Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/censimento-modello-pp.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/censimento-modello-pp.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

CENSIMENTO: PREVISTE MULTE FINO A 2.065 EURO

censimento-modello-pp

A partire da domenica 9 ottobre, è ufficialmente partito  il censimento Istat rivolto a tutte le famiglie italiane. Per i cittadini iscritti all’anagrafe è arrivato direttamente all’indirizzo di residenza un plico contenente svariati quesiti da compilare accuratamente e rispedire entro il 20 novembre a mano presso i centri di raccolta comunali.

A partire dal 21 novembre 2011 e fino al 29 febbraio 2012 partirà la fase di completamento della rilevazione sul campo a cura dei rilevatori (riconoscibili dal documento “Carta di autorizzazione del rilevatore”), che dovranno colmare le mancanze e potranno offrire aiuto per l’eventuale compilazione, recuperare i questionari non restituiti, rilevare le famiglie non iscritte nelle liste anagrafiche al 31 dicembre 2010, rilevare le abitazioni non occupate, rispettando le seguenti date:

entro il 31 dicembre 2011: nei comuni con meno di 20.000 abitanti;

entro il 31 gennaio 2012: nei comuni compresi tra 20.000 e 150.000 abitanti;

entro il 29 febbraio 2012: nei comuni maggiori di 150.000 abitanti.

La busta del censimento ricevuta non va dimenticata o cestinata: per i ritardatari o inadempienti (prima riceveranno un sollecito) sono previste sanzioni fino ad un ammontare di 2.065 euro.

L’obbligatorietà di risposta alle domande, infatti, è sancita dall’articolo 7 del Dlgs 322/89. Si possono tralasciare solo le domande riguardanti i problemi di salute (Sezione II, “Difficoltà nelle attività della vita quotidiana”).

Le notizie da fornire sono quelle in essere alla data del 9 ottobre 2011, né prima, né dopo. Al questionario è stata allegata una lettera di accompagnamento e le istruzioni per l’uso; il primo foglio riporta anche una password da utilizzare per la compilazione via internet (digitando http://censimentopopolazione.istat.it).

Le versioni sono due: la prima di colore rosso è completa (84 domande); la seconda ridotta di colore verde contempla 35 domande.

Per chi dovesse avere dubbi o difficoltà nella compilazione potrà avvalersi delle istruzioni allegate al questionario oppure rivolgersi al numero verde gratuito 800.069.701 (dalle 9 alle 19) oppure consultare il sito dell’Istat.

Altri supporti informatici sono messi a disposizione dall’Istat nei cento Comuni più grandi (Census point), tramite mezzi mobili (Census tour) in oltre 700 centri di piccole e grandi dimensioni, in stand e corner allestiti in occasione di importati convegni, fiere e assemblee.

I dati forniti sono coperti dalla normativa sulla legge della privacy in base al Dlgs 196/03 e dal Dlgs 322/89. Le informazioni raccolte potranno essere elaborate e pubblicate sotto forma di tabelle. Chi sceglierà di consegnare il plico fisicamente non dovrà spedirlo per posta, ma portarlo a mano nei Centri di raccolta allestiti dai Comuni. Agli stessi uffici può esserne richiesta una copia.

Commenti  

 
#1 Valeria 2011-10-15 14:34
Qui da noi a Fra'Diavolo non è ancora arrivato alcun plico....ma perchè siamo sempre le ultime ruote del carro a Cassano??
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI