se si portano i rifiuti nei cassonetti, io vedo che questi cassonetti a volte restano pieni per più giorni e nessuno ci fa caso. E' forse uno sciopero cosiddetto bianco?
 
 
#1 gianni465 2012-01-14 17:41
visto che non circolano i mezzi per la raccolta dei cassonetti dell'immondizia il giorno 16 e 17.1.2012 sarebbe il caso che il mezzo del Comune venga a sostituire la lampadina del palo della luce in Via Domenico Giustino angolo Via Pio XXII, poichè la strada è al buio da prima del Santo Natale.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI