Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/rifiuti.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/rifiuti.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

DIFFERENZIATA 2011 AL MINIMO STORICO: SOLO 6,5%

rifiuti

 

Si chiude malissimo il 2011 per la raccolta differenziata dei rifiuti a Cassano.

Se, infatti, già il 2010 si era chiuso negativamente con un misero 7,51% (leggi l’articolo), il 2011 si chiude con uno sconfortante 6,5% che segna il minimo storico del periodo 2004-2011 dell’intero appalto che attraversa due amministrazioni (Gentile-Di Medio).

Si tratta, ancora una volta, di dati parziali poiché ad oggi il Comune di Cassano non ha ancora comunicato al sistema regionale le quantità di raccolta del periodo settembre-dicembre 2011, che potrebbero ulteriormente abbassare la media. Da dati non ufficiali in nostro possesso, infatti, la media di questi quattro mesi mancanti è di circa il 7% e dunque – fatta la media annuale - la percentuale definitiva si attesta intorno al 6,5%: un punto percentuale in meno rispetto all’anno scorso e addirittura quasi tre punti in meno rispetto al 2008, ultimo anno del mandato dell’amministrazione Gentile.

Un crollo di oltre 3 punti percentuali, dunque, in meno di 3 anni.

Neppure la produzione di rifiuti, nel nostro territorio, sembra poi fermarsi: se nel 2009 fu di 7.403.737,88 chilogrammi, nel 2010 di 6.407.247,00 chilogrammi, negli otto mesi del 2011 di cui si conoscono i dati si è già arrivati a 5.129.531 kg. e la proiezione sembra orientata a superare quota 7 tonnellate.

Invertire la tendenza come vorrebbe fare il nuovo Progetto di Raccolta rifiuti, per portare la percentuale di raccolta al 60% annuo appare, dunque, una impresa titanica.

Commenti  

 
#10 Kelvin 2012-01-15 15:03
Ho letto circa il progetto raccolta differenziata, mi sembra che ci stiamo avvicinando alla soluzione del problema. Però di una cosa bisogna tener conto : come vien fatta in alcuni comuni del nord, tutti gli abitanti sono registrati e con la raccolta porta a porta vengono dati incentivi a fine anno, in base alla quantità di rifiuti consegnati. Il cittadino viene invogliato, incoraggiato alla collaborazione poichè si sente premiato nella stessa misura del suo impegno. Grazie per l'attenzione. Kelvin
 
 
#9 michel 2012-01-15 12:35
il problema è nelle sanzioni; fin quando nn vi saranno sanzioni, la gente continuerà a far come gli pare(Vedi scontroni a Cortina).Solo la paura di sanzioni ci ha insegnato a metter la cintura nella macchina e a non fumar nei locali.prendiamone atto e replichiamo con il problema rifiuti.
 
 
#8 Pinco Pallo 2012-01-14 14:08
Anche l'amministrazione Gentile e Santorsola non hanno fatto niente x 10 anni
 
 
#7 Patrizia 2012-01-13 18:28
E invece sei orgoglioso delllo scarso 10% raggiunto, nei passati anni dalla precedente amministrazioni? Il Decreto Ronchi prevedeva che già nel lontano 2003 si doveva raggiungere il 35%. Conclusione? Questo è il risultato del nulla fatto negli ultimi 15 anni in questo ambito. L'augurio è che rifacendo l'appalto, ponendo altre condizioni contrattuali, si siesca a mettere in moto qualcosa con la collaborazione dei cassanesi.
 
 
#6 x Patrizia 2012-01-13 15:57
Tanto ci crede che in tre anni di amministrazione anzichè aumentarla l'ha dimezzata. Anche il vecchio appalto prevede la differenziata.
 
 
#5 Patrizia 2012-01-13 15:27
Di fatto dal 1997 quando è uscito il Decreto Ronchi ad oggi si è fatto poco e nulla!! Oggi nel 2012 c'è per lo meno una classe politica che si sta mettendo in gioco e ha deciso di afforntare di petto il problema della raccolta differenziata.
 
 
#4 Pinco Pallo 2012-01-13 14:31
Non vi preoccupate arriva il nuovo appalto
 
 
#3 xxx 2012-01-13 14:31
ma xche' si fa a cassano?si incominciasse a mettere bidoni diversi (non un unico bidone colletivo) per ogni palazzo per individuare chi non la fa con relativa multa.
 
 
#2 Dimissioni 2012-01-13 14:18
L'assessore Liuzzi non ha ancora dato risposte concrete al problema, potremmo sapere se almeno ha un progetto per risollevare le sorti ambientali del nostro comune? Quest'amministrazione è un disastro.
 
 
#1 LONE WOLF 2012-01-13 13:07
Tutto cio' e' in linea con il declino socio, politico e morale le cui responsabilita' ricadono su tutti, amministratori e cittadini compresi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI