Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

LA PRO LOCO VERSO IL COMMISSARIAMENTO

proloco_direttivo


Scade mercoledì 5 ottobre il termine ultimo per il Presidente della Pro Loco cassanese, Cosimo Macchia per convocare l’Assemblea dei Soci ed evitare il Commissariamento dell’Associazione, un “onta” che Cassano non subisce dai lontani anni ’70.

Dopo le dimissioni di cinque membri su sette del Consiglio Direttivo (lo scorso 5 settembre) lo Statuto, infatti, prevede che il Presidente ormai senza maggioranza debba convocare entro trenta giorni l’Assemblea per procedere a nuove elezioni e fare in modo che vi sia un nuovo Direttivo dunque un nuovo Presidente. Altrimenti, dice lo Statuto, si va al Commissariamento.

Al momento nessuna convocazione di Assemblea è stata recapitata ai soci e dunque è evidente che il Presidente Macchia ha deciso di far Commissariare l’associazione cassanese: il delegato dell’Unpli (Unione Pro Loco d’Italia) ovvero l’organo superiore delle pro loco italiane, dovrà procedere alla convocazione degli oltre 65 soci cassanesi e alle nuove elezioni.

Rischiano, però, di saltare alcune iniziative che tradizionalmente la Pro Loco cassanese organizza nel periodo autunnale e in inverno quale la Sagra del Fungo Cardoncello (quest’anno alla quarta edizione) e “Nativitas – la rappresentazione storica della nascita di Gesù” che quest’anno alcuni soci avevano proposto di realizzare presso il Convento, lungo il tragitto che conduce al Faro votivo, anche al fine di raccogliere fondi per il restauro della Facciata del Santuario.

Commenti  

 
#2 anonima cassanese 2011-10-03 19:26
ma proprio, scompare tutto, chi dovrebbe non scompare!!!
 
 
#1 123 2011-10-03 08:56
ma sta scomparendo tutto nel nostro paese ???
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI