SCUOLA MEDIA, TUTTI PROMOSSI MA NESSUN "DIECI E LODE"

scuola

Nessun "dieci e lode" ma anche nessuna bocciatura per i circa 140 studenti della Scuola Media "V. Ruffo" di Cassano che questa mattina hanno conosciuto gli esiti dell'esame di Terza Media.

Tutti sono stati promossi e potranno iscriversi alle Scuole Superiori: molti hanno superato la prova finale con il "sei" in pagella; diversi con "sette" e "otto"; numerosi anche i "nove" mentre i "dieci" sono stati complessivamente una quindicina.

Nessuno, però, ha raggiunto il "dieci e lode" che da quest'anno era previsto come votazione massima.

Diverse le lamentele dei genitori, non tanto per l'andamento degli esami ed il loro esito finale quanto per la oramai "famigerata" prova INVALSI ovvero il quizzone ministeriale somministrato ai ragazzi che da quest'anno ha fatto media nella votazione finale.

Doveva essere una prova "oggettiva", uguale per tutti gli studenti italiani e dunque facile da giudicare ma si è trattato per molti di un vero e proprio calvario. Le cifre, infatti, parlano chiaro: solo una studentessa  cassanese in tutta la "Ruffo" avrebbe ottenuto "nove" alla prova INVALSI mentre pochissimi sono stati gli "otto". La maggior parte dei ragazzi si è fermata fra "sei" e "sette" e molti sono stati i "cinque", quasi l'insufficienza.

E' ancora presto per conoscere i risultati a livello nazionale e dunque fare raffronti fra la nostra realtà e quella del resto d'Italia, fra il grado di preparazione degli studenti cassanesi e quello dei loro colleghi del resto d'Italia ma c'è già chi attribuisce a qualche insegnante la scarsa preparazione degli alunni ad affrontare questa prova o l'eccessiva magnanimità nel giudicare con voti "gonfiati" le altre prove. Ovvero: chi ottiene 5 all'INVALSI come fa ad ottenere 9-10 alle prove scritte di italiano, matematica o nelle lingue?

Il dibattito è aperto ma per chi volesse cimentarsi con le prove del Ministero può cliccare qui e sfidare le proprie conoscenze.