FALCO GRILLAIO, VIA AL CENSIMENTO. DA NOI SE NE OCCUPERA’ UN ESPERTO ESTERNO

falco_grillaio.jpg

Comincerà domani 4 maggio il censimento della popolazione di falco grillaio presente nel

territorio dell’Alta Murgia. Si tratta di una delle attività previste dal progetto “Il Parco per

il Grillaio” che l’Ente Parco ha voluto sostenere nell’ambito del programma “Parco in Primavera 2009”.

 

Le operazioni sono coordinate dalla sezione LIPU di Gravina, in collaborazione con le

associazioni Altura, Argonauti, De Rerum Natura, EBN Italia, Or.Me., VAS Santeramo, WWF Gioia del Colle: numerosi i volontari coinvolti, che assicureranno il censimento anche dei grillai presenti nei comuni limitrofi al Parco, garantendo così un quadro completo relativo a tutta l’area delle murge appulo-lucane.

 

Le modalità con cui si realizza questa attività si basano su un comportamento peculiare

del grillaio, assolutamente unico per un rapace diurno, ovvero quello di riunirsi su alberi,

isolati o in piccoli gruppi, presenti quasi sempre all’interno degli stessi centri urbani dove

nidifica, per trascorrervi la notte. Presso questi alberi denominati “dormitori” ogni sera è

possibile ammirare assembramenti di centinaia di falchetti che pian piano si posano sui

rami scomparendo nella chioma. Ogni volontario-rilevatore, munito di penna, taccuino e

tanta pazienza e concentrazione, riesce in questo modo a contare, fino al tramonto, tutti i grillai del proprio dormitorio di osservazione, nell’arco di circa un paio d’ore.

 

Ben cinque sono i comuni del Parco che ospitano importanti colonie di grillaio, ovvero

Altamura, Cassano delle Murge, Gravina in Puglia, Minervino Murge e Santeramo in Colle; qui si concentra la maggior parte della popolazione di grillaio dell’Italia peninsulare,

specie di estrema importanza conservazionistica e che la comunità europea classifica

come specie prioritaria.

Per quel che riguarda Cassano, nessuna associazione è stata contattata né si è proposta per il censimento che è stato affidato a Giuseppe Nuovo, presidente dell'associazione Argonauti, nonchè collaboratore della masseria “Ruotolo”. Nuovo procederà alla conta di falchi presso il grande pino che si trova dinanzi a piazza Dante, meglio nota come “Villa dei Caduti”, un albero che conta un assembramento di volatili di grandi dimensioni.

Il censimento riveste particolare importanza sia sotto il profilo scientifico che sotto

il profilo educativo e divulgativo, e rappresenta un’occasione valida per poter conoscere

meglio la vita sociale di questo straordinario rapace che vive in città e per la cui tutela

ciascuno può adoperarsi.

 

Per chi desideri ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.parcoaltamurgia.it.