Lunedì 26 Ottobre 2020
   
Text Size

93 MILIONI DI EURO PER IL PARCO EOLICO

eolico_1

E’ il più grosso investimento economico che mai Cassano abbia visto, quello per realizzare un Parco Eolico nella piana che degrada verso Bari.

L’Enel Green Power ha messo sul tavolo quasi 93 milioni di euro per costruire un parco da 33 torri alte 100 metri, per una estensione che va dalla via vecchia di Acquaviva alla zona industriale, in via Grumo.

Una grossa fetta è, ovviamente, per l’acquisto e l’installazione dei tralicci, delle pale e dei generatori ma ci sono somme “minori” che potrebbero muovere interessi anche cassanesi: sono previsti, ad esempio, 3 milioni di euro per il calcestruzzo, 4 milioni per l’impiantisca elettrica, 140 mila euro per la movimentazione della terra e la predisposizione dei siti, 126 mila euro per gli espropri.

Una massa imponente di denaro come non se ne era mai vista, insomma: basti pensare che il COSVIM, il Consorzio di Sviluppo Meridionale insediatosi dal 2003 nella zona artigianale vantava un investimento complessivo di circa 20 milioni di euro dunque di gran lunga inferiore a quello per l’eolico.

Quello degli investimenti economici è solo uno dei capitoli di questa strana vicenda che sta investendo una ancora inconsapevole Cassano.

Dalla sommaria lettura del progetto – che verrà illustrato nel corso di un incontro in Sala Consiliare sabato 11 dicembre alle ore 17.00 dal Sindaco e dall’Amministrazione Comunale – emergono alcuni fatti che potremmo definire perlomeno “curiosi”.

La società che ha predisposto il progetto per l’Enel, la Sintecnica di Livorno, ha fatto redigere uno Studio di Impatto Ambientale nel quale, parlando di “analisi faunistica e ambientale”, si leggono frasi del genere: “non si ravvisa alcun impatto negativo indiretto  ma solo DIRETTO sull’avifauna che potrebbe colpire le specie più stanziali. Gli impatti saranno mitigati con un costante monitoraggio”. Come dire: se il danno ci sarà, sarà monitorato… O ancora: “per le rotte migratorie del Falco Naumanni (meglio conosciuto come “Grillaio”, tipico dell’Alta Murgia, ndr) saranno creati appositi corridoi”, immaginiamo fra una pala e l’altra.

Sono previsti, poi, vantaggi per le casse comunali, si legge nella “Relazione Paesaggistica”: “(…) un aumento dell’introito nelle casse comunali che potrebbero investire tale denaro nei settori che ritengono opportuni”. E’ noto che i Comuni non possono chiedere royalties sugli impianti che producono elettricità da fonti alternative e dunque da dove dovrebbero arrivare questi introiti? Dall’ICI? Da altre “Tasse comunali sull’attività produttiva”?

Lo si capirà meglio nell’incontro di sabato.

Commenti  

 
#10 a siria 2010-12-13 10:49
forse ti riferisci alla pulizia delle strade?non penso,visto che non c'è neanche quella!
tu sarai una di quelle che ha creduto agli asini che volano!
 
 
#9 a siria 2010-12-13 10:44
se nella vecchia amministrazione c'era :"l'affaristica",in questa cosa c'è?
mi risulta che per "l'affaristica" alla tributaria siano state condannate altre persone.......ma vergognati per quello che dici,evidentemente sono tuoi amici!
 
 
#8 siria 2010-12-13 10:14
Caro "per patrizia",quando leggo affermazioni come le tue non posso far altro che pensare che chi scrive è uno di quelli che ha governato o è stato vicino a chi ha governato nello scorso decennio, i quali avendo amministrato in maniera AFFARISTICA la cosa pubblica ora stenta a credere che c'è qualcuno che invece parla e il suo dire è schietto agisce e il suo fare è PULITO!
 
 
#7 per Patrizia 2010-12-12 15:45
Ciò che dici è giusto in teoria, ma qui la questione è molto più complessa.
In questo caso si tratterebbe solo di una grossissima speculazione a vantaggio di pochi ed a beneficio soprattutto degli amici (e dei parenti) degli amici. Per non parlare di un paesaggio che verrebbe irrimediabilmente deturpato. A Cassano, possono andar bene, semmai, poche max una decina di pale eoliche, ma non a valle, tra l'altro nella zona più fertile (tanti hanno fatto casino per la circonvallazione ed ora non dicono niente), bensì sulle cime delle colline, zone tra anche più ventilate.
La convocazione della "sindachessa" di ieri pomeriggio è stata un'altra delle sue ormai celebri prese in giro, buone per il popolino beota. Speriamo che i cassanesi si risveglino davvero dal letargo e si rendano conto in quali mani (maleodoranti) siano capitati!!!
 
 
#6 Patrizia 2010-12-12 10:55
Come al solito, ci definiamo ambientalisti, crediamo che sia giusto sostituire le fonti di energia tradizionali (petrolio, gas, nucleare) con le fonti energetiche alternative per il rispetto dell'ambiente, e per renderci come nazione più indipendenti dalla Francia (per il nucleare), dalla Russia( per il gas metano) dai paesi arabi (per il petrolio), ma questo sempre e solo in teoria, perchè se le pale le mettono nel mio territorio, allora non va più bene!!!!
Cassanesi non cresceremo mai!!!
 
 
#5 Donald 2010-12-12 10:44
falco grillaio, dicci qualcosa...
Abbiamo sempre saputo chi eri, VENDUTO!!!!
 
 
#4 hrr 2010-12-11 13:40
33 PALE ALTE 100 METRI DA VIA GRUMO ALLA VIA DI ACQUAVIVA????

CIOE' ALLE SPALLE AVREMO CIO' CHE RESTA DELLE MURGE E DIFRONTE DA SINISTRA A DESTRA PALE EOLICHE....DI 100 METRI L UNA

MA SIETE IMPAZZITI???

NON SONO ASSOLUTAMENTE CONTRARIO A EOLICO E SOLARE...MA NON E' POSSIBILE OPERARE IN QUSTO MODO!!!
 
 
#3 S.O.S. 2010-12-11 13:25
UNDICI ANNI Fà
SE VI RICORDATE DOVEVANO VENIRE GLI AMERICANI

BINGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

L'UOMO NERO (DIABOLIK) HA COLPITO
BINGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

GRAZIE CASSANO VI MERITATE QUESTO LO AVETE VOLUTO VOI
 
 
#2 trovatello 2010-12-11 11:39
me lo vedo il falco grillaio a fare slalom...e sò c.... sua se sbaglia il tempo tra una pala e l'altra...verranno create appositi corridoi??anche lì una rotatoia me la vedrei bene(boh mezz i matt stam!!!)...penso che a stò giro l'amministrazione verrà messa a dura prova...occhio che ve la giocate di brutto non bruciamo quello che di poco buono abbiamo in questo paese ossia il paesaggio!!!
 
 
#1 Donald 2010-12-10 23:14
Dal tuo articolo, Gb, abbiamo capito tutto.
Abbiamo capito chi sta politicamente dietro questo investimento (continuando a far finta di niente), abbiamo capito a chi conviene, ed a chi sono stati, forse, già promessi i posti di lavoro.
Ed abbiamo capito anche la tua posizione: a favore!
Forse perché sarai tra i beneficiati?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.