Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

PRIMA CAMPANELLA PER 2.330 STUDENTI CASSANESI

scuola

L’estate è quasi finita e stamattina le lezioni ricominciano per la popolazione scolastica cassanese. Che, secondo i dati dell’Assessorato Comunale alla Pubblica Istruzione (al 31 dicembre 2010 dunque al termine ufficiale delle iscrizioni) è formata da oltre duemila persone (2.330 per la precisione). Così suddivisi: la Scuola dell’Infanzia conta 395 alunni suddivisi in quattro plessi ovvero una Scuola dell’Infanzia Statale (con 11 sezioni e 255 alunni), una Scuola dell’Infanzia Comunale (70 alunni suddivisi in 3 sezioni); due scuole paritarie private per un totale di altri 70 alunni.  C’è poi la Scuola Primaria (l’ex Scuola Elementare) che conta 744 alunni suddivisi in 2 plessi (Via Convento e via Gramsci) con 36 classi complessive.

La Scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria rientrano sotto la direzione del Circolo Didattico “A. Perotti” diretto da quest’anno dalla prof.sa Annoscia che svolge contemporaneamente le funzioni di Dirigente della Scuola Secondaria di primo grado “V. Ruffo”. A causa della carenza di personale dirigente ma anche per via del numero sempre più ristretto di iscrizioni presso la scuola Media, quest’anno i due complessi scolastici sono stati accorpati sotto la stessa Direzione ma secondo alcuni è il primo passo verso un unico “maxi-circolo didattico” che, appunto, dovrà unire – forse già il prossimo anno – Scuola dell’Infanzia, Elementari e Medie. Queste ultime contano 466 alunni suddivisi in 20 classi: troppo pochi per giustificarne l’autonomia.

Il Liceo Scientifico-Classico “Leonardo-Platone”, infine, avrà da quest’anno una suddivisione più razionale: presso l’istituto centrale in via padre Angelo Centrullo saranno concentrate le aule dello Scientifico oltre che i Laboratori e la Palestra mentre nel plesso staccato (quello accanto alla parrocchia Madonna delle Grazie”) sarà concentrato il Liceo Classico: in totale 725 alunni non solo cassanesi ma provenienti anche da Acquaviva, Santeramo e Sannicandro.

Commenti  

 
#4 indignata 2011-09-12 22:47
questo grave"cancro" è ormai cosa nota nelle nostre scuole.
i presidi smentiscono sostenendo che gli alunni vengono sistemati nelle aule a seconda del grado d'istruzione,ma sono dei veri valsi.
i favoritismi sono sempre esistiti.
quale spiegazione danno al fatto che in alcune sezioni si sono ritrovate classi intere delle elementari?è una vergogna!
il primo a farmi schifo è proprio chi comanda!
 
 
#3 cassanese pensante 2011-09-12 15:23
Si caro Tony Grande, fai la lettera al provveditorato. Però ricordati, e faglielo sapere anche a "genitore stufo", di segnalare quanti insegnanti ci sono che non sanno fare neanche la O col bicchiere... E' chiaro che poi, ognuno, cerca di accaparrarsi il meno peggio...
 
 
#2 Genitore stufo 2011-09-12 13:31
Caro Tony Grande, non posso far altro che essere daccordo con Te. Ma denunciarlo cosi' e' lettera morta. Invito Te e quanti intravedono delle anomalie a segnalarlo al seguente indirizzo e-mail del provveditorato:
, chiedendo di invalidare la formazione delle classi, perche' per come e' stata fatta e' un vero e proprio scandalo. Io l'ho gia' fatto.
 
 
#1 Tony Grande 2011-09-12 08:53
Ma possibile che nessuno guarda a come vengono formate le nuove classi in ingresso nelle scuole cassanesi?la solita corsa ad accaparrarsi le ins./proff. "migliori", le classi divise secondi le estrazioni sociali, ma è possibile che nel 2011 si facciano ancora queste distinzioni? è una vergogna!!!!! E nessuna specie di giornalista cassanese che sollevi questo problema,ma non hanno occhi per guardare, o anche loro hanno i figli da "sistemare"?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI