Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

PRESENTATO IL NUOVO PROGETTO RIFIUTI

municipio

“Finalmente l'iter per la nuova progettualità di raccolta e smaltimento dei rifiuti è partito”. Lo ha dichiarato questa sera il sindaco di Cassano Maria Pia Di Medio al termine della riunione di due Commissioni Consiliari (la I e la III) – riunite questo pomeriggio in seduta congiunta - che hanno esaminato il progetto predisposto dalla società torinese. "Esper srl".

L’obiettivo è raggiungere nel 2013 il 58,35% di raccolta differenziata come da disposizioni regionali (a fronte del 65% previsto dalla legge dello Stato) con la raccolta dell’umido, della plastica, della carta e dell’alluminio nonché del cosiddetto “residuo”. La raccolta sarà trisettimanale per l'umido, settimanale per la carta e la plastica-lattine, bisettimanale per il residuo.

Per quel che riguarda l’umido, ogni famiglia avrà una biopattumiera areata e sacchetti di carta mentre chi vorrà potrà anche richiedere “compostatrici” per fare da sé il compost.

Ai condomini, ai borghi e alle case isolate saranno consegnati, invece, contenitori per le diverse raccolte che saranno svuotati con la stessa frequenza per le singole case.

Per strada non ci saranno più i cassonetti e sarà riattivata l’Isola Ecologica. Il vetro, infine, sarà raccolto come accade oggi: con le campane posizionate in punti strategici del paese.

La nostra intenzione – ha detto la Di Medio - è stata quella di produrre un modello che risulti gradito per i servizi che saranno offerti e che soprattutto porti la collettività a livelli di raccolta differenziata più che mai accettabili”.

L’attenzione massima è alla quantificazione delle spese, tenuto conto che le tariffe ad oggi applicate provengono da un contratto stipulato sette anni fa e dunque un aumento sicuramente ci sarà: dagli attuali 1 milione e 400mila euro circa (all'anno) si passerà come minimo a 1 milione e 600mila euro.

Su questo punto il primo cittadino vuole tranquillizzare i cittadini: “Siamo attenti e lo saremo sempre alla quantificazione delle spese, perché il costo del servizio dipende da quello del conferimento in discarica e da quello del pre-trattamento di biostabilizzazione. Due variabili importanti nel momento in cui la Regione Puglia sta costruendo un nuovo percorso per quanto riguarda la costruzione e l'ubicazione dei nuovi impianti. Ciononostante, siamo più che certi di poter offrire un servizio che risolva l'annosa problematica della presenza di rifiuti nelle strade e le continue diatribe di carattere legale con l'attuale gestore. Confidiamo inoltre nella estrema collaborazione dei cittadini nell'osservanza di quelle che saranno le nuove modalità di conferimento dei rifiuti domestici poiché sarà effettuata quella raccolta porta a porta che tanto era stata auspicata da tutti e che è alla base del nostro programma elettorale e che contribuirà sicuramente a contenere i costi del conferimento del materiale indifferenziato”.

Se aumento ci sarà, dunque potrà essere compensato sicuramente da un miglioramento del servizio ma soprattutto da benefit provenienti dall’aumento della differenziata.

I particolari della proposta progettuale saranno illustrati nei prossimi giorni ai cittadini e le parti sociali, non appena le commissioni avranno completato l'esame del progetto.

Al Consiglio Comunale infine, toccherà l’ultima parola.

Commenti  

 
#14 fustigatoresoft 2011-11-19 09:00
----------come dice qualcuno a Rutigliano non ha funzionato??? perchè??? quali sono state le problematiche riscontrate...qualcuno le conosce??? Io penso al rischio che venga compromessa la privacy delle persone con qualche inconveniente.....!!!!
 
 
#13 grandepantani 2011-11-18 20:29
le intenzioni sono positive ma la realtà è ben diversa. è necessario prima di tutto realizzare far capire a tutta la cittadinanza (anche straniera) cosa è la raccolta differenziata. realizzare e distribuire opuscoili. essere intrasigenti con chi non rispetta le regole. quest'ultimo punto è, purtroppo, l'anello debole poichè si è severi solo su chi "non si conosce". buona spazzatura a tutti.
 
 
#12 E.Mantegazziani 2011-11-18 12:44
Ci vuole chiarezza, innanzitutto.
E possibilmente, univocità nelle procedure.
Non è possibile che un utente, prima di buttare il contenitore del latte di cartone, debba prima informarsi se il suo comune lo ritiene di carta o di altro.
Se è di carta a Parma, perchè non dev'essere di carta a Cassano?
 
 
#11 maaaa 2011-11-18 09:16
Il porta a porta? e in una famiglia dove entrambi i coniugi lavorano da mattina a sera che si fa? Il giorno della raccolta non vanno a lavorare?
 
 
#10 paese pulito 2011-11-17 19:45
io sono uno di quelli che fa' la raccolta differenziata , anche se mi era giunta voce che effettivamente viene mischiata con quella normale, perche' in realta' vengono buttati materiali che non c' entrano.A me molte volte viene il dubbio se effettivamente alcuni materiali fanno parte di determinate categorie.Io vi consiglierei di monitorare i vari rifiuti e periodicamente informare i cittadini su quali rifiuti non vanno buttati . ad esempio i piatti e bicchieri di plastica usati vanno buttati nella plastica?
 
 
#9 la mia 2011-11-17 19:36
Attenti che a rutigliano non e stata gradita il porta e porta ! NON E COSI CHE SI DIFFERENZIA ! Non fate anche voi gli operai di qualcuno !
 
 
#8 mp 2011-11-17 17:38
Quali sono i requisiti e le modalità di richiesta di una compostatrice?
Grazie
 
 
#7 the banshee 2011-11-17 15:45
Sono contento, speriamo che quanto ideato si realizzi davvero e soprattutto mi fa piacere che verranno eliminati gli orrendi cassonetti sempre stracolmi e che attirano decine di cani che aprono i sacchetti, spargendo i rifiuti ovunque. Una domanda...io ho ancora la pattumella consegnata qualche anno fa, serve ancora???
 
 
#6 CITTADINO EUROPEO 2011-11-17 13:01
....manca il vetro???!
 
 
#5 Cittadino cassanese 2011-11-17 11:02
Il primo passo è accogliere con ottimismo questa proposta e i buoni propositi...il secondo è quello di realizzare il tutto con precisione e professionalità! Speriamo...
 
 
#4 Finalmente 2011-11-17 10:25
Buona iniziativa. Ma non è chiaro da quando partirà. Per il centro storico, la raccolta sarà comunque porta a porta?
Ma i dati della raccolta effettuata con la vecchia azienda saranno comunicati? In paese c'è molto scetticismo sulla questione che la differenziata ci sia realmente: si sostiene che venga tutto mischiato a destinazione. Grazie
 
 
#3 fustigatoresoft 2011-11-17 10:24
-----tutto perfetto....però leggo che la raccolta sia pure differenziata non avverrà giornalmente, ma.....settimanalmente o addiritura bisetteminale per qualche tipologia di rifiuti...e se per caso il giorno della raccolta l'utente è assente, perchè uscito per andare dal dottore, a fare la spesa, in farmacia o altro.....che fa si tiene in casa la spazzatura fino al prossimo giro????:
 
 
#2 cittadinoo 2011-11-17 09:33
era ora!!! basterà soltanto crederci.
 
 
#1 0101 2011-11-17 09:09
Bellooooooooooooooo!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI