Venerdì 22 Novembre 2019
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/ezia_banca.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/ezia_banca.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

PRESENTATA LA BANCA DEL TEMPO, UNA ESPERIENZA CHE MIGLIORA LA VITA

ezia_banca.jpg

“Il tempo cambia molte cose nella vita, il senso di amicizia e opinioni, che voglia di cambiare che c’è in me”. Si apre così, con una citazione del Maestro Battiato impressa sullo sfondo a illuminare la tavola rotonda, e sapientemente imbandita di presenze autorevoli nel campo istituzionale e del Terzo Settore locale. Al centro del dibattito il significato del tempo, e più precisamente la Banca del Tempo (BdT), come “risorsa e strumento di solidarietà e rete sociale”.

 

COS’E’ UNA BDT? Libere associazioni tra persone che si auto-organizzano e si scambiano tempo per aiutarsi, soprattutto nelle piccole necessità quotidiane. Si recuperano le abitudini di mutuo aiuto, tipiche dei rapporti di buon vicinato.

 

 

Qui apparirà il video

 

GLI INTERVENTI

 

Dott.ssa Quatraro Maria, Presidente del Consiglio Comunale: “In passato, il tempo, come ci insegna Sant’Agostino, era un’estensione dell’anima. Con le BdT si compie un capovolgimento culturale. Secondo me e l’amministrazione comunale di Cassano rappresentano un progresso umano, una rivoluzione culturale e del concetto di solidarietà”.

 

Dott. Francesco Angelo Lazzaro, Segretario Generale Comune di Cassano: “L’intervento degli enti comunali deve incentivare la presenza del Terzo Settore per valorizzare le BdT come occasione di integrazione per le fasce sociali più disagiate”.

 

Dott. Giovanni Annoscia, presidente cooperativa Proxima: “Vent’anni fa circa nascevano le banche del tempo in Europa, che affondano le loro radici e la ragion d’essere nel concetto di scambio, già diffuso a seguito della rivoluzione francese, secondo i principi di scambio, reciprocità e bene comune.

A Torino le donne imprenditrici scambiavano il proprio tempo con le immigrate, le quali avevano difficoltà di lavoro e inserimento nel tessuto sociale.

 

Dott.ssa Lucrezia Pellico, esperta in comunicazione: “Nelle BdT vengono meno alcune dinamiche di potere costituite dal ruolo, da uno status sociale. La casalinga che presta il suo tempo per rifare l’orlo dei pantaloni all’avvocato è una relazione interpersonale di scambio e reciprocità. La casalinga è importante tanto quanto l’avvocato”.

 

L’INDAGINE DEL COMUNE Questa iniziativa fa seguito ad una ricerca commissionata dal Comune di Cassano delle Murge e condotta da Biancamaria Pepe per la realizzazione del “Piano dei Tempi”, mirato a organizzare la città nell’ambito dei servizi di conciliazione e per rilevare i bisogni della popolazione, in particolare di quelle famiglie con figli a carico che rientrano nell’obbligo scolastico. 1540 questionari mostrano grande sensibilità in tema di qualità dei servizi.

Cassano risulta, secondo una indagine, uno dei comuni in cui si adottano grandi tematiche in Italia.

Servizi presenti a Cassano:

Un micronido: l’unica esperienza realizzata dall’associazione cooperativa sociale Mani Solidali; centri ludici e ludoteche: “I colori del sorrisolo”, “Aquilone”. “Peter Pan”; scuola materna comunale; associazione Agesci; due linee urbane per collegare il paese con i borghi.

 

BDT E INTERNET Le BdT utilizzano gli “accessori” della comunicazione in rete. Internet è una grande vetrina per conoscere e farsi conoscere. Per le BdT è fondamentale avere questa vetrina superando gli ostacoli, con possibilità di “disvelamento” di chi si nasconde, passando da una dimensione virtuale a quella reale, andando ben oltre le maglie imbrigliate della rete.

 

GLI OSTACOLI PER LE BDT Nelle grandi città l’ostacolo maggiore per le relazioni interpersonali è la diffidenza diffusa. Nei piccoli centri le barriere sono dovute alle conoscenze, spesso pregiudiziali, che ciascuno di noi nutre verso l’altro. Barriere che si superano andando oltre la rete, creando occasioni di incontro conviviali. Le BdT mettono in relazione i soggetti.

 

INTERVENTI DEL PUBBLICO Il dott. De Marco solleva la questione dei circa mille immigrati che a Cassano, da tempo, risultano essere sempre più ghettizzati, non riuscendo a integrarsi nel tessuto sociale urbano. Le BdT possono essere una occasione di inserimento di persone e di superamento dei pregiudizi.

 

Contattaci se vuoi aderire al prossimo corso di formazione, aperto a tutta la cittadinanza.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.