Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/dimedio-antelmi.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/dimedio-antelmi.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

APPALTO RIFIUTI: STANZIATI 1 MILIONE 700 MILA EURO

dimedio-antelmi

 

Dopo l’approvazione del Consiglio Comunale, prosegue speditamente, da parte degli Uffici Comunali, il lavoro per “costruire” il nuovo appalto del Progetto rifiuti. Esaurita, per il momento, la parte “politica” del provvedimento, gli atti consequenziali sono ora nelle mani dei tecnici e segnatamente dell’Ufficio Tecnico Comunale – Settore 1 Territorio che ha competenze su quel che riguarda l’Ambiente e dunque i rifiuti. Il responsabile del Settore, l’ing. Mimmo Petruzzellis e il suo coadiuvante, il geom. Lorenzo Sciacovelli, sulla base del progetto presentato al Comune (e approvato dal Consiglio con le opportune modifiche) dalla società torinese “Esper”, sta mettendo a punto il bando di gara ma soprattutto il Capitolato Speciale d’Appalto ovvero quel documento fondamentale che entrando nel minimo dettaglio, specifica cosa la ditta (o le ditte) che vincerà l’appalto per il nuovo servizio dovranno e potranno fare, con quali modalità e secondo quali tempi. Un canovaccio già predisposto dalla Esper ma su cui si lavorerà fino all’ultimo momento prima di mandarlo in gara.

Nel frattempo, sono state accantonate le somme a base d’asta: il Comune ha stabilito che l’importo a disposizione per la gara è di 1.746.144,40 euro (iva, al 10%, inclusa) per ogni anno di servizio. Di questa somma, 1.587.404 euro saranno messi a disposizione della ditta che vincerà l’appalto mentre i restanti 162mila euro circa saranno “gestiti” direttamente dal Comune per pagare il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti.

Trattandosi di una gara che sarà vinta dal miglior offerente, saranno importanti i “ribassi d’asta” ovvero quanto le ditte partecipanti saranno disposte a “scontare” al Comune. Non ci aspetta, probabilmente, granchè visti i costi del servizio, quello dei carburanti ma soprattutto del personale che dovendo fare un servizio “porta a porta” necessità di numerose unità. Ovviamente, il ribasso sarà solo uno dei parametri di aggiudicazione: occorrerà anche contare sul profilo tecnico degli offerenti e sulla loro operatività.

Come si diceva prima, restano a carico diretto dell’Amministrazione Comunale, invece, i costi di trattamento e smaltimento dei rifiuti: la ditta vincitrice, cioè, dovrà solo trasportare presso gli impianti i rifiuti prodotti dai cassanesi ma a pagare per il trattamento (ad esempio la biostabilizzazione) e per lo smaltimento sarà il Comune. Ovvero i cittadini. Che pagheranno di meno, quanti meno rifiuti saranno portati in discarica o, al contrario, pagheranno di più se si dovrà smaltire di più.

Il Comune, infine, ha disposto che la pubblicità della gara sarà fatta – come la legge prevede – tramite annuncio su due quotidiani nazionali e due quotidiani locali nonché sulla Gazzetta Ufficiale Italiana e quella Europea per una spesa di poco superiore ai 1600 euro.

 

Commenti  

 
#2 big bang 2012-01-12 08:03
Pinco pallo non cambierà nulla perchè vincerà ancora l'amico degli amici del grande capo.
 
 
#1 Pinco Pallo 2012-01-11 22:04
Speriamo che azzeccano almeno questo appalto altrimenti saremo nella cacca e inondati da rifiuti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI