Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

CIECHI, LA DI MEDIO RISPONDE: "ACCUSE FALSE"

sindaco_di_medio

In riferimento alla vicenda centralino-assunzione personale non vedente, il sindaco Maria Pia Di Medio puntualizza che:

“Il Comune di Cassano non è affatto inadempiente e questa Amministrazione è vicina ai bisogni e alle difficoltà dell’Unione italiana ciechi come, del resto, di tutte quelle categorie di soggetti diversamente abili. L’associazione fa riferimento a dettami normativi che sono puntuali, salvo poi lanciarsi in accuse gratuite che la sottoscritta non merita e per le quali si annuncia ricorso alle autorità giudiziarie competenti per la palese diffamazione e lesione dell'immagine dell'Ente che mi pregio di rappresentare.

Non è vero che un’assunzione (anche di un diversamente abile) prescinde dalle condizioni economiche di un Ente. Quello che l’Unione italiana ciechi sostiene, purtroppo, non è vero. Altrimenti, cosa spingerebbe un sindaco a non procedere all’assunzione di una persona inserita in una categoria protetta? Perché un sindaco dovrebbe negare il diritto al lavoro?

Quando possibile abbiamo dato spazio a tutte le iniziative tese a favorire, con le poche risorse a disposizione, il lavoro dei meno abbienti e degli svantaggiati. Di fronte a questa soluzione, però, siamo con le spalle al muro. Lo dimostra il fatto che a novembre scorso avevamo già iniziato l'iter per il posizionamento di un centralino con selezione di risposte automatiche (perché non possiamo assumere NESSUNO a tempo indeterminato) nel contesto della risistemazione di tutta la rete telefonica per la quale era scaduto il contratto di leasing del 2007 e mai rinnovato.

Altro che azione «moralmente e politicamente indegna»!

Personalmente sono a disposizione, come ampiamente dimostrato, per ogni chiarimento con l’associazione scrivente, certa che in futuro, non appena ci saranno le condizioni, quest’Amministrazione andrà incontro alle richieste dell’Unione ciechi nonostante le accuse di «pregiudizio, ottusità e di latente razzismo» che, francamente, rispedisco al mittente.

Commenti  

 
#2 FALSA POLITICA 2011-06-24 08:15
Non mi passa minimamente per la testa che una persona come la Di Medio, sempre disponibile ai bisogni, sopratutto dei piu' deboli, possa aver fatto una cosa simile, violando la legge. E' sicuramente una fandonia.
 
 
#1 obbiettivo 2011-06-23 21:27
io non ho votato per questa amministrazione quindi mi verrebbe facile criticarla,ma questa volta non credo che la di medio abbia potuto fare una cosa del genere. a volte dobbiamo essere obbiettivi.credo che questa volta l'abbiano fatta sporca.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI