Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

CINEMA "VITTORIA": IL GESTORE NON ANDRA' IN COMMISSIONE

cinema_1

 

"No, grazie!". Risponde così, a CassanoWeb che l'ha contattato telefonicamente, Pino Piarulli, il gestore del Cinema "Vittoria" a cui abbiamo chiesto se parteciperà alla riunione della Seconda Commissione Consiliare Permanente convocata per domattina alle ore 9.00 presso il Municipio.

Unico argomento all'ordine del giorno: le difficoltà gestionali del Cinema e le possibili soluzioni per scongiurare la chiusura della sala. La convocazione della Commissione era stata chiesta dal consigliere di "Nuova Ideadomani", Michele Castellaneta e sollecitata dagli Assessori alla Cultura, Sapienza e Servizi Sociali, Contursi.

L''ex gestore, potremmo dire a questo punto visto che i margini di ogni trattativa per farlo recedere dalla sua decisione di chiudere la sala cinematrografica cassanese dopo 28 anni sono ormai tutti inutili, ha declinato l'invito della Presidente Giulia Masiello ed a nulla è valso il pressing che il sindaco Di Medio ha fatto in questi giorni, prospettando anche qualche soluzione e dunque aprendo un possibile spiraglio.

"Sono anni che lancio allarmi, appelli, messaggi - dice Piarulli - ora basta, sono stanco. Ho dato quel che ho potuto. E' l'ora di altri soggetti".

Già la lettera di domenica scorsa (leggi l'articolo) con la quale Piarulli annunciava di fatto la chiusura della sua gestione per la sala di Via Cadorna, sembrava chiudere ogni speranza: con la decisione di stasera non resta, a Cassano, che voltare pagina e provare a ricominciare.

Il popolo di Facebook, il gruppo "No alla chiusura del cinema Vittoria" (leggi l'articolo) è attivo e combattivo ma è chiaro che ha bisogno di qualcuno che cominci a organizzarlo. Non sarebbe una cattiva idea che la politica, gli amministratori cominciassero a ragionare con la società civile cassanese sensibile a queste tematiche, senza aver "grilli per la testa" nè voglia di strafare e far valere solo e sempre le proprie idee.

In altre parole: il Sindaco farebbe bene a convocare al più presto una Assemblea cittadina, magari presso lo stesso cinema "Vittoria" se la proprietà fosse d'accordo, nella quale tutti i partecipanti esprimano le proprie idee affinchè un gruppo di esperti delle più diverse discipline possano valutarle sotto tutti i punti di vista e provare a tirar fuori un progetto di massima, credibile e fattibile. Senza illusioni e stando coi piedi per terra.

Più tempo passa, però, più il ferro si raffredda e gli entusiasmi pure: il "Vittoria" rischierebbe di essere dimenticato davvero occorre far presto!

 

Commenti  

 
#2 LONE WOLF 2011-10-13 14:45
Parole sante Clara, tutti bravi a proporre e a criticare, ma poi all'atto pratico nessuno muove un dito, o meglio nessuno mette le mani al portafoglio, o si rimbocca le maniche.
 
 
#1 CLARA 2011-10-13 07:56
assolutamente non condivido l'atteggiamento del proprietario. Inoltre quale assemblea cittadina o altro !! qui ci vogliono i soldi ed imprenditori. ma quali cittadini o esperti !!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI