Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

PROROGATO DAL COMUNE IL BONUS FARMACI

farmacista

 

E’ stato prorogato, dal Comune di Cassano, il Bonus per l'acquisto di prodotti farmaceutici, parafarmaceutici e presidi sanitari ad uso pediatrico, su deliberazione della giunta comunale.

La somma stanziata negli ultimi mesi dello scorso anno, infatti, ha registrato un avanzo di 1.385,00 euro per spendere i quali la Giunta ha prorogato i termini di scadenza fino al 29 febbraio 2012.

Il provvedimento prevede che possono usufruire dell’aiuto i nuclei familiari e soggetti che versano in particolari condizioni socio-economiche e che rientrano nella soglia Isee (indicatore della situazione economica equivalente) fino a 7.500 euro. Devono avere figli minori a carico di età compresa fra 0 e 14 anni e non devono aver percepito o percepiranno per l'anno 2011 alcun tipo di contributo (Prima dote, contributi per l'affido, contributo del Comune – Servizi Sociali).
I prodotti acquistabili con il bonus sono: colliri – spray nasali, antistaminici – Mometasone crema – sedativo tosse e mucolitico uso pediatrico – farmaci non mutuabili dichiaratamente indispensabili (solo in casi eccezionali), spray nasale umettanti o di pulizia, cerotti terapia ortottica, latte per intolleranza al lattosio/latte per la primissima infanzia, altro di provata necessità oppure prodotti di presidi sanitari come attrezzo areosol, presidi neonatali (biberon, tettarelle, termometro, pasta protettiva).

L'agevolazione consisterà nell'erogazione di un Bonus pari all'importo dell' 80% della spesa per i costi sostenuti fino a 10 euro; per i costi sostenuti da 10,01 a 50 euro il bonus sarà pari al 70% dell'importo della spesa; per i costi da 50,01 a 150 euro il bonus sarà del 50% la spesa sostenuta.

E' previsto un contributo massimo di 100 euro per nucleo familiare.

Per ottenere il sovvenzionamento bisogna presentare regolare prescrizione medica e tutta la documentazione necessaria (certificazione Isee, certificazione della patologia e domanda d’istanza) all'Ufficio Servizi sociali del Comune di Cassano.

 

Commenti  

 
#1 cenerentola 2012-01-15 21:33
questo bonus mi sembra molto strano, . Se si vuole aiutare veramente le persone in difficoltà e con figli, lo si fa contribuendo in misura più consistente per le spese farmaceutiche più alte che mettono in seria crisi le famiglie e non al contrario,come è stato fatto a Cassano. Avete riflettuto si danno 8 euro per una spesa di 10 euro e 50 euro per una spesa di 100 euro. Vi sembrano eque queste percentuali? A me sembrano, piuttosto, un volgare modo di fare clientelismo e accaparrare consensi. più elegantemente e dignitosamente i cassanesi vi hanno lasciato i soldi.
UNA LEZIONE!!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI