Lunedì 26 Ottobre 2020
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/cotruvo_g.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/cotruvo_g.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

COTRUVO SUL POLISPORTIVO: “MISSONI, HAI FALLITO. LA PAGINA E’ SEMPRE QUELLA, ALTRO CHE SVOLTA”

cotruvo_g.jpg

Dall’ex consigliere comunale Giuseppe Cotruvo, riceviamo e pubblichiamo.

 


Egregio direttore,
apprendo da un articolo pubblicato su Cassanoweb della pubblicità gratuita di cui mi ha fatto onore l’assessore Missoni, capace di mettermi in bocca affermazioni estranee alle iniziative politiche da me promosse. Poverino, è stanco, deve essersi confuso perchè meno di un anno fa era l’amministrazione uscente che annunciava trionfalmente alla cittadinanza dell’imminente cambiamento delle modalità gestionali del polisportivo, che avrebbero agevolato la risoluzione degli annosi problemi della struttura. A tal proposito mi piace ricordare un articolo pubblicato su Cassanolive il 16 luglio 2008 (non se ne dolga se cito Cassanolive, ma l’assessore, bontà sua, pare non legga Cassanoweb), intitolato “Polisportivo comunale, Missoni:«si volta pagina»”. Cito alcuni passi:

“Vita nuova per il Polisportivo comunale di via Grumo. È l’auspicio dell’amministrazione comunale cassanese che, con l’approvazione dei criteri generali per la concessione del servizio di gestione, arrivata nel corso del Consiglio comunale di ieri, conta di debellare - una volta per tutte - i mali che affliggono l’impianto. (…) Il primo cittadino difende, poi, la bontà del documento: «gli interventi già programmati sono minimali. L’ ente ha fatto finora quanto rientrava nelle sue possibilità, ma non dispone delle risorse per gestire in maniera idonea una struttura così grande e così problematica. Inoltre, la modalità di gestione scelta permetterà di liberare risorse finanziarie per un ammontare di 100 mila euro che verranno destinate alle società sportive meritevoli».

I criteri generali per la concessione del polisportivo prevedevano, inoltre, investimenti per almeno 400.000 euro da destinare a lavori di ristrutturazione dei vialetti, della recinzione, etc.
Sa che fine hanno fatto questi 400.000 € e i 100.000 € da destinare alle associazioni sportive?
Le rispondo, citando un altro articolo pubblicato sempre su Cassanolive, il 3 gennaio 2009 e intitolato “Polisportivo, nessuno se lo piglia”:

La tanto decantata gara per l’affidamento decennale va clamorosamente deserta, ed il dott. Lazzaro spiega i motivi della nuova gara “ponte”. Un flop clamoroso, dal quale potranno essere aperti ampi e controversi spazi di discussione.

In altri termini, la gara per la gestione del polisportivo, che avrebbe sbloccato i 400.000 € + i 100.000€ a cui poc’anzi accennavo, si è rivelato l’ennesimo fallimento dell’amministrazione Gentile, ma soprattutto l’ennesima mortificazione per quanti, sportivi e non, si erano lasciati abbindolare da proclami di mera facciata.

Per cui, se c’è qualcuno che ha clamorosamente sbagliato i calcoli, quel qualcuno non è certamente il sottoscritto, tanto che, con grande lungimiranza, ebbi modo, in Consiglio Comunale, di criticare aspramente l’assurdità del provvedimento che l’amministrazione ci presentava come la panacea dei problemi del polisportivo.
 
Mi auguro che questa mia consenta all’assessore di riacquistare livelli di lucidità più consoni alle deleghe assessorili che riveste, sebbene comprenda che 10 anni di esposizione solare possano abbrustolire le sinapsi più pervicaci e spossare gli animi più indomiti. All’assessore mi sento di suggerire di star tranquillo: il peggio è passato. I cassanesi, gente magnanima e compassionevole, lo libereranno da vincoli di rappresentanza, consentendogli di spendersi in altre attività nelle quali saprà eccellere: ad esempio, il bricolage, l’uncinetto, oppure il decoupage, oppure, perché no, darsi all’ippica? Il contatto con i cavalli è risultato terapeutico in molti casi.
Insomma, l’assessore non avrà che l’imbarazzo della scelta e, per giunta, avrà una preoccupazione in meno: in merito al mio futuro, presto saprà e trasecolerà!

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.