LA DI MEDIO E SANTORSOLA LITIGANO SULLE GIOSTRINE

municipio

Botta e risposta, a proposito della aree gioco messe a posto dal Comune, a disposizione dei bambini cassanesi (leggi l’articolo) tra Sindaco e opposizione

Il capogruppo di “Nuova Ideadomani”, Teodoro Santorsola in un articolo sul suo blog, ieri, aveva attaccato duramente il sindaco, dicendo sostanzialmente che spaccia per vere notizie che non esistono: “Dall’ufficio stampa del Comune è stato diramato un comunicato infarcito di inesattezze che rasentano il ridicolo (…); se per stessa ammissione dell’Amministrazione “gli spazi NON sono ancora fruibili dalla collettività” per quali ragioni si diramano comunicati stampa? Qual è la novità per Cassano? Dedicati ai bimbi, già c’erano due spazi che funzionavano, poi resi inutilizzabili proprio dall’amministrazione Di Medio che, di fatto, li ha trascurati e ignorati per ben due anni! L’unica cosa vera e condivisibile del comunicato stampa del Comune, infatti, è la frase “da troppo tempo in stato di abbandono”. Perché non si fa una volta tanto il mea culpa e dire che quest’amministrazione ha abbandonato, incustodito quegli spazi? Bisognava attendere oltre due anni per prendere coscienza di tale problema?”

Poco fa la replica della Di Medio: “Evidentemente la realtà dei fatti fa male al consigliere Santorsola il quale accusa la nostra Amministrazione di propaganda di regime. E’ da regime annunciare la manutenzione di un parco giochi e l’apertura di uno nuovo? E’ da regime dare corso a degli impegni di mandato presi con la cittadinanza? E’ da regime dare seguito a degli impegni presi ufficialmente davanti al Consiglio comunale? Sappiamo benissimo che, se non avessimo dato vita ai nuovi spazi gioco, avremmo ricevuto i rimbrotti puntuali e demagogici di Nuova Ideadomani, che non ha nemmeno l’onestà di riconoscere che non ci siamo mai “appropriati” del lavoro svolto dalle Amministrazioni precedenti, ma abbiamo ogni volta riconosciuto pubblicamente (ma forse ci si distrae durante i miei discorsi!) i meriti di scelte corrette. Inoltre, qualsiasi risultato (anche le inaugurazioni!) lo abbiamo realizzato nel senso della continuità amministrativa e di completamento delle opere . Ma a questo siamo abituati.  Cerchiamo solo di essere trasparenti, fare meglio di altri su questo versante. E diamo conto ai cittadini delle cose che si fanno (anche quelle più modeste) perché questo è il compito di un’Amministrazione. E siamo così trasparenti che, per correttezza nei confronti della collettività e per garantire il massimo della sicurezza verso gli utenti dei parchi, abbiamo detto che non sono ancora fruibili. Lo saranno tra poco quando saranno finiti i lavori di manutenzione di collocazione dei giochi. D’altronde non abbiamo annunciato cose da fare, ma dato conto di quello che c’è già, basti andare sui luoghi per rendersene conto. Stia sereno il consigliere Santorsola: ci saranno tante altre opere, grandi o piccole, che annunceremo. E ci aspettiamo il solito rimprovero di chi sta all’opposizione”.