Venerdì 18 Ottobre 2019
   
Text Size

MONS. CACUCCI: SERENA E FELICE PASQUA

messaggio-online

Mons. Francesco Cacucci, Presidente della Conferenza Episcopale Pugliese, ha voluto inviare un breve messaggio di auguri alla nostra redazione e ai voi lettori.

Cogliamo così l’occasione per porgervi, anche noi, i nostri migliori auguri!

mons_cacucciCarissimi,
un breve messaggio per augurare ai lettori de LA VOCE DEL PAESE una serena e felice Pasqua del Signore.

Che cosa è la Pasqua? E' un passaggio dall'odio all'amore, dalla disperazione alla speranza. Gesù, in questo giorno, rinnova il Suo mistero d'amore per ciascuno di noi e ci invita a lasciarci illuminare dalla luce della Sua Parola e dalla Grazia dei Suoi sacramenti.

"la nostra partecipazione al Corpo e sangue di Cristo - ci insegna San Leone Magno - non tende ad altro che a trasformarci in quello che riceviamo, a farci rivestire in tutto, nel corpo e nello spirito, di Colui nel quale siamo morti, siamo stati sepolti e siamo risuscitati"

E' Cristo risorto che guida il cammino della Chiesa. Al di là della morte, che è sempre presente nel mondo, ognuno di noi riceve da Dio la vita e Cristo cammina con ciascuno di noi, vive con ciascuno di noi. "Non vi lascio soli" dice ai discepoli, ma sarò con voi sempre". Egli è fra noi, vivo e glorioso nel Suo trionfo di misericordia, che è la Pasqua. Egli ci chiama alla conversione, ci invita a cambiare vita, a seguirLo e ad amarLo vivendo e testimoniando con la nostra vita il nostro amore per Lui.

Commenti  

 
#14 libero per Il Battista 2010-04-06 21:26
Gentile Sig. Il Battista,
auspico sinceramente che il sig. Brunelli si riguadagni la stima e la considerazione di tanti cassanesi, me incluso; perché lui, almeno, una "buona storia" la può vantare.
Almeno fino a un certo momento della sua vita...
A lei, sig. Battista, grazie e complimenti per l'attenzione che mi ha riservato.
Tutti noi aspiriamo alla pace, e alla giustizia!
Cordiali saluti
 
 
#13 Il Battista per Libero 2010-04-06 19:46
Egregio Sig. Libero,
è riuscito ad attirare la mia attenzione quando sul messaggio dell'Arcivescovo Mons. Cacucci ho potuto scorgere ben 11 commenti.
Considerati i particolari momenti di crisi economica e di fede, ho veramente pensato che un messaggio di augurio di un Monsignore avesse carpito così tanta attenzione da parte dei lettori di Cassanoweb, da suscitare un plebiscito di fede.
Invece mi accorgo, leggendo i post, che lei si è quasi voluto sostituire a colui il quale scelse di sacrificare la sua vita terrena per poter essere ricordato nei secoli.
Scorgo nei suoi scritti uno spropositato accanimento di indefinite ragioni e direzioni.
Ho notato che nei suoi primi tre commenti è stato aspro e sprezzante nei confronti del Sig. Brunelli, dandogli del “Tu”. Ma con i successivi commenti, iniziando con quello delle ore 01.40 del giorno 6, è avvenuta una metamorfosi, si è rivolto al Sig. Brunelli in terza persona singolare, dandogli del “Lei”.
Questi particolari, ahimè, potrebbero dare credito ad almeno due ipotesi.
La prima è quella che a tarda notte ha preso coscienza che il Sig. Brunelli merita più stima di quanto Lei vuole far credere con le sue esternazioni.
La seconda invece, e mi auguro di no, è che alle ore 01.40 del giorno 6 aprile scorso, la sua persona ha subito uno sdoppiamento, una metamorfosi o addirittura un cambio di staffetta.
Comunque, è evidente che per stare in pace con gli altri, bisogna prima stare in pace con se stessi.
La saluto cordialmente.
 
 
#12 GB 2010-04-06 16:17
Grazie per il consiglio.
 
 
#11 libero per Giovanni B. 2010-04-06 13:50
Ok, sono in buona parte d'accordo con lei.
Intanto, se mi permette, un consiglio: quando scrive sulle due amministrazioni, Gentile e Di Medio, e dei suoi protagonisti, eviti di farsi condizionare dai suoi sentimenti personali verso alcuni dei protagonisti, badando, appunto, solo ai fatti. Ne guadagnerebbe in maggiore credibilità, e forse, nel tempo, potrà riconquistarsi quella considerazione che diversi cassanesi avevano per lei.
Perché in effetti, ora e solo ora, - come lei stesso ha ammesso - la considerano proprio un pennivendolo.
(e purtroppo anche nello schieramento a cui sembra essere più vicino in questo momento)
Buon lavoro alla ricerca della Verità: quella che ci rende davvero LIBERI!
 
 
#10 g.brunelli x libero 2010-04-06 12:55
A briscola si dice "io butto bastoni e tu rispondi a coppe". E così avviene con questi commenti: io dico che bado ai fatti, cercando di capirli e interpretarli; lei parla del passato, di quello che è stato e che forse potrebbe essere o addirittura disconoscendo le pecche dell'amministrazione Gentile (nella quale distinguerei nettamente un primo quinquennio dal secondo: NETTAMENTE) parlando ancora di coraggio, ecc. ecc. E stiamo ancora a discutere se un comportamento è riprovevole solo se è penalmente rilevante....

In sintesi, penso questo: non mi interessa da chi ha preso voti la Di Medio, mi interessa sapere che cosa la Di Medio dice e fa. Giudichiamo dai fatti, è il mio consiglio, non da quello che è stato il passato: se poi coi fatti ci si ricongiungerà a quel passato per cercare di riabilitarlo, sfuggirgli, ecc. ecc., apriremo il fuoco della critica politica.

Che le devo dire, intanto? Buona attesa!
 
 
#9 libero per Giovanni B. 2010-04-06 04:40
So bene che all'epoca lei scriveva - e la apprezzavo per questo - sulle malefatte di Leporale & C.. È proprio per questo che non mi spiego il suo nuovo corso giornalistico: molto a supporto di coloro che ora sono alleati proprio con gli amicissimi di Leporale & C.
Mettere sullo stesso piano l'amministrazioni Leporale & C. con quella di Gentile lo ritengo del tutto improprio: l'amministrazione Gentile ha segnato un grosso passo in avanti rispetto al passato.
E le parlo da semplice cittadino che non ha avuto ne legami di parentela, ne interessi particolari e nemmeno amicizie in quell'amministrazione.
Se lei, piuttosto, è venuto a conoscenza di fatti penalmente rilevanti, riguardanti la vecchia amministrazione, doveva fare solo una cosa: denunciare agli organi competenti.
Se non lo ha ancora fatto: o manca di coraggio o calunnia - forse perché strumentalizzato - per "strani" interessi che prima o poi conosceremo.
Il tempo ci darà le risposte. Come sempre.
 
 
#8 Per orso 2010-04-06 00:50
Chi posta volgarità, calunnie e maldicenze sarà sempre bloccato su CassanoWeb.

La Redazione
 
 
#7 Giovanni B x libero 2010-04-05 23:59
Se avesse letto bene il post precedente, non avrebbe scritto quella citazione...avrebbe compreso che io ho SEMPRE preso la strada che va in su.
Forse lei era troppo piccolo per ricordare che quando Leporale era il "deus" di Cassano, io ne raccontavo storie, vicende e "malefatte". Se conserva la collezione di "Muoviti Muoviti" vada a leggersi chi ha scritto gli articoli sulla "Tributaria", sulla condanna di Leporale & C., sugli abusivismi edilizi come il Garden Village.

Ma era anche piccolo quando ho cominciato a raccontare che pure il "Palazzo di vetro" di Gentile & C. non era poi tale? Che quanto ad arroganza di potere, perfidia e strane manovre si era alla pari del passato? Anche allora, lei pensa, ho scelto la strada in discesa?

I miei punti di riferimento sono i fatti: me ne porti, se ne è capace, che possano smentire quanto da me detto finora e potrei anche cambiare idea su me stesso
 
 
#6 orso 2010-04-05 21:39
Caro sig. Libero siamo in due ad essere inbavagliati dal sig. Brunelli!!!!
 
 
#5 libero 2010-04-05 20:47
Caro Giovanni B.,

purtroppo ai tempi di "Voci Nostre" ero troppo piccolo...
Sono stato invece un avido lettore, di altre, successive pubblicazioni locali (es. Muoviti).
Ciò che non capisco - o forse capisco benissimo! - è come si possano mutare così rapidamente valori, idee e riferimenti culturali...
Forse sono solo un ingenuo nel credere ancora che i propri talenti e le proprie competenze, quando ci sono, vadano sempre messi al servizio di buone cause. E non di interessi di corto respiro.
Tiziano Terzani, nel suo “La fine è il mio inizio”, scriveva: «quando sei a un bivio e trovi una strada che va in su e una che va in giù, piglia quella che va in su. È più facile andare in discesa, ma alla fine ti trovi in un buco. A salire c’è più speranza. È difficile, è un altro modo di vedere le cose, è una sfida, ti tiene all’erta».
Onestamente, ritieni di aver preso la strada che va in su?
 
 
#4 Giovanni B. x libero 2010-04-05 16:40
Che le devo dire, sig. Libero...

E' da quando ho iniziato a scrivere di cronaca locale (1981, "Voci Nostre" un giornale che forse a lei è molto caro...)che mi danno del pennivendolo, del codardo, del servitore di vili e/o oscuri interessi, ecc. ecc.

Le dico la verità: a volte qualche dubbio mi viene. Poi, però, vado a rileggermi i miei articoli di questi anni e mi accorgo che queste accuse mi arrivano, proporzionalmente, da una parte e dall'altra rispetto a chi governa o a chi sta all'opposizione.

Prima le accuse arrivavano da Paolo Nuzzaco e Leporale approvava; poi arrivarono da Leporale e Santorsola approvava; poi arrivarono da Santorsola e Gentile e la Di Medio (o chi per lei) approvava....tra un pò, arriveranno da...

Vorrà dire qualcosa, questo? Non so. Come sempre sono i lettori (e i fatti) a giudicare e se questo organo di informazione è così seguito, ci sarà una ragione, o no?

Quanto al cambiare vita, la ringrazio del pensiero (e senza virgolette).

Infine, una annotazione (non solo tecnica): il commento di Francesco Paolo è stato pubblicato prima poichè è, evidentemente, un lettore registrato mentre lei non lo è dunque prima che i commenti dei lettori non registrati vengano pubblicati, la Redazione si riserva il diritto di leggerli e pubblicarli, così come è avvenuto, naturalmente non in tempo reale.

Mi permetta di sottolineare la significatività di questo accaduto: a volte la nostra ignoranza e il nostro pregiudizio, ci fanno dire cose che nella realtà dei fatti non sono vere.

Ecco perchè - al contrario di lei - io posso dire davvero di essere libero: perchè i fatti li verifico, ne scrivo quando sono sicuro (ovviamente come tutti posso anche sbagliare, ma me ne assumo la responsabilità) e mi firmo con nome e cognome. Non per tutti, evidentemente, è così.
 
 
#3 libero 2010-04-05 14:19
Come volevasi dimostrare: non avete pubblicato il mio post ma ne avete pubblicato uno del tutto speculare a sostegno dei vostri sponsor politici.
Caro Brunelli, manchi di coraggio!
E ricorda che il male che si fa, torna indietro, prima o poi!!
P.S.: Francesco Paolo...Sisto??
P.P.S: Ovviamente ti guarderai bene dal pubblicare anche questo post
 
 
#2 Francesco Paolo 2010-04-04 22:41
Auguri alla Sig.ra Maria Pia Di Medio, affinché dopo nove mesi dalla sua nascita da Sindaco, i suoi occhi possano finalmente vedere e desiderare le verità vere. Questo è un obbligo per un Sindaco di Tutti.
Auguri al Sig. Ignazio Zullo, affinché dal suo recente e meritato successo la comunità pugliese ed in primis quella cassanese tutta, possano trarre beneficio e che a qualcuno possa insegnare che per rappresentare una comunità è meglio essere fisicamente vicini alla gente, poiché la vicinanza spirituale o peggio ancora virtuale è insufficiente.
Auguri al Sig. Giuseppe Gentile, affinché le duplici esperienze di mandato in essere lo aiutino a maturare e a far capire che l’avidità non premia.
Auguri al Sig. Teodoro Santorsola, affinché si disfi degli avidi e degli invidiosi e che alla sua competenza possano fiorire moderazione e umiltà: triade di qualità del vero Sindaco per Cassano.
Auguri di Buona Pasqua a tutti i cassanesi.
 
 
#1 libero 2010-04-04 21:39
«Egli ci chiama alla conversione, ci invita a cambiare vita, a seguirLo e ad amarLo vivendo e testimoniando con la nostra vita il nostro amore per Lui».
Spero, cari "amici" della redazione di Cassanoweb(soprattutto al "direttore"), che davvero vogliate seguire l'invito del nostro caro Vescovo.
E la finite di mettervi al servizio di "interessi" piuttosto discutibili...
In ogni caso Santa Pasqua anche a voi!
P.S.: Chissà se pubblicherete questo post...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.