Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

LA BANCA POPOLARE DI BARI FINANZIERA' IL RESTAURO

convento_con_impalcatura

La Banca Popolare di Bari si assumerà l’onere completo del restauro della Facciata del Santuario “Santa Maria degli Angeli”.

L’indiscrezione di cui siamo venuti a conoscenza ha trovato conferma in padre Mario, priore del Santuario a cui abbiamo chiesto qualche altro particolare: l’istituto di credito barese, tramite il suo Presidente del Consiglio di Amministrazione, Marco Jacobini, ha assicurato la copertura completa delle spese preventivate, circa 150mila euro.

La BPP provvederà a far redigere un nuovo progetto da suoi tecnici il quale, una volta approvato dalla Soprintendenza alle Belle Arti di Bari, sarà realizzato da una ditta di sua fiducia e accreditata presso la stessa Soprintendenza.

L’interessamento di Jacobini è stato diretto: frequentatore della messa domenicale vespertina presso il Convento, il Presidente conosceva già, dunque, la grave situazione della facciata e gli sforzi che i cassanesi e tutti gli amici del Convento stavano facendo per salvarlo.

A proposito della raccolta.

La stessa viene sospesa e i circa 23mila euro fin’ora raccolti saranno destinati innanzitutto a saldare l’onorario degli autori del progetto che fin’ora doveva essere eseguito, l’ing. Gianni Pannarale e l’architetto Teresa Rubino mentre la restante parte verrà probabilmente utilizzata per le più urgenti necessità del Santuario quali, ad esempio, un idoneo impianto di climatizzazione presso il Cappellone del Crocifisso, vero e proprio scrigno di tesori d’arte. Gli altari in legno intarsiato del XVII secolo, il “miracoloso” Crocifisso del ‘600 che sovrasta l’altare intagliato e il Tabernacolo, anch’esso in legno intagliato, risentono degli sbalzi di temperature tra estate e inverno nonché dell’umidità che si crea nell’ambiente chiuso, visto che anche le finestre sovrastanti sono inutilizzabili perché deteriorate. Già due anni fa fu fatto presente agli Agostiniani, custodi del Santuario, che nel lungo periodo questo avrebbe potuto danneggiare irreparabilmente questi tesori e dunque è il momento di porvi rimedio.

Infine, per quanto riguarda la serata dello scorso 1 ottobre ovvero lo spettacolo “Nell’anno del Signore”, sono state raccolte – dalla vendita delle tegole dipinte – circa 600,00 euro.

Commenti  

 
#29 mah.... 2011-10-19 16:57
stendiamo un velo pietoso..."da lavoro a settanta famiglie di cassano", certo , le più bisognose!
 
 
#28 mah.... 2011-10-19 16:53
le perderemmo volentieri alcune "preziose giornate" per sapere quali finanziamenti ha fatto per le scuole e per le attività sportive.....senza polemiche
 
 
#27 lillolillo 2011-10-19 14:50
Beh, se le cose stanno come racconta l'amministratore BCC, bisogna esprimere le proprie scuse. Io comunque non avevo espresso disistima verso la BCC, ma l'avevo solo invitata a battere un colpo. Però presento le mie scuse, ed esprimo l'apprezzamento per la banca in parola. Il vangelo di domenica scorsa invitava "date a Cesare quel che è di Cesare, a Dio quel che è di Dio". Mi sembra che la Bcc non si sia sottratta al suo tributo verso la comunità. Ora andiamo avanti sul resto dei problemi.
 
 
#26 Amm.BCC senza vergog 2011-10-19 09:27
Rispondo ad "ex cassanese" e a "cassanese pensante" per i quali, evidentemente, il pensare è un puro esercizio delle meningi che prescinde dalla realtà dei fatti, semplicemente per informarli della circostanza che la BCC, senza pubblicità alcuna, ma in puro stile cristiano, ha appena erogato € 35.000 per il rifacimento dell'impianto elettrico della chiesa Matrice. Alla stessa parrochia erogò l'anno scorso € 15.000 per il consolidamento del sagrato e prima ancora € 13.000 per il rifacimento dell'impianto campanario ed € 40.000 circa per il consolidamento del tetto e della facciata. Alla parrocchia S.Maria delle Grazie finanziò il rifacimento dell'impianto campanario per € 7.500.Al Convento ha finanziato in passato il rifacimento della macchina lignea che sorregge la statua della patrona, il rifacimento della veste e quello dell'intero impianto elettrico per oltre € 55.000 complessivi. Ha inoltre finaziato l'acquisto del pavimento elastico sul quale far giocare i bambini dell'asilo delle suore. Ma ad elencare le cintania di contributi erogati continuamente dalla BCC a favore dei locali istituti scolastici, attività sportive, feste, associazioni culturali,religiose, di ricerca e di volontariato ecc. andrebbero via giornate preziose. Ad alcuni sprovveduti frequentatori di questo salotto quindi, raccomanderei, prima di sbizzarirsi in spericolate elucubrazioni, di informarsi e collegare la lingua al cervello. Senza rancore, ma anche senza vergogna alcuna,un saluto.
 
 
#25 bari1908 2011-10-10 17:49
perchè non finanziano anche il Bari???

abbiamo già preso 2 punti di penalizzazione...
 
 
#24 ex cassanese 2011-10-10 13:22
Le Bcc, per vocazione, per statuto e per normative fiscali, non possono dividere gli utili che invece possono e devono essere utilizzati a favore del territorio anche sotto forma di beneficenza oltre che per accrescere il patrimonio. Detto questo, la locale Bcc aveva il dovere di intervenire nel progetto di restauro del Convento più di ogni altro Ente, come del resto é avvenuto in precedenza, con altro Presidente e altri Amministratori e Direttori, per il restauro della macchina lignea sempre presso lo stesso Santuario. Questo, al momento, non é successo. Forse perché il Convento non é socio? Nelle politiche clientelari che si "rispettino" tutto viene fatto in funzione dei voti e degli appoggi per poter continuare a esercitare il potere. Tutto ciò che non ha una contropartita non si sostiene. E' una brutta legge ma é così in quella Bcc.
 
 
#23 CITTADINO EUROPEO 2011-10-10 10:00
ok ....cittadino pensante!!mia suocera dice:dall ncap a u trascurs...ovvero ..cerca di seguire il discorso!
 
 
#22 cassanese pensante 2011-10-10 08:35
Certo che voi vivete in un mondo tutto vostro: confondete le Onlus con le Banche... le banche non possono avere utili!!! E che eresia è mai questa... La BCC ce li ha gli utili, andatevi a leggere i bilanci: qualche milione di euro all'anno!!! Al massimo non si distribuiscono...ai soci... :lol:
 
 
#21 per cittadino europe 2011-10-09 11:33
ti stimo e sono d'accordissimo con te
 
 
#20 CITTADINO EUROPEO 2011-10-09 10:56
credo che le banche non possono avere utili..ma chiudere i bilanci sempre in pareggio ..ecco perche devono fare queste operazioni..a volte di facciata ..a volte di interesse..e a volte mascherando altre cose!
 
 
#19 Cassanese pensante 2011-10-09 09:35
Biblos, ma che dici? Quella dovrebbe essere una banca che dovrebbe essere la prima a guardare alle situazioni locali e non uscirtene con la storia che la Bpb e' più grande... Sappiamo tutti le "storie" sulla nuova ristrutturazione in piazza e le " storie" sulla nuova sede.... Altro che 150mila euro...
 
 
#18 CITTADINO EUROPEO 2011-10-09 08:13
..è proprio vero..ognuno prega il proprio cristo...carro..condizionatori!premesso che l'istituto cassanese ne esce mal concio da questa vicenda,e che probabilmente l'intervento della bp forse era nell'aria già da tempo ...dei soldi raccolti ,non si puo pensare di aiutare un pò di famiglie che non riescono a mettere insieme pranzo e cena?anche perchè un pò di caldo non fa male e che il carro può essere sostituito dalle spalle!
 
 
#17 W B P B 2011-10-09 08:09
conosco il dott. Iacobini so che e una bravissima persona, e un amante della nostra terra,complimenti davvero.Ma vorrei fargli una domanda che non vuol essere una polemica ma una curiosita'.Ma una banca da dove prende tutti quei soldi per la beneficenza?
 
 
#16 Nesta 2011-10-09 06:33
Ha ragione biblos la Banca Popolare lo ha fatto semplicemente perchè più grande della nostra BCC che comunque da lavoro a molti cassanesi. La BPB pur essendo presente nel nostro paese a quanti nostri ragazzi da lavoro?....A nassuno!!
 
 
#15 Giulietta 2011-10-08 16:01
bella mossa
 
 
#14 kicca 2011-10-08 15:03
Dovremmo tutti ringraziare la Banca Popolare per il suo impegno.Grazie di vero cuore.
 
 
#13 BIBLOS 2011-10-08 14:59
cosa c'entra la BCC. La banca popolare è molto più grande della BCC cassanese che sicuramente farà sentire la sua voce seppur più modesta. E rispettiamo la nostra banca che da lavoro ad oltre settanta famiglie del nostro paese. I soliti commentatori millantatori che siedenon nelle nostre piazze e giardini (davanti ai bar)
 
 
#12 Siete Matti 2011-10-08 14:26
I soldi per i climatizzatori nel crocifisso????Ma siete davvero matti????
Ma sapete che il carro cade a pezzi????Sbrigatevi ad aggiustarlo e non a fare cazzate......grazie mille.
 
 
#11 ex BCC 2011-10-08 13:08
...grande la Banca Popolari di Bari...
 
 
#10 furia 2011-10-08 10:45
e il nostro vaticano? e i soldi dell'affitto del dominus.....e finisco qua........ma perpiacere
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI