Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/MADONNA_DEGLI_ANGELI1.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/MADONNA_DEGLI_ANGELI1.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

LE IMMAGINI DELLA FESTA DELLA MADONNA DEGLI ANGELI

MADONNA_DEGLI_ANGELI1

Nel giorno due agosto in onore della santa patrona, la cittadinanza cassanese viene svegliata nelle prime ore del mattino da fuochi pirotecnici che indicano il giorno principale della “Grande Festa”.

Nelle vie del paese si nota il fermento della gente: molti si accingono a partecipare alle funzioni religiose, altri si soffermano ad ascoltare il complesso bandistico in piazza, altri ancora vengono attratti dalle bancarelle.

Ma il cuore della festa è quello della solenne processione della statua della Madonna degli Angeli che parte dal Santuario dopo la solenne messa e giunge nei pressi di piazza Garibaldi.

Qui avviene la consegna simbolica delle chiavi della città da parte del Sindaco alla Patrona, che come da antica tradizione sta a simboleggiare una profonda devozione nei confronti della Vergine.

Questa devozione è rimasta sempre nel cuore dei fedeli infatti ogni anno accorrono numerosi ad ammirarla e venerarla.

Il fenomeno religioso si alterna al folklore caratterizzato dalle tradizionali bancarelle e da fastose luminarie che si possono ammirare lungo le vie principali ma anche nella piazza dove è esposto il quadro della Madonna.

A differenza degli altri anni, quest’anno il luna park è stato allestito nel piazzale Sisto e in piazza Merloni con adeguate prescrizioni a tutela della sicurezza.

Dopo la consueta cerimonia delle chiavi il carro riprende il cammino lungo le vie del paese fino ad arrivare in piazza dove ad attenderlo ci sono i fedeli.

L’attesa dell’arrivo della Madonna viene allietata dalla musica del concerto bandistico e da soste gastronomiche nelle aree adibite al ristoro.

Intorno alle ore 23.30 la Madonna è giunta in piazza, portata sul sagrato della Chiesa Madre “S. Maria Assunta” quindi in chiesa dove resta esposta alla venerazione dei cittadini fino alla sera del tre agosto quando viene ripresa la processione a “spalla” lungo le vie del paese vecchio e diretta in seguito alla Parrocchia “Santa Maria delle Grazie”.

Dopo essersi conclusa la liturgia religiosa, la gente trascorre il tempo divertendosi con le attrazioni del luna park o passeggiando per le vie illuminate.

Lo spettacolo dei fuochi pirotecnici che concludono la serata avviene con una chiamata che consiste nello sparare un botto che avvisa i cittadini a prendere visione dei fuochi d’artificio.

A conclusione dei fuochi il giorno più solenne della “Grande Festa” volge al termine lasciando posto ai festeggiamenti del giorno tre, prima che la Vergine torni anche per quest'anno al Santuario, la sera del 4 agosto.

Commenti  

 
#15 variabile 2011-08-09 17:31
inoltre restaurare una statua o un carro e' un dovere verso il patrimonio artistico che una comunita possiede.
X noi cristiani la verita' e' Cristo ed e' in nome di questa verita' che molti uomini o donne mettendosi alla sequela del vangelo nell'immitazione di Cristo,si sono guadagnati gli onori degli altari con titolo di santita',andando incontro il piu' delle volte al martirio.
Quando il fedele prega davanti alla vergine o un santo,non e' perche' adora la statua ,ma bensi' lo venera e nel far questo si affida ad una sua intercessione presso il trono dell'Altissimo o come vuoi tu chiamarla SS. Trinita'in quanto i santi sono nostri avvocati, ponti tra il cielo e la terra.
Guarda,a me poco importa se ad aprire i festeggiamenti sia stato il papa,o il presidente della repubblica,quello che e' importante e' e lo ripeto, che questo patrimonio artistico venga recuperato con il dovuto rispetto e giusta dose di fede.
Saluti
 
 
#14 variabile 2011-08-09 17:27
x credente
Carissimo-a tu leggi troppe favole bibbliche,le tue interpretazioni sono del tipo -fanatismo telebano-.
No ai mai pensato alla mente malata della gente,alle sue paure,alle sue turbolenze spirituali interiori,alle sue sofferenze,malattie....alla voglia di sfogare affidando davanti a quell'immagine richieste che necessita.
Tu credi che i nostri sacerdoti non predicano al prossimo il Signore,la Domenica non si acclama la Parola di Dio ed il Vangelo forse? o si parla della ricetta della domenica.
Non si addestra il gregge col bastone o con leggi moseaiche,che tra l'altro Gesu' e' venuto per abbattere,ma con tanta ma tanta umilta',lasciando il tempo necessario per ogni fedele che maturino in lui le giuste condizioni per poter scindere,distinguere il ruolo della preghiera a chi deve per diritto essere rivolta.
Dio legge i cuori,e' un Dio di amore non di vendetta o degli eserciti,questo laasciamolo credere ai telebani o agli ebrei.Quando un fedele si pone dinnanzi ad un santo o alla Vergine a pregare, vede tutto quello che gira intorno,cioe' la Trinita',e la sua benedetta ignoranza Dio la perdona.
Quando i malati si affidavono a Cristo per essere sanati,guariti dalla loro malattia, non si ponevono di fronte al figlio Di Dio,bensi' ad uno che definivono un profeta come il Battista,con poteri divini,e a loro Gesu' rispondeva...LA TUA FEDE TI HA GUARITO.
Davanti ad un Santo avviene la stessa cosa,naturalmente questo non e' paragonabile a Cristo o Dio,pero' se avviene per sua intercessione il miracolo,e' il santo stesso che dice...LA TUA FEDE HA TROVATO COMPASSIONE AGLI OCCHI DELL'ALTISSIMO.
 
 
#13 sereno 2011-08-04 21:47
giusto cittadino 2 tutti buoni a fare proposte il comitato i maestri intanto voi parlate e quelli facendo i professori i mesestri o com volete kiamarli lavorano anke rompendo le balle alle 8 di mattina di domenica alla fine la festa si fa.
quindi poke kiakkiere e rimbokkatevi le manike e collaborate e non comandare perke se si comanda si aiuta il comitato
altrimenti solo kritike.
ps per ki è kapatosta la festa patronale è ribadisco è processione luminarie bande e fuoki artisti di strada ....tut ù rest ki vuole cantanti ecc organizzasse sagre o lotterie la festa patronale e sacra e tale deve rimanere egregi computeristi e discotenomani e birraioli...con tutto il rispetto grazie.
 
 
#12 credente x monte.... 2011-08-04 17:02
assol. no, molto facile rispondere in questi termini, purtroppo anche se non lo si vuole accettare la verità è questa.. GOD BLESS YOU ALL.
 
 
#11 x credente 2011-08-04 16:28
ma p' favor......tu sei sicuramente uno di quelli che guadagna suonando ai citofoni durante tutta la settimana e specialmente la domenica mattina rompicchiando le scatole alla gente!!!!
 
 
#10 E.Mantegazziani: 2011-08-04 13:55
@credente
sei mica uno di quelli che vanno a sfrantecare le balle della gente alle 8 di domenica mattina?
Ma fammi il piacere, va....
 
 
#9 credente x maria1 2011-08-04 13:38
capisco ma la parola di Dio non insegna questo, solo un piccolo appunto vorrei ricordare che l'unico che è risorto dai morti si chiama Gesù, la chiave della vita sta nel verso che c'è scritto in giovanni 3:16, invito a leggerlo,
ps: sulle statue e divinità potrei citare altri versi molti + chiari.
 
 
#8 ahahah 2011-08-04 11:35
o però evitate qualche primo piano!!!!
 
 
#7 tradizionalista 2011-08-04 11:33
è inutile la festa ogni anno è sempre peggio, apprezzo il gran lavoro del commitato feste patronali che lavora tutto l'anno per lo svolgimento della festa, però c'è una disorganizzazione spaventosa!!! c'è bisogno di più volontari e meno maestri in quel commitato!!!!
 
 
#6 1x2 2011-08-04 11:29
il carro veramente pietoso capisco la mancanza di fondi però.....perchè nn si organizzano delle giornate dove tutti coloro che vogliono contribuire fisicamente ed economicamente, al restauro del carro, lo possano fare?
 
 
#5 maria1 2011-08-04 10:36
Mi sembra doveroso ribadire che i credenti non si prostrano davanti ad una statua (sarebbe idolatria) ma venerano Chi essa rappresenta. Quindi le statue di cui tu parli, oggetti materiali privi di vita, sono
solo delle ICONE, che RAPPRESENTANO il Santo, ma che NON SONO il Santo. Osservandone quindi un'immagine i fedeli sono portati al rispetto e alla preghiera.
Non esiste alcun divieto di creare simili rappresentazioni, che ovviamente
non saranno mai all'altezza del Santo che viene raffigurato, ma sono
espressione di pietà e devozione.
Anche chi si pone davanti alla foto della persona che ama, sa che è solo una foto e non la persona stessa.
 
 
#4 credente 2011-08-04 07:32
Michea 5:12

frantumerò in mezzo a te le tue immagini scolpite e le tue statue
e tu non ti prostrerai più davanti all'opera delle tue mani.

questo dice la Bibbia, a voi la riflessione a chi si sta adorando.
 
 
#3 capacall 2011-08-03 18:38
mettiamo vigili e carabinieri in mezzo le gioste visti gli elementi che vanno!
 
 
#2 ciccillo 2011-08-03 17:07
Io ricordo ancora il carro trionfale organizzato da Vtucc U Bagnine. La Madonna si vedeva sul carro, adesso sembra affossata, in secondo piano. All'ingresso del paese, alla consegna delle chiavi sul carro si vede solo il sindaco e la Madonna è troppo bassa. Facciamo qualche cosa.
 
 
#1 cittadino 2 2011-08-03 14:55
Tutti buoni a pensare alle giostre alle bancarelle...ma organizziamo una raccolta fondi seria per restaurare il carro trionfale....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI