Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

PARIGI NELL’ANNO DEL SIGNORE RITORNA AL CONVENTO

gobbo1

 

Dopo il grande successo dello scorso 21 agosto, a grande richiesta il musical “Parigi nell’anno del
Signore” è andato in scena sul sagrato del Santuario “Santa Maria degli Angeli”.
Lo spettacolo è stato ideato da Tony Petruzzellis, realizzato dall’associazione il “Faro” e la regia è stata
curata dall’attrice cassanese Anna Rita Del Piano.
Il recital musicale è tratto dal romanzo di Victor Hugo “Notre dame de Paris”, che narra di una storia

d’amore che si conclude con un tragico finale.
Ad aprire la serata sono stati i due presentatori Maria Giovanna La Bruna e Antonio Quatraro
che hanno invitato a salire sul palco il sindaco Maria Pia Di Medio, il consigliere regionale
Ignazio Zullo e padre Mario per poter spiegare lo scopo della serata.
Il sindaco ha ringraziato tutti coloro che erano venuti ad assistere al musical sottolineando
che questo spettacolo culturale aveva come scopo quello di aiutare il nostro convento per il
restauro della facciata.
Anche il consigliere regionale si è rivolto alla gente invitandola a partecipare attivamente per
salvare un bene importante per la nostra cittadinanza come il Santuario.
Padre Mario ha sottolineato che il Convento esercita un grande fascino non solo per Cassano
ma anche per i paesi limitrofi e proprio per questo si rivolge al pubblico per fare beneficenza
acquistando le tegole in cotto dipinte dagli artisti Massimo Nardi, Fabio Fiorese, Letizia Gatti
e Angelo Cortese che ha realizzato inoltre i mattoni di carta. Alcuni cocci sono stati decorati
personalmente anche dal sindaco.
La serata è proseguita con il musical che ha visto come voci recitanti Anna Rita Del Piano
e Vanni Bramanti che hanno iniziato a raccontare il romanzo di Hugo descrivendo i vari
personaggi: Frollo l’arcidiacono di “Notre Dame” (Filippo Ciaccia), l’orrendo gobbo Quasimodo
(Tony Petruzzellis), la bella Esmeralda (Gaia Gentile), Gringoire (Alessandro Colaninno), Clopin
(Fabio Cici), Fiordaliso (Stefania Lenoci) e Febo (Luca Dinapoli).
Le due voci recitate sono state accompagnate dalla musica della maestra Tiziana Lessa al
pianoforte e la novità rispetto la prima messa in scena è l’accompagnamento del sax di
Gaetano Partipilo astro cassanese del jazz italiano.
I balletti sono stati realizzati dal corpo di ballo della compagnia “Miniballett” diretto da Grazia
Emiliana Di Giovine.
Tra il pubblico che ha assistito allo spettacolo ritroviamo non solo il sindaco e il consigliere
regionale ma anche il vice sindaco Michele Ruggero , il consigliere Giulia Masiello e l’assessore
Pierpaola Sapienza.
Nonostante alcuni problemi tecnici la serata si è conclusa con grande successo e ancora una
volta il lavoro di Tony Petruzzellis con gli attori e con la regia di Anna Rita Del Piano è stato
apprezzato da tutti.

 

Commenti  

 
#15 ................... 2011-10-06 13:19
fede ti posso garantire che le sedie erano 800 e forse anche di più e se lo dico io e perchè le ho messe
 
 
#14 x fede 2011-10-06 11:42
Ribadisco che erano 400 sedie. E file vuote fino alla fine della manifestazione.
Vuoi smentirmi?
Vediamo le fatture e soprattutto un po' di trasparenza sugli introiti di adesso e di agosto visto che son stati chiesti soldi ai cittadini per beneficienza!
 
 
#13 michel 2011-10-05 18:40
...per non pagare, c'era gente che entrava grazie alla parola d'ordine, ovvero il cognome di un noto politico. avete bisogno di alcuni indizi?
 
 
#12 fede 2011-10-03 22:38
sei hai contato 400 sedie significa che dovresti farti una bella ripassata di matematica le sedie caro erano 850, e solo le ultime file risultavano quasi vuote ma si sono riempite subito,vai a ristorante vai,bevi e poi conta conta conta
 
 
#11 x fede 2011-10-03 16:22
Centinaia di persone?
Io son passato come dici tu........ ma per andare in ristorante!
E per la cronaca c'erano 400 sedie, ultime file vuote e poca gente in piedi. Non diciamo frottole!!! Dove avresti visto questi "portoghesi" della cultura?
 
 
#10 meucci 2011-10-03 15:56
Scusate.Però prima di voler partecipare al restauro del convento, sarebbe gradito un approfondimento sulla natura del lavoro. Anche perchè la cifra non mi sembra tanto insignificante. Se ho ben capito va restaurata la facciata. E, almeno da quel che semnbra, non credo che sia più grande di 300/ 400 mq. Insomma se l'importo chiesto è di 150.000,00 euro l'intervento costerebbe circa fra 400,00 e 500,00 a mq. Non è proprio poco per il rifacimento della facciata!
Insomma se la chiesa chiama, i fedeli rispondono. Ma con senso di responsabilità. Oggi più che mai.
 
 
#9 vito perna 2011-10-03 13:05
bravissimi,complimenti a tutti una emozione dietro l'altra,un finale di balla mia esmeralda da televisione,che brividi
 
 
#8 FALSA POLITICA 2011-10-03 08:41
Iniziativa lodevole che, sicuramente, insieme ad altre, proddurra' i suoi utili per raggiungere l'obbiettivo della raccolta fondi da destinare al restauro sia della chiesa madre sia del convento e, a tal riguardo, sarebbe opportuno evitare gli sprechi, ad esempio lumunarie varie, bande musicali e sopratutto fuochi di artificio che fanno sempre da cornice a quasi tutte le feste religiose del nostro paese. Un po di sobrieta' in un periodo come quello che stiamo attraversando non guasterebbe.
 
 
#7 ludot 2011-10-03 08:04
lo spettacolo è stato come al solito bellisimo,secondo me hanno raccolto poco,molta gente raggirava l'ostacolo per non pagare le tre euro o dare un piccolo obolo,purtroppo
 
 
#6 fede 2011-10-03 08:01
per non dare un obolo di 2 o 3 euro ho visto centinaia di persone passare da sotto l'elastico che vedeva recintata la zona delle sedie,che vergogna
 
 
#5 lenox 2011-10-02 23:36
tony sei proprio bravo ,partipilo ancora di più,ma se devo essere obiettivo tutti all'altezza
 
 
#4 franco deb 2011-10-02 23:34
ancora bravi,anzi direi più bravi a parte i problemi tecnici del service complimenti veri
 
 
#3 trovati 2011-10-02 23:32
meucci se fai un assegno di 25 mila euro da domani iniziano i lavori,certo che certi commenti non si dovrebbero manco considerare
 
 
#2 Giulietta 2011-10-02 22:18
Caro Meucci io sarei curioso di sapere quanto sia stato raccolto per la Chiesa madre lo scorso 21 agosto e quanto denaro abbia ricevuto don Nunzio. Stesso dicasi per padre Mario. Attendiamo notizie anche dalla redazione magari.
 
 
#1 Meucci 2011-10-02 16:16
Ma insomma questi soldi per il restauro del convento
sono stati trovati tutti o non ancora?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI